Claudia Mori: "Adriano non è razzista ma il vaso è colmo"

La moglie di Celentano zittisce i progressisti: "Se una persona mite come lui pensa a Salvini, lancia un grave allarme"

Claudia Mori: "Adriano non è razzista ma il vaso è colmo"

“Se una persona notoriamente mite come Adriano dice che sta pensando a Salvini, lancia un grave allarme. Attenzione che il vaso è colmo". Parola della moglie Claudia Mori che, intervista da Repubblica, difende il marito dopo le critiche ricevuto sul post con cui Celentano annunciava di guardare con interesse alla Lega di Matteo Salvini.

“Nessun endorsement” anche perché il Molleggiato “"Non condivide le linee della Lega Nord, a partire dai modi che alimentano la violenza”. Insomma Adriano ha lanciato un grido d’allarme “per risvegliare le coscienze” di chi, come lui, “è esasperato da tutte le bugie e false promesse dei politici”. E ancora una rassicurazione: “Non è razzista. Come si possono dimenticare – chiede retoricamente la Mori - tutte le trasmissioni, canzoni, interviste, film che ha realizzato per difendere proprio i più deboli? Non può essere messa in dubbio la sua coerenza e onestà intellettuale per un post che è un monito per risvegliare le coscienze assopite o menefreghiste di chi ci dovrebbe onestamente governare e da anni non lo fa". “Adriano – conclude la moglie - è un uomo libero da qualsiasi condizionamento. Per questo credo che i suoi interventi spiazzino... Difende un'idea che ritiene giusta, da qualsiasi parte arrivi".

Commenti