Cronache

Famiglia distrutta nello schianto in tangenziale. Morti genitori e una figlia, altri due in fin di vita

Una Bmw ha colpito l'auto facendola sbandare. Test tossicologici e alcolemici

Famiglia distrutta nello schianto in tangenziale. Morti genitori e una figlia, altri due in fin di vita

Una intera famiglia, madre, padre e tre figli adolescenti, è uscita devastata da un gravissimo incidente stradale. Tre le vittime: il conducente di 41 anni, la moglie di 39 e uno dei loro figli, una ragazzina di 12 anni. Gli altri due, un maschio di 16 e una bambina di 10 anni, sono ricoverati in gravi condizioni.

La famiglia è originaria dell'Ecuador, residente a Milano da molti anni, nel quartiere Giambellino. Lo scontro è avvenuto intorno alle 20 di sabato sulla tangenziale Ovest all'altezza di Rozzano, siamo al confine sud della metropoli, non lontano dall'uscita per Pavia. Le auto coinvolte sono tre e viaggiavano in direzione Genova. La famiglia era a bordo di una Honda Jazz. All'improvviso la loro vettura è stata tamponata da una Bmw 218d guidata da un 41enne milanese che li seguiva sulla corsia centrale. La Honda quindi ha sbandato, ha fatto un testacoda e si è ritrovata a invadere trasversalmente la corsia di sorpasso. Qui un'altra macchina che arrivava, una Mercedes C220 con al volante un 41enne residente nell'hinterland, non ha potuto che travolgere la vettura della famiglia. Il violento impatto è avvenuto contro la fiancata destra della Honda. La moglie del conducente di quest'ultima, che si trovava sul sedile anteriore, è morta sul colpo.

Dato l'allarme, sono intervenuti il 118 con sei ambulanze e tre automediche, due mezzi dei vigili del fuoco e gli agenti della polizia Stradale di Milano Ovest. I pompieri hanno lavorato a lungo per estrarre gli occupanti dalle lamiere. Per la donna di 39 anni non c'era più nulla da fare, ma la speranza era quella di salvare il resto della famiglia. Padre e tre figli sono stati tutti portati in ospedale in codice rosso. La 12enne è arrivata al San Paolo in condizioni disperate ed è morta poco dopo le 22. Suo padre, C.F., anche lui molto grave, è deceduto all'ospedale Humanitas quaranta minuti dopo la mezzanotte. La bambina di 10 anni è stata operata a una gamba all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e dovrebbe riprendersi, mentre suo fratello di 16 anni lotta per sopravvivere alla rianimazione del Policlinico di Milano. Il 41enne che guidava la Mercedes, P.M., è stato trasportato in codice giallo sempre all'Humanitas. La Stradale indaga per ricostruire una precisa successione dei fatti. Per stabilire eventuali responsabilità il pm di turno Monia Di Marco ha disposto il sequestro delle auto, le autopsie sulle vittime e le analisi tossicologiche e alcolemiche sui due autisti sopravvissuti. È stata aperta un'inchiesta per omicidio stradale. Il consolato dell'Ecuador è stato avvisato nel tentativo di trovare i parenti della famiglia decimata.

Commenti