Politica

Dalle pornostar alle sexy maghe: svolta hard della Festa del Pd

A Napoli si fa un gran parlare di sesso. Alla Festa dell'Unità Valeria Visconti e Lisa Torrisi. Sponsorizzano il quartiere a luci rosse tanto caro a Giggino?

Dalle pornostar alle sexy maghe: svolta hard della Festa del Pd

Che la sinistra si stesse dando alla pornografia era ormai noto da giorni. Orfana del gossip sporcaccione che, di settimana in settimana, la procura di Milano tirava fuori ogni settimana, non le resta che spiluccare tra i pornodivi. A dare il via al nuovo corso hard ci ha pensato Micromega mettendo in piedi un numero speciale dedicato alla sessualità con interviste piccanti a Rocco Siffredi e Valentina Nappi. Il Partito demcratico non ci ha pensato su due volte ad allinearsi alla linea del direttore Paolo Flores D'Arcais. Ed ecco che alla Festa dell'Unità hanno iniziato a sfilare pornostar e sexy maghe. Così, tanto per dare un po' di pepe alla politica.

Accade a Napoli. Qui i democratici hanno deciso di invitare, tra una salamella e l'altra Valeria Visconti. Peccato che, dopo la pornostar, sia salito sul palco l'ex premier (incaricato) Pier Luigi Bersani. Sempre nel capoluogo partenopeo i giovani democrat hanno organizzato un altro appuntamento a metà tra la politica e la sessualità a luci rosse. Per l'occasione è stata invitata la sexy maga Lisa Torrisi che ultimamente ha fatto il giro del web grazie al critico Andrea Diprè. Titolo del dibattito? Pornosofia: il valore politico dell'erotismo. Sul tavolo la creazione di un quartiere a luci rosse a Napoli. "Non semplicemente un quartiere a luci rosse, come quello annunciato e mai realizzato dal sindaco De Magistris - ha spiegato al Messaggero - ma un luogo ampio, con più location, dove si possano svolgere tutte le attività legate all'erotismo e alla sessualità".

Commenti