Conte tiene stretta la poltrona: "Il voto regionale non decisivo per il governo"

Il presidente del Consiglio attacca la Lega: "Spera di destabilizzare il governo con il referendum sul taglio dei parlamentari"

"Il voto in Emilia-Romagna è importante, ma rimane espressione di una comunità regionale e non decide il destino del governo nazionale". Giuseppe Conte senza mezzi termini tranquillizza l'esecutivo giallorosso: se la sinistra dovesse perdere la sua storica roccaforte, si andrà comunque avanti. Per quanto riguarda la famosa verifica, è stato specificato che si tratterà "di un 'confronto' con le varie forze di maggioranza" mirato a impostare l'Agenda 2023 "sulla base di alcune priorità che io stesso ho individuato". Dopo aver contattato i partiti, ha ritenuto opportuno concedere ancora alcuni giorni "per dare a tutti il tempo di elaborare un'ampia riflessione". Tra i discorsi interni al Partito democratico e gli strappi nel Movimento 5 Stelle, è ragionevole fissare la data verso fine mese: "Ma questo non è un male. L'importante è ripartire con maggiore coesione, chiarezza di obiettivi, massima determinazione. Vogliamo che l'Italia torni a correre".

Il presidente del Consiglio ha toccato anche la tematica del referendum per il taglio dei parlamentari che, grazie al contributo della Lega, potrebbe accelerare il ritorno al voto: "Il percorso referendario è stato sollecitato anche da partiti, come la Lega, che sin qui hanno sostenuto questa riforma e adesso provano a metterla in discussione sperando di destabilizzare il governo".

Manovra e cronoprogramma

L'avvocato, nell'intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha difeso le misure contenute nella legge di Bilancio: "In soli tre mesi siamo riusciti a trovare 23 miliardi e, allo stesso tempo, abbiamo ridotto il carico fiscale per lavoratori, famiglie e imprese: in un anno faremo molto di più e l'Iva non aumenterà". Ora al vaglio vi è "un'ampia riforma dell'Irpef". Grande fiducia è stata posta nel contrasto all'evasione: "Anche per questo abbiamo investito ben 3 miliardi di euro", al fine di "incentivare i pagamenti digitali, perché se tutti pagano le tasse, tutti pagheranno meno".

Il premier è al lavoro sulla definizione del cosiddetto cronoprogramma: "Un efficace volano per l'economia del nostro Paese è la semplificazione di tutti i procedimenti amministrativi". Dunque bisognerà "rendere più efficiente l'intervento dei pubblici uffici". A volte potrebbe tornare utile il modello Genova "dove la ricostruzione del ponte Morandi e il rilancio delle varie opere connesse si sta rivelando un'efficace 'scossa' anche per l'economia locale". Conte infine ha svelato che sogna di "realizzare un Piano Casa specificamente dedicato alle giovani coppie". Il capo del governo infine ha concluso: "Abbiamo un grande patrimonio immobiliare pubblico spesso inutilizzato che può essere trasformato in un modello di edilizia residenziale, aiutando le famiglie e contrastando la denatalità".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

inventocolori

Lun, 13/01/2020 - 09:36

Il pagamento digitale non c'entra un tubo con l'evasione lo capirebbe anche un demente

Calmapiatta

Lun, 13/01/2020 - 09:51

Nulla è decisivo. Non la legge di bilancio, arruffata e senza un senso logico o politico. L'evidente sudditanza alla 'UE. La mancanza di uno straccio di politica economica. La disfatta in campo internazionale. L'importante è ribadire, fino allo sfinimento, il mantra sul fascismo e il razzismo.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 13/01/2020 - 10:01

Come in una dittatura. Votate pure, tanto anche se in venti regioni dovesse vincere la destra, noi andremo avanti lo stesso per la nostra strada...

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 13/01/2020 - 10:04

[...]"incentivare i pagamenti digitali, perché se tutti pagano le tasse, tutti pagheranno meno"[...] PALLE se tutti pagano le tasse, si riduce il denaro in circolazione, questo finisce nelle casse dello Stato che lo sperpera ancora di più. Tant'è che, dall'Unione dell'Italia ad oggi gli sperperi ed i soldi per il funzionamento della macchina burocratica statale sono sempre aumentati. Il "nero" è l'ultima possibilità di salvaguardia della democrazia.

dagoleo

Lun, 13/01/2020 - 10:06

mette le mani avanti, per non cadere all'indietro.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 13/01/2020 - 10:16

Conte sta dimostrandosi un premier a tutti i costi, costi quel che costi alla causa. Mi pare ovvio che questa nuova maggioranza sia legata con lo sputo, eppure si va avanti. Se questa è credibilità, andiamo bene. Se si vota lui scompare, a meno che non stia prendendo tempo per prepararsi un suo partito.

Ritratto di gretiniDiTaGlia...

gretiniDiTaGlia...

Lun, 13/01/2020 - 10:41

sono solo un'ACCOZZAGLIA di TRADITORI, SENZA ONORE e SENZA DIGNITA'

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 13/01/2020 - 10:45

Anche Mussolini usurpava il Governo d'Italia perché voleva essere lui quello decisivo. Le ultime elezioni politiche le ha vinte Salvini. Siccome in piazzale Loreto è venuto al pettine il nodo Mussolini, verrà al pettine anche il nodo Conte-Mattarella. Il bene vince sempre.

baio57

Lun, 13/01/2020 - 10:55

@ inventocolori Purtroppo ci sono ancora milioni e milioni di dementi ... @ loudness Condivido in toto il tuo commento ,e se vogliamo fare una forzatura ...il nero è pure un ammortizzatore sociale .

Ilsabbatico

Lun, 13/01/2020 - 11:02

...a me vengono i nervi solo a vederlo...

jaguar

Lun, 13/01/2020 - 11:02

Affermazioni per pararsi il c..., ma se il 26 dovessero perdere i giallorossi durano poco.

m.m.f

Lun, 13/01/2020 - 11:03

DUE ANNI PASSANO IN FRETTA ,NELLA PEGGIORE DELLE IPOTESI SPARIRA' PER SEMPRE NEL 2023.

mich123

Lun, 13/01/2020 - 11:05

Conte come Napoleone: Mattarella me l'ha data, guai a chi la tocca.

m.m.f

Lun, 13/01/2020 - 11:05

Questo personaggio rappresenta benissimo alla perfezione coloro i quali hanno votato i 5 stelle .E lo rifaranno !!!

silvano45

Lun, 13/01/2020 - 11:21

Non si è mai presentato al voto un emerito inutile sconosciuto impreparato che purtroppo rappresenta il paese incollato alla poltrona dove altrimenti prenderebbe tanti soldi privilegi?

CoolMI

Lun, 13/01/2020 - 11:24

Mi sembra tanto che Giuseppi stia mettendo le mani avanti.

ST6

Lun, 13/01/2020 - 11:35

Non c'è bisogno di precisazioni - le elezioni regionali non sono quelle nazionali, lo dicono i termini stessi. Se ne parla nel 2023 e amen.

ST6

Lun, 13/01/2020 - 11:37

Calmapiatta: Non è un "mantra": se la Lega ha come "capitano" un condannato per razzismo, che oltretutto tace sulla cosa vergognandosi come un ladro di stipendi parlamentari qual'è...

jaguar

Lun, 13/01/2020 - 11:57

ST6, Salvini sarà un condannato per razzismo contro i napoletani, ma come mai la Lega è primo partito in Campania? E poi sta tranquillo, non arriverete al 2023.

paolone67

Lun, 13/01/2020 - 12:09

Poteva dire "in fondo l'Emilia Romagna ha solo gli abitanti della provincia di Roma". In Umbria ha protato molto bene...

Iacobellig

Lun, 13/01/2020 - 12:10

Traditore non all’altezza incompetente nonché incapace improvvisato, vai via subito stai facendo gravi danni all’economia del Paese unitamente al PD, al gassosaro di maio e Leu! Vai via subito!

Ilsabbatico

Lun, 13/01/2020 - 12:19

Le chiappe si sono fuse con la sedia....sono un tutt'uno.

wania

Lun, 13/01/2020 - 12:25

Cari cittadini Emiliano/Romagnoli,se ora i comunisti sostengono che nella Vs/Regione l'esito del voto non influirà sul prosieguo di questo governo,significa che il Vs.voto sino ad ora non è servito a nulla pertanto per tutti questi anni vi hanno preso per i fondelli.

Andrea_Berna

Lun, 13/01/2020 - 12:25

Inutile arrabbiarsi. Conte non è nessuno, non decide nulla (cosa di cui si vanta a proposito della Gregoretti) e per giunta quando parla non si capisce assolutamente nulla di quello che dice né di quello che pensa. A decidere sarà il PD, quando si renderà conto che questo governo di pagliacci gli farà perdere tutte le elezioni possibili finché loro restano attaccati alla cadrega. Se non vogliono perdere anche Lazio, Puglia e Campania, dopo la sconfitta in Emilia dovranno gettare la spugna. Ma forse è meglio che restino dove sono, e nel frattempo tutte le regioni ltaliane, una dopo l'altra, vengano liberate.

acam

Lun, 13/01/2020 - 13:07

Italien schickte uns 84.893 Tonnen Müll dicono i tedeschi ei a 300 euro cadauna

agosvac

Lun, 13/01/2020 - 13:10

Forse sarà anche vero che le regionali non saranno decisive, ma le politiche lo saranno. E qui Conte è messo proprio molto male!

trasparente

Lun, 13/01/2020 - 13:16

Uno che non è stato eletto dal popolo si chiama usurpatore, uno che prima stava a destra e poi è scivolato a sinistra si chiama traditore.

libero.pensionato

Lun, 13/01/2020 - 13:24

Che vuoi commentare....tanto loro fanno come vogliono anche se tutte le regioni d'Italia diventano di centrodestra, sfruttando leggi mal fatte che gli consentiranno di mantenere il potere....!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 13/01/2020 - 15:40

Conte ha parlato, a vanvera, come al solito. Chi di speranza vive, rassegnato muore. Le previsioni sono incerte, anche se tutto il possibile è stato fatto per screditare Salvini. L’Emilia Romagna , tradizionalmente, è rossa, ma i tempi cambiano, mentre la sinistra continua a precipitare. Presto vedremo per chi spunta il sole.