Camera, Giachetti senza cravatta presiede la seduta. È polemica

Pioggia di critiche contro Roberto Giachetti, presidente provvisorio della Camera. Nel suo intervento spicca l'assenza della cravatta

Camera, Giachetti senza cravatta presiede la seduta. È polemica

Giachetti e cravatta. Scoppia la prima polemica della nuova legislatura. Neppure il tempo di eleggere i presidenti delle Camere che, oltre alle liti tra partiti e le schede bianche, si abbatte la prima bufera su Roberto Giachetti. Colpevole di aver presieduto la prima seduta della Camera dei Deputati senza indossare la cravatta.

La caduta di stile dell'ex candidato sindaco del Pd (ed ex vicepresidente della Camera) non è passata inosservata agli occhi attenti dei social network. Tanti i tweet negativi contro la scelta stilistica del piddinio. "Suvvia, però #RobertoGiacchetti la cravatta se la poteva mettere - scrive Paolo - Siamo proprio in un tempo di decostruzione progressiva del simbolismo nelle istituzioni politiche. Anche l'apparenza ha il suo significato". Più duro Biagio Marzo: "Ai tempi di Sandro Pertini e di Nilde Iotti - ricorda - non si entrava in Aula senza cravatta e mai dando le spalle alla Presidenza".

E mentre i deputati sfilano sotto il banco della presidenza un tempo appartenuta a Laura Boldrini, anche il direttore di Tgcom24 in diretta decide di dire la sua. E di criticare l'assenza della cravatta dal collo dell'onorevole Giachetti. "Perché presiede la seduta senza la cravatta? - dice Paolo Liguori - Non sono un formalista, non mi interessa. Però il primo giorno il presidente dell'Aula dovrebbe avere oltre la giacca anche la cravatta. Non sta lavorando a Tgcom o a un sito, sta rappresentando in questo momento le istituzioni italiani. Se non lo ha capito ora, non lo capirà mai più".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti