Giorgia Meloni ammette: "È faticoso essere accettata come leader dai sovranisti"

Il leader di Fratelli d'Italia rivendica le sue sfide: "Sono tutte di alto livello, ma mai nessuno mi ha regalato nulla e non mi sono sentita discriminata"

La battagliera Giorgia Meloni ripercorre il proprio passato che, nonostante la giovane età, è piuttosto ricco e variegato. L'attività politica è iniziata all'età di 15 anni: "Mi sono fatta un mazzo. A 27 anni anni ero presidente di Azione Giovani". Il lavoro svolto è stato "immane: l’aggravante era di essere accettata come capo". Ha riconosciuto che tutte le sue sfide "erano di un certo livello" ma ha voluto precisare: "Nessuno mi ha regalato nulla e non mi sono sentita discriminata". A destra comunque l'immagine del vincente è ancora ancorata al maschile: "Certo. Il capo è condottiero, punto. Era anche un problema di physique du rôle".

Successivamente ha ammesso che per una donna sovranista è difficile emergere: "Un po’ scatta quella tentazione di guardarti dall’alto in basso, 'ma tanto non sarà così preparata, così intelligente'. Ma in generale, sono stata molto più rispettata da uomini di destra che dalla sinistra". Infatti a sinistra sono in molti a portarsi "dietro questa forma di presunta superiorità per cui il solo fatto di essere una portatrice di valori di destra ti autocondanna".

"Il futuro non sarà facile"

Il leader di Fratelli d'Italia, nell'intervista rilasciata a La Repubblica, ha parlato anche del feeling imprevedibile da giovane parlamentare e vicepresidente della Camera con Bertinotti: "Un’amicizia che dura tuttora, con lui, con la moglie. Io ero davvero alle prime armi: c’era un Parlamento non di neofiti come adesso, e presiedere la Camera con tanti di quei navigatissimi colleghi era una cosa che poteva dare ansie pazzesche". L'esponente di Rifondazione venne invitato ad Atreju: "Fu contestatissimo al suo interno per aver accettato. E invece insieme buttammo giù alcuni muri". Non ha nascosto di avere nostalgia di quella politica: "Parlo di una profondità e di un livello che oggi si incontra più difficilmente. Basta vedere la violenza che usa il M5S contro di me". Alla domanda sul futuro insieme a Matteo Salvini ha risposto: "Non è facile mai. Ma abbiamo valori comuni, un orizzonte dentro il quale poter lavorare insieme".

La Meloni infine si è complimentata con Sanna Marin, neopremier finlandese: "Sono davvero molto contenta di vedere delle donne ai massimi livelli istituzionali nei loro rispettivi Stati". L'auspicio è che "queste donne facciano bene per tranquillizzare coloro che pensano che un Paese non possa essere messo nelle mani di una donna".

Commenti

old_nickname

Mar, 10/12/2019 - 11:21

Coraggio Giorgia, gli sforzi si vedono, e anche la coerenza. Dia un minimo di importanza in più alle istanze del nord e vedrà che Salvini non potrà non darle retta. La base leghista ha GIÀ dimostrato di essere capace di punire il suo partito se non riga diritto; quindi un richiamo forte alle istanze comuni, che non si possono svendere per il solo potere (1xtutti: euro), occorre eccome. E se non lo dà lei questo richiamo, chi? Così non fosse rosicchierà, un po' per volta, l'elettorato leghista fino ad eroderlo totalmente.

clickexange

Mar, 10/12/2019 - 11:33

Vedi Giorgia, per fare la leader di qualcosa che conta bisogna aver studiato o lavorato, due cose a te lontane parenti...

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 10/12/2019 - 12:04

Mi auguro che il futuro governo di centro-destra sia così lungimirante da proporre l'On. Meloni come "premier". Salvini è bravo a fare il ministro degli interni.

istituto

Mar, 10/12/2019 - 12:19

Concordo pienamente con Nando49 ore 12:04@

VittorioMar

Mar, 10/12/2019 - 12:28

..la ON. MELONI E' un GIGANTE POLITICO ITALIANO....HA COERENZA...CARISMA..COMPETENZA e...il 14% E' VICINO....!!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 10/12/2019 - 12:59

Due sovranisti, Salvini/Meloni che rappresentano nord e sud Italia è un ottimo connubio per sfondare come centro destra.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 10/12/2019 - 13:28

Eppure è onnipresente in qualunque salotto,da quelli della tv a quelli di una certa finanza.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 10/12/2019 - 14:37

Io la vedo bene come ministro della agricoltura e della pesca ...

clickexange

Mar, 10/12/2019 - 14:57

Tu pensa salvinie Meloni agli incontri internazionali, non ridevano cosi' tanto dai tempi di Sivlio...