Politica

Governo, il fallimento del "Wi-fi Italia": il 3G gratis è una chimera

Il progetto del governo di lanciare la connessione gratuita in tutta Italia è un flop: il wi-fi non funziona neanche a Milano. Pochi gli hotspot presenti

Governo, il fallimento del "Wi-fi Italia": il 3G gratis è una chimera

Chi non ha mai sognato di disporre di una connessione gratuita sempre e ovunque? È la stessa domanda che il governo si è posto nel 2016, a cui ha provato a rispondere lanciando il progetto "Wi-fi-Italia", nato per connettere cittadini e turisti a internet: un piano lanciato alla fine del 2016 che ora è attivo. O almeno dovrebbe esserlo, dato che non va neppure a Milano.

Repubblica ha provato a immedesimarsi nel cittadino medio, tentando di connettersi ai vari hot-spot messi a disposizione all'esterno delle principali sedi istituzionali. Il risultato? Connettersi è impossibile, con buona pace delle promesse in pompa magna del governo.

Ma come funziona Wi-fi-Italia? Il primo passo è scaricare un'app gratuita sul cellulare e funziona. I problemi arrivano con il secondo step, quello più importante, che prevede la connessione del dispositivo ai router collocati nei vari punti strategici.

Sì, perché la connessione va soltanto in stretta prossimità dei modem: basta staccarsi di qualche metro e puf!, non va più.

Il progetto, elaborato con l'Unione europea, nasce dall'esigenza di concedere il 3G gratuito a chi non se lo può permettere, o comunque nelle aree del Paese meno o peggio servite dai ripetitori. Ma alla prova dei fatti, il piano si è rivelato una patacca.

Interrogato sulla scarsa resa del progetto, il Mise ha risposto: "Siamo solo all'inizio e non parlerei di flop. Avreste dovuto entrare all'interno delle strutture per verificare la connessione, che è presente. Tuttavia - ha spiegato il Ministero dello Sviluppo economico - il numero di hotspot è limitato e verrà aumentato".

Il progetto Wi-fi-Italia ha un paradosso. Per identificare gli hotspot attualmente funzionanti, bisogna dotarsi di una propria connessione 3G, spendendo soldi nella connessione dati. Ciò vale sia a Roma che a Milano, dove risulta impossibile connettersi al servizio di wi-fi gratuito senza avere una propria connessione: un controsenso tutto italiano.

Commenti