Elezioni amministrative in Trentino: il Pd vince a Trento, ballottaggio a Bolzano

Riconfermato a Trento Andreatta. A Bolzano il sindaco uscente, del Pd, fermo al 38%. In crescita la Lega

Elezioni amministrative in Trentino: il Pd vince a Trento, ballottaggio a Bolzano

Primo test elettorale in vista delle Regionali di fine maggio. Le amministrative in Trentino Alto Adige fanno registrare un calo dell'affluenza.L'effetto immediato è che sei comuni saranno commissariati perché resteranno senza un sindaco. Si tratta di Brez (49,5%), Faedo (38,7%), Mezzano (50,0%), Samone (46%,0) e Roncegno (45,6%). Ma il crollo dell'affluenza che preoccupa di più è quello di Bolzano. Meno 8% rispetto alle ultime consultazioni. Nel capoluogo si andrà al ballottaggio. Il candidato sindaco uscente di centrosinistra Luigi Spagnolli, al momento al 41,37 %, e quello di Forza Italia-Unitalia, Alessandro Urzi al 12,91 %. Nel capoluogo altoatesino sprint fino all’ultimo seggio per decretare il terzo partito. Il testa a testa è tra il candidato della Lega Nord, Carlo Vettori con il 10,69 e quello dei Verdi-Sel, Cecilia Stefanelli al 10,45.

Il partito del Carroccio ha sfondato nei quartieri popolari di lingua italiana superando a Bolzano per la prima volta il 10 %. Al 9,58 % il candidato del Movimento 5 Stelle, Rudi Rieder. Ballottaggio anche a Laives dove il sindaco uscente del Pd, Liliana Di Fede (33,5 %) andrà al ballottaggio con il candidato di centrodestra e Lega, Christian Bianchi (29,5 %). Alessandro Andreatta INVECE è stato confermato ieri sindaco di Trento dai cittadini del capoluogo che si sono presentati alle urne (affluenza in calo, da 60,1 a 54,7%). Il primo cittadino ha ottenuto la rielezione grazie al 53,6% dei voti, contro il 31,1% raccolto dallo sfidante Claudio Cia.

Commenti