Boschi pronta a tornare: per lei il posto della Azzolina?

Finita l'estate, l'ex ministro per le Riforme sarebbe pronto a tornare e mirerebbe al ministero dell'Istruzione oggi occupato dalla grillina Lucia Azzolina

Boschi pronta a tornare: per lei il posto della Azzolina?

Finita sempre più ai margini del mondo politico dopo il brillante inizio carriara (di breve durata), Maria Elena Boschi si gode adesso l'estate insieme al fidanzato Giulio Berruti alla ricerca di un nuovo modello di sé da proporre agli italiani.

Più matura, e con un nuovo taglio di capelli, la fedelissima di Matteo Renzi starebbe per tornare in scena, anche se fino ad oggi l'aver scommesso sull'ex sindaco di Firenze, passando a Italia Viva, non le ha portato molta fortuna. Stando agli ultimi sondaggi, Iv non arriva neppure al 3%, ma mai dire mai.

Compreso di non poter più raggiungere i fasti di un tempo, quando a soli 33 anni diventò il ministro per le Riforme, la Boschi è attualmente impegnata a guidare i 31 deputati di Italia viva come capogruppo alla Camera e cerca di farsi valere all'interno del gruppo di maggioranza.

Stando alle ultime indiscrezioni, tuttavia, Maria Elena Boschi avrebbe messo gli occhi sulla poltrona attualmente occupata dalla pentastellata Lucia Azzolina. Ampiamente criticato e spesso messo in discussione anche dai partiti di opposizione, l'attuale ministro dell'Istruzione non può certo contare su una posizione sicura. In molti parlano di un possibile rimpasto a seguito delle elezioni previste per settembre, e la deputata di Italia Viva starebbe sperando di approfittare dell'occasione per tornare ad essere ministro e prendere nuovamente posto all'interno del governo. Si tratta soltanto di voci, fra l'altro smentite da Boschi, tuttavia Renzi starebbe cercando di convincere il premier Giuseppe Conte ad effettuare un cambio di ministri anche prima delle consultazioni regionali.

Ma non sono i problemi interni dell'esecutivo, impegnato anche a discutere sulla nuova legge elettorale, ad interessare Maria Elena Boschi, che si dice invece preoccupata per la situazione economica italiana e la tenuta del Paese.

Intervistata da "Repubblica", la Boschi ha dichiarato:"Oggi la priorità dovrebbe essere la lotta alla disoccupazione. Pensiamo ai posti di lavoro, non ai collegi. L'apertura di Renzi (al Germanicum) è un gesto di buona volontà da parte di Italia Viva, noi vogliamo concentrarci sull'economia da rilanciare, non sulla legge elettorale".

Nessuna preoccupazione per i sondaggi, che vedono Iv ancora bloccata sotto al 2,5%. Per la Boschi, che si dichiara ottimista sui risultati delle elezioni, ci sarebbe solo l'interesse del Paese."Se pensassimo al nostro interesse sposeremmo il proporzionale" afferma, "Noi chiediamo il maggioritario, pur essendo un partito stimato ancora basso nei sondaggi, perché per noi prima viene l'interesse dell'Italia, poi l'interesse di Italia viva. A ogni modo, continuare a fare politica pensando solo ai sondaggi è il segno del trionfo populista. Noi abbiamo cinquanta parlamentari e ci presentiamo alle elezioni in sei regioni tra un mese. Scommetto che avremo un risultato decisamente migliore delle attuali rilevazioni".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti