Invasione anche a Pasqua: ottomila sbarchi in 3 giorni

Ondata di arrivi in Sicilia, 13 morti. E Frontex avverte: in crescita del 30%. Presi quattro scafisti

Invasione anche a Pasqua: ottomila sbarchi in 3 giorni

P asquetta di sbarchi con diversi approdi. Tutto all'insegna della continuità. Nel fine settimana sono circa 8.500 gli immigrati giunti in Sicilia. Ieri mattina la nave militare tedesca «Rhein» è arrivata a Catania con a bordo 1.181 migranti. Nel pomeriggio è toccato al porto di Messina, dove la nave militare «Phanter» ha trasportato 1.267 stranieri che erano stati soccorsi in mare il giorno prima in diverse operazioni di recupero nel Canale di Sicilia. A Porto Empedocle ne sono arrivati 451 a bordo della nave militare «Chimera».

Il bel tempo ha incentivato le partenze, ma si è registrato un peggioramento delle condizioni meteomarine, con venti e mare mosso, e la tragedia non si è fatta attendere. Un gommone si è sgonfiato. I passeggeri sono caduti in mare. Sono sette i corpi recuperati dalle navi delle Ong «Moas» e «Watch the Med», tra cui quello di un bimbo di soli 8 anni. Un altro morto è stato recuperato dalla nave «Sea Eye». Da venerdì a Pasqua sono stati recuperati 13 cadaveri. Tra questi un giovane nigeriano di 20 anni morto per disidratazione secondo quanto accertato dal medico legale. La salma è giunta a Pozzallo sabato insieme con 526 immigrati che sono stati raccolti in mare dalla nave «Acquarius» da quattro diverse imbarcazioni. Una ventina di extracomunitari sono stati ricoverati in ospedale per problemi respiratori e contusioni, e 15 donne per i controlli in quanto sono incinte.

Tra gli stranieri sbarcati ci sono anche due nigeriani che erano già stati in Italia ed erano stati espulsi con rimpatrio coatto. Uno di questi è stato arrestato perché ha fatto reingresso eludendo i controlli di frontiera prima dei cinque anni previsti dalla legge. I quattro scafisti sono già stati individuati e tratti in arresto per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Sette nocchieri sono stati fermati anche ad Augusta per lo sbarco di Pasqua.

Arrivi pure a Reggio Calabria domenica, con 649 immigrati in massima parte subsahariani, ma anche di origine asiatica, dal Pakistan e dal Bangladesh. Quasi in contemporanea, sul litorale di Melito Porto Salvo, sono sbarcati 89 stranieri, molti dei quali di origine siriana. Tra di loro vi erano alcuni feriti per traumi vari che sono stati affidati alle cure dei sanitari come pure una donna in stato di gravidanza.

Numeri da record, ma per questa Pasqua non è stata una sorpresa. L'Agenzia Frontex, infatti, aveva già parlato nei giorni scorsi di un +30% di sbarchi registratosi nei primi tre mesi del 2017 rispetto all'anno precedente. E adesso si teme che da qui alla fine dell'anno si toccherà 400mila arrivi. «Sbarchi di Pasquetta - polemizza Matteo Salvini su Facebook - oltre a un comodo posto in albergo, il governo del Pd si prepara a regalare loro un ricco reddito di inclusione, la cittadinanza anticipata e magari anche il diritto di voto. La gente è arrabbiata, io più di loro, siamo al limite. Piddini e clandestini, preparatevi: barcone e tutti a casa».

Commenti