E ora prendiamo i trafficanti in Libia

Una volta stoppati in mare, restano da distruggere le loro basi a terra

Alla fine ad andare alla deriva sono stati i parlamentari del Partito Democratico. Divisi tra chi vuole continuare le politiche di sostegno alla Guardia Costiera libica avviate dal governo Gentiloni e chi propone una brusca retromarcia in difesa dei migranti i deputati del Pd se la sono data a gambe.

Ieri per non rendere evidenti le divisioni interne hanno abbandonato l'aula al momento del voto sul decreto legge per la fornitura a Tripoli di 12 motovedette. Dodici motovedette indispensabili per garantire il controllo di tutte le zone in cui i trafficanti buttano a mare la loro merce umana. Con quel voto il Ministro degli Interni Matteo Salvini ha chiuso un'importante tappa nella lotta all'immigrazione irregolare. Dopo aver neutralizzato le navi delle Ong grazie ad un divieto di accesso ai porti che ne rende impossibile l'operatività garantisce ora la piena efficacia della zona di soccorso libico (Sar) istituita un anno fa. Con l'arrivo delle 12 motovedette diventerà non solo inutile, ma anche assai complesso per qualsiasi natante sostituirsi ai libici nelle operazioni di salvataggio.

Ora l'ultimo risultato da raggiungere nella battaglia per il contenimento dell'immigrazione a breve raggio, ovvero sotto costa, è la lotta ai trafficanti di uomini. Una tappa fondamentale prima di passare al contenimento a medio e lungo raggio, due fasi che richiedono operazioni per il ripristino delle frontiere meridionali della Libia e interventi nei paesi d'origine dei migranti e sulle rotte dei flussi migratori in partenza dall'Africa Sahariana. Lo sradicamento dei trafficanti di uomini ha una doppia funzione. Eliminare il terminale d'arrivo al Mediterraneo equivale a tagliare la testa al serpente. Senza quel trampolino, indispensabile per spiccare il salto verso l'Europa, diventano infruttuosi tutti gli altri segmenti del contrabbando umano gestiti dalle organizzazioni impegnate sulle rotte del traffico.

Tagliare la testa del serpente è indispensabile anche per rafforzare il governo di Tripoli guidato da Fayez Al Serraj. I milioni di dollari in contanti generati dal traffico di umani alimentano infatti milizie e gruppi fondamentalisti che impediscono all'esecutivo di Tripoli di esercitare la propria autorità. L'arma in grado di garantirci questo doppio risultato si chiama Sophia. Il piano d'azione della missione navale europea (Eunavfor Med) guidata dall'Italia prevede una fase finale rivolta a combattere i trafficanti di uomini sia all'interno delle acque territoriali, sia sulle coste libiche attraverso l'impiego di squadre di incursori pronti a scendere a terra per catturarli e distruggerne le basi. Fino ad oggi l'Italia non ha potuto invocare l'avvio di quella fase operativa perché solo un voto del Consiglio di Sicurezza Onu o un sì del governo di Tripoli possono aprire la strada ad un intervento sul territorio libico.

La recente missione del premier Giuseppe Conte a Washington ci ha garantito però l'appoggio della Casa Bianca sulla Libia. Grazie a quel sostegno possiamo utilizzare la Conferenza sulla Libia, programmata per l'autunno con sede a Roma, per discutere l'avvio della fase finale di Sophia. Un obbiettivo politico militare complesso, ma irrinunciabile. Anche la lotta alla pirateria condotta dall'analoga missione europea Atalanta sulle coste della Somalia diede i suoi frutti solo nel maggio 2012 quando per la venne dato il via libera ai raid militari contro le basi dei pirati. Sophia alias Eunavfor Med rimane invece un arma nel cassetto. Per vincere la partita libica dobbiamo deciderci ad estrarla impiegandola per i motivi per cui è stata progettata.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

sergio_mig

Mar, 07/08/2018 - 23:20

La cosa potrebbe funzionare se i trafficanti vengono processati in Libia, se vengono trasferiti in Italia per processarli sarebbe solo una farsa perché dopo la condanna sarebbero subito liberi. Qui in galera ci restano solo gli italiani, anche innocenti, a condizione che non siano di sinistra altrimenti anche questi vengono liberati.

uberalles

Mar, 07/08/2018 - 23:27

...possiamo aiutarli, dobbiamo accoglierli, non si può abbandonarli... bla, bla, bla! Il mitico Matteo Salvini, in due mesi sta risolvendo un problema che minacciava di annientare l'Europa, oltre ad ingrassare le sx. con le tangenti dei trafficanti di uomini! Alla faccia dell'accoglienza e della carità pelosa del clero!!

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 07/08/2018 - 23:38

DOVREMO COMINCIARE AD ARRESTARE I TRAFFICANTI CHE ABBIAMO QUI IN CASA TRA I SINISTRI E CATTO-COMUNISTI.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 07/08/2018 - 23:41

E ora prendiamo i trafficanti in Libia e in Italia.

CidCampeador

Mar, 07/08/2018 - 23:46

e' una guerra e come tale va combattuta dai militari non dai giudici

Ritratto di CiaodalBrasile

CiaodalBrasile

Mer, 08/08/2018 - 00:07

Salvini e Conte stanno rivalutando l'Italia...era ora! Complimenti per tutto!

Gianni11

Mer, 08/08/2018 - 00:10

Piano perfetto! Le basi costiere dei pirati contrabbandieri vanno distrutte e le frontiere meridionali della Libia vanno rinforzate. Avanti tutta!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 08/08/2018 - 00:36

Il governo Serraj è debole, quello di Haftar lo stesso, ergo l'unico modo per fermare questo traffico di carne unama in mano per lo più alle tribù (o regolare a seconda dlle possibilità dell'Europa), se la diplomazia non farà grossi passi in avanti, toccherà alla Ue e all'Onu agire (un pò come dire "campa cavallo" o quasi). Visto che quest'ultima organizzazione in Libia opera da tempo, non mi pare che quella nazione sia poi così poco sicura. Bisognerà andare ancor più in profondità, stabilire contatti con paesi dell'entroterra africano e cercare di evitare partenze della speranza che poi si riveleranno disperate. 700 milioni di africani che vivono con pochi dollari al giorno hanno il sacrosanto diritto di NON emigrare, vanno aiutati a vivere decorosamente nella loro terra. L'Italia da sola non riuscirà in questa impresa.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Mer, 08/08/2018 - 00:40

Wow, come Folgore dal cielo. Al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Non ci credo finché non lo vedo.

elpaso21

Mer, 08/08/2018 - 01:02

Ma non l'avete capito chi sta dalla parte dei trafficanti e più in generale desidera distruggerci.

elpaso21

Mer, 08/08/2018 - 01:08

"Lo sradicamento dei trafficanti di uomini": ma per la sinistra questo è fumo negli occhi: i trafficanti sono necessari e sommamente graditi.

elpaso21

Mer, 08/08/2018 - 01:15

"solo un voto del Consiglio di Sicurezza Onu o un sì del governo di Tripoli possono aprire la strada ad un intervento sul territorio libico": allora state freschi: l'ONU (e anche il Consiglio Europeo) come è noto è favorevole ai trafficanti ad in generale all'immigrazione clandestina. Avete sbagliato bottega.

elpaso21

Mer, 08/08/2018 - 01:17

"Sophia alias Eunavfor Med rimane invece un arma nel cassetto": si fate la domandina in carta da bollo da euro 5, da inoltrare al Consiglio d'Europa.

un_infiltrato

Mer, 08/08/2018 - 05:32

Un Ministro dell'Interno a tempo pieno. Che lavora nell'interesse del Paese, attuando politiche da statista autentico che, di fatto, si traducono nella salvaguardia della dignità dei migranti. Un Politico che non la manda a dire e che non parla politichese. Un Uomo intelligente, concreto, lungimirante, capace di attuare scelte coraggiose, non poche volte anche impopolari e che vede crescere, ogni giorno, i consensi nei suoi confronti. Chapeau al Ministro dell'Interno, davvero onorevole, Matteo Salvini.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 08/08/2018 - 07:50

Ma come sofia? La scorsa settimana peste e corna contro sofia e le sue regole che consentono di sbarcarli in italia e oggi sofia salva tutti? Ahahahah oh sophia sophia

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 08/08/2018 - 07:51

IL PD è preoccupato dei migranti. Ma poverini. Senza loro non potranno avere quel bacino di voti una volta data la cittadinanza. Certo,loro sono per i più poveri, ma solo per indebolire la classe media. Per loro nessuno deve alzare la cresta e portarsi ad un livello alto. Altrimenti perchè ci martoriano tutti i giorni con tasse e quant'altro, nulla è giustificato la nostra ricchezza anche se ti alzi alle 5 del mattino eritorni stanco morto alla sera.

leopard73

Mer, 08/08/2018 - 07:53

L'infame politica del PD sempre contrari a tutti se non sono LORO a farlo.

eso71

Mer, 08/08/2018 - 07:55

Avessimo il governo di sinistra saremmo ancora qui a prenderne in casa....

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 08/08/2018 - 08:05

Ma come mao esistono i trafficanti. Vista la facilità con cui noi europei prenotiamo un biglietto aereo, molti si sono chiesti – in buona o in cattiva fede – perché i migranti che arrivano dall’Africa non possano fare lo stesso, considerato anche il prezzo elevatissimo che pagano per salire su barconi fatiscenti sui quali rischiano di morire annegati. Perché per volare in Europa serve un visto, che i paesi europei non sono quasi mai disposti a concedere. Esempio “Se un benestante dice ‘ho comprato un pacchetto Valtur per me e per tutta la famiglia per 20 giorni,’ il visto turistico glielo danno di corsa. Se, invece, a presentarsi è una persona che dichiara di non avere lavoro, o di averne uno insufficiente, e dice di voler andare in Italia in vacanza ospite da amici, al consolato gli diranno che intende abusare del visto per turismo per poi restare illegalmente alla scadenza, e glielo negheranno. È fin troppo evidente.”

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Mer, 08/08/2018 - 08:07

Fermare questi bastardi vuol dire anche fermare la Francia che li foraggia per permettersi poi di depauperare I paesi subsahariani. E` il momento di tirare diritto senza remore e sbattere fuori I galletti dalla Libia in primis.

VittorioMar

Mer, 08/08/2018 - 08:14

..non ci sono più parole per ELOGIARE L'AZIONE del SATANASSO SALVINI...Concretezza..Impegno..Affidabilità !!...in una coalizione,non ha LIBERTA' D'AZIONE,deve accettare anche regole imposte da altri..!!!..aspettiamoci altri "REGALI" dalla LEGA,se dovesse continuare questo Governo...!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 08/08/2018 - 08:15

Ma come ora ci ammanettate veramente? Con il PD in Italia ci liberavano sempre, per continuare il nostro lavoro redditizio.

VittorioMar

Mer, 08/08/2018 - 08:21

..anche in questa AZIONE siamo stati lasciati SOLI dall'UE e dai Paesi ritenuti importanti (Germania..Francia..Spagna...) ,invece di RINGRAZIARCI.....evidentemente hanno altri Interessi Inconfessabili !!!...sapremo Ringraziarli adeguatamente a Giugno 2019 !!!

wrights

Mer, 08/08/2018 - 08:24

Quanti trafficanti di esseri umani e scafisti, sono attualmente detenuti in Italia?

michettone

Mer, 08/08/2018 - 08:26

DECISAMENTE SI! Occorre attuare il programma SOPHIA IMMEDIATAMENTE, che causerà la cancellazione delle azioni barbare dei trafficanti una volta per tutte! Continuiamo a supportare SALVINI MATTEO, nell'azione purificatrice del Mediterraneo e delle coste Italiane! AVANTI TUTTA!

Drprocton

Mer, 08/08/2018 - 14:32

Piaccia o non piaccia a tutti gli intellettuali radical chic e rosiconi con il mal di pancia, Salvini è il miglior ministro degli interni degli ultimi cinquant'anni. Come sono lontani i tempi del mini ministro degli interni alfano. Rosicate rosiconi di ogni tipo e specie.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 08/08/2018 - 18:59

Dottor prostata le sue parole friggono in olio di ignoranza. Le dipani per favore. Ci illumini. Gran babbeo