Ecco chi è Lamberto Giannini, nuovo capo della polizia

Il prefetto succede al collega Franco Gabrielli. Selezionato da Draghi per il ruolo di sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega ai servizi

Ecco chi è Lamberto Giannini, nuovo capo della polizia

Sarà Lamberto Giannini il nuovo capo della polizia, così ha deciso il governo presieduto da Mario Draghi dopo la proposta del candidato effettuata direttamente dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese . Il Consiglio dei ministri ha inoltre attribuito al 57enne romano la funzione ufficiale di "direttore generale della Pubblica sicurezza".

Già prefetto e capo della segreteria del dipartimento di Pubblica sicurezza, Lamberto Giannini succede così a Franco Gabrielli, al fianco del quale ha lavorato per anni. Quest'ultimo, infatti, è stato selezionato dall'ex presidente della Banca centrale europea per ricoprire l'incarico di sottosegretario alla Presidenza del consiglio con delega ai servizi di informazione e sicurezza.

Classe 1964, Lamberto Giannini si è laureato presso la facoltà di Giurisprudenza della Sapienza di Roma, entrando per la prima volta nel corpo della polizia di Stato con funzione di vice commissario nel 1989. Dopo il servizio prestato presso le questure di Torino e di Roma, nel 2004 assume la carica di direttore dell'ufficio Digos nella Capitale. Nel 2013 la promozione a dirigente superiore della polizia di Stato e quindi la nomina a direttore del Servizio centrale antiterrorismo. Diviene quindi dirigente generale di Pubblica sicurezza nel 2017, assumendo poi il ruolo di direttore della Direzione centrale della polizia di prevenzione e presidente del Comitato di analisi strategica antiterrorismo. Tutto questo prima della sua promozione a prefetto, avvenuta nel marzo del 2019.

Tra le operazioni più celebri per le quali è ricordato, l'arresto dei brigatisti rossi responsabili dell'omicidio di Massimo D'antona e di Marco Biagi. Nel 2005, invece, il fermo di uno degli attentatori di Londra (Osman Hussain, arrestato a Roma). Nel 2009 arrivarono invece gli arresti dei componenti di una pericolosa cellula terroristica che aveva organizzato un attentato in occasione del G8 a La Maddalena. Quando balza agli onori delle cronache l'Isis, dal 2014 organizza un fondamentale lavoro di prevenzione e di lotta ai foreign fighters, grazie alla stretta collaborazione con l'intelligence e le altre forze di polizia.

Enorme la soddisfazione del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, la prima a sostenere la carica di Giannini: "Mi congratulo con il prefetto Lamberto Giannini che da oggi è il nuovo capo della Polizia - direttore generale della Pubblica sicurezza". Una nomina, ha spiegato la titolare del Viminale, come riportato da Il Messaggero, "deliberata dal Cdm su proposta del ministro dell'Interno in virtù di un curriculum di eccellenza e di un apprezzamento sulle qualità personali e professionali condiviso a tutti i livelli istituzionali, che la rendono ancor di più solida garanzia per cittadini e forze di polizia".

"I miei auguri di buon lavoro al prefetto Lamberto Giannini, nominato poco fa nuovo capo della Polizia di Stato", ha invece twittato l'ex ministro renziano Teresa Bellanova."Un professionista eccellente ed irreprensibile, un servitore dello Stato, cui vanno le congratulazioni mie e di tutta Italia Viva".

Il Carroccio ci ha tenuto a far sapere pubblicamente che il nuovo capo della Polizia ha già ricevuto un messaggio di complimenti e di buon lavoro anche da parte del segretario Matteo Salvini."È una persona che conosciamo bene e che conosce i problemi delle lavoratrici e dei lavoratori della Polizia", spiega in un comunicato il segretario generale del sindacato di polizia Silp Cgil. "Ci auguriamo di lavorare al più presto con lui per il miglioramento delle nostre condizioni di vita e di lavoro", conclude nella nota Daniele Tissone.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento