E Casalino ora inizia la maratona tv per il suo libro

Rocco Casalino prepara gli scatoloni da Palazzo Chigi e lancia la maratona televisiva per presentare il suo libro Il Portavoce

E Casalino ora inizia la maratona tv per il suo libro

Rocco Casalino prepara gli scatoloni da Palazzo Chigi e lancia la maratona televisiva per presentare il suo libro Il Portavoce. Agenda, stavolta non per il premier dimissionario Giuseppe Conte, fitta di ospitate in tv per l'ex gieffino. Si parte questa sera su La7: Casalino sarà ospite di Diego Bianchi, in arte Zoro, alla trasmissione Propaganda Live. Andrà in onda una un'intervista registrata nei giorni caldi della crisi di governo e delle consultazioni del presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi. Dopo una lunga rincorsa, Zoro ha intercettato il portavoce (ancora per pochi giorni) del capo del governo all'esterno di Palazzo Chigi. L'intervista, che andrà in onda stasera, è stata anche l'occasione per chiarire alcune polemiche esplose nei giorni dello scontro Conte-Renzi. Dopo Propaganda Live, l'ex concorrente del Grande Fratello ha pianificato altre due ospitate in tv: sabato o lunedì sarà in diretta da Lilli Gruber al programma Otto e Mezzo. Ancora su La7. Ancora per parlare del suo libro. Ma soprattutto per andare a fondo nei veleni delle ultime settimane. Casalino si sottoporrà alle domande della Gruber. Dopo quasi tre anni a coordinare la comunicazione istituzionale di Palazzo Chigi, Casalino si prepara al nuovo abito. Di scrittore e uomo tv. In realtà la tv per Casalino è un vecchio amore. La terza ospitata sarà sulle reti Mediaset a metà della prossima settimana: in data da definire. Ma nell'agenda del portavoce del premier c'è già lo spazio riservato. Una maratona televisiva per spingere la sua opera: un libro che svela il lavoro duro e scivoloso del portavoce di un capo del governo. Il libro era in uscita a fine gennaio. Poi la crisi, le dimissioni di Conte suggerirono un rinvio. Un po' come accaduto al ministro della Salute Roberto Speranza, autore di un libro mai andato in libreria. Casalino non molla. Conserverà per ancora poco tempo la poltrona di portavoce a Palazzo Chigi. Il neopremier Draghi è orientato su altre scelte. D'ora in avanti Casalino non dovrà più dispensare veline e imbeccate. Non dovrà più monitorare gli intrighi di Palazzo. Non dovrà più minacciare smentite e querele. Ora ha una nuova missione: lanciare l'immagine di Casalino scrittore.

Commenti