La candidata del M5S corre col velo islamico: è polemica sui social

Nasri Assiya, 20 anni, si è candidata come consigliere comunale a Montoro, ma la sua avventura elettorale non è cominciata nel migliore dei modi

La candidata del M5S corre col velo islamico: è polemica sui social

La sua candidatura ha diviso gli elettori di un piccolo centro dell'Avellinese, scatenando una bufera sui social network. La candidata Nasri Assiya, 20 anni, si presenta come consigliere comunale alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio a Montoro, in provincia di Avellino, ma la sua avventura elettorale non è cominciata nel migliore dei modi.

Nei confronti dell’esponente del Movimento 5 Stelle, che indossa il velo, come vuole la tradizione del suo Paese d’origine, una serie di messaggi su Facebook e Instagram che la invitato a desistere, quel burqa non va giù a molti elettori. Numerosi i commenti di chi non condivide l'impegno politico della donna di religione musulmana, sotto il post che annuncia la sua candidatura.

“Lei è Nasri Assiya , ha 20 anni è laureanda in Matematica. Iscritta all'Università a soli 17 anni, conosce perfettamente quattro lingue straniere. Nonostante la giovane età, vuole abbracciare la politica attiva. Spigliata, disinvolta ed energica, Assiya vuole partecipare al cambiamento e prendere per mano il suo futuro e quello dei tanti giovani di Montoro, impegnandosi in prima persona affinché Montoro possa correre verso un futuro di sviluppo sociale, economico, culturale e lavorativo”.

Questo il messaggio elettorale della candidata, subissato di commenti. “Una nuova italiana con il burqa. Non ti voterei mai”, scrive qualcuno, mentre un altro utente pubblica una foto con la scritta “Islam, no grazie”. O ancora, c'è chi afferma: “Va benissimo, basta che tolga il velo dalla testa, che non è certo un simbolo di sviluppo culturale e sociale”.