Iracheno accoltella 5 persone in treno. Era a rischio radicalizzazione religiosa

L'uomo ha colpito alla cieca. Non è escluso il movente islamista

Iracheno accoltella 5 persone in treno. Era a rischio radicalizzazione religiosa

Berlino. Atti di terrore contro i pendolari in Germania. A Herzogenrath, una manciata di chilometri a nord dell'antica città di Aquisgrana (Aachen), un 31enne di origine irachena ha accoltellato cinque persone sul treno regionale delle 7.40 che collega Herzogenrath a Dortmund. Pochi minuti prima della partenza, l'uomo ha seminato il terrore estraendo un coltello e colpendo all'impazzata le persone ancora assonate più vicine a lui nel convoglio a due piani.

Ore dopo, quando l'attentatore era già stato fermato dalla polizia, il ministro degli Interni del Land Nord Reno-Vestfalia (Nrw), ha dichiarato che «in base a tutto ciò che sappiamo finora, dobbiamo presumere che si sia trattato di un atto di tentato omicidio». Il 31enne avrebbe accoltellato i passeggeri «in modo indiscriminato e arbitrario»: le sue vittime non erano in alcun modo collegate né fra loro né a lui, ha spiegato il ministro. Per loro fortuna, l'attentatore non si è dimostrato troppo esperto nell'uso della lama, e le vittime hanno riportato solo alcune ferite da taglio alle mani e al volto. Al di là del terrore provato, ad attacco concluso nessuno è risultato in pericolo di vita ma quattro passeggeri sono stati portati in ospedale. Lo stesso attentatore è rimasto ferito nella colluttazione seguita al suo gesto: a bloccarlo sono stati un poliziotto in borghese di 60 anni che si trovava sul treno, aiutato da altri due passeggeri fra i 270 presenti a bordo. «Stavo andando al lavoro, non posso dire altro», ha dichiarato alla Bild il poliziotto. Di lì a poco sono intervenuti 200 suoi colleghi, evacuando il treno e bloccando la linea regionale. Il ministro Reul ha poi spiegato che l'attentatore era già noto alle autorità. Già nel 2017, l'allora ospite di un ostello per rifugiati era stato segnalato come «a rischio radicalizzazione religiosa» dopo che si era fatto crescere la barba e si era isolato dagli altri profughi. La polizia lo conosceva anche perché aveva usato nomi diversi in circostanze differenti. Adesso, ha aggiunto il ministro, è necessario determinare se esiste un movente islamista per il crimine di venerdì.

L'attentato di Herzogenrath scuote il Land Nrw, il più grande in Germania per numero di abitanti, a poche ore dal voto: domenica 13,1 milioni di aventi diritto sceglieranno il nuovo Parlamento di Düsseldorf. A contendersi lo scranno di Ministerpräsident ci sono il governatore uscente della Cdu, Hendrik Wüst, e lo sfidante socialdemocratico (Spd) Thomas Kuschaty. «I fatti accaduti nei pressi di Aquisgrana dimostrano che la sicurezza è un obiettivo permanente. Continueremo a essere vigili e a sostenere le forze dell'ordine», ha twittato Wüst.

Commenti