"Dimostra solo nanismo morale". Alfano insulta (ancora) Salvini: "Sperava che colpissero l'Italia"

Il ministro dell'Interno specula politicamente sulla strage di Parigi: "Salvini dispiaciuto perché l'Italia non è stata colpita"

"Dimostra solo nanismo morale". Alfano insulta (ancora) Salvini: "Sperava che colpissero l'Italia"

Angelino Alfano specula, come al solito. E lo fa per attaccare Matteo Salvini. "Ascoltando Salvini sembra di percepire il suo dispiacere perché gli attentati di Parigi non siano avvenuti in Italia così da consentirgli di fare caciara e guadagnare voti". Parole durissime quelle usate dal ministro dell'Interno che, ai microfoni di Unomattina, ha bollato le polemiche in Italia come "deludenti". "C'è un momento in cui i leader politici devono dimostrare la loro statura morale - insulta - e in questo caso dimostrano il loro nanismo morale".

Per Alfano anche la strage di Parigi diventa l'occasione per fare uno spot al governo e fare nuove promesse che difficilmente riuscirà a mantenere. "Siamo pronti ad espellere gli imam che predicano l’odio e a intervenire nei luoghi di culto dove si professa la violenza", dice il titolare del Viminale invitando la comunità musulmana italiana a "una forte presa di distanza dalla violenza". "La nostra strategia è di non provocare nessuno - dice - c'è il diritto di culto per un 1 milione e 600mila musulmani che vivono in Italia, ma diciamo loro di prendere posizione chiara contro la violenza. Noi saremo severissimi". Quindi, si fa bello snocciolando alcuni numeri: "Nel 2015 sono stati espulse 55 persone sospettate di radicalizzazione e di organizzazione di attività violente". "Da Copenaghen a Sidney, da New York a Bruxelles, da Madrid a Parigi, tante capitali sono state colpite dal terrorismo - continua - da noi finora la prevenzione e l’intelligence hanno funzionato, ma non esiste un paese a rischio zero e lavoriamo al massimo".

Le parole di Alfano non hanno lasciato indifferente Salvini. Che su Facebook ha criticato duramente l'intervista a Unomattina: "Vergogna! E questo dovrebbe difendere gli italiani? Prima lo denuncio e poi... Alfano dimettiti".

Commenti