La Lombardi ammette: "Per il Lazio M5s non ha né idee, né programmi"

Il Movimento 5 Stelle in difficoltà nel Lazio: pubblicato un audio di Roberta Lombardi in cui la candidata ammette la non esistenza di idee e programmi

Roberta Lombardi, del Movimento 5 Stelle
Roberta Lombardi, del Movimento 5 Stelle

Un autogol in piena regola quello del Movimento 5 Stelle in vista delle elezioni regionali del Lazio. La notizia è stata data dal quotidiano Il Messaggero, che ha pubblicato il contenuto di un audio in cui Roberta Lombardi, candidata alla presidenza per i grillini, "rimprovera" i suoi in vista della competizione prevista per il prossimo marzo.

"Allora ragazzi, facciamo che ci capiamo dall’inizio: vi siete candidati a ottobre, siamo a gennaio e vorrei capire il vostro contributo alla stesura del programma. Se non queste sterili critiche in merito a errori, refusi scarsezze del programma che, sì è vero, c’erano, perché evidentemente non abbiamo grosse idee: né da parte dei sette consiglieri uscenti né da parte dei candidati nuovi né da parte dei sedicenti tavoli di lavoro. Perché il lavoro che è stato fatto è un lavoro di collazione, di contributi che in alcuni casi ci sono e in altri evidentemente no". Niente idee e niente programmi per il futuro della Regione, insomma, per stessa ammissione dell'onorevole a 5 stelle, che continua nel "rimbrotto": "Voglio capire da voi, oltre che criticare chi ha lavorato, cioè uno staff di volontari, cosa avete fatto come i contributi di valore per dare una sostanza al programma che porteremo in Regione Lazio? Aspetto vostre delucidazioni. Grazie", chiosa l'esponente del partito di Beppe Grllo.

L'audio proverrebbe da uno degli incontri che la Lombardi tiene periodicamente con i suoi candidati da quando, dopo le Regionarie, è stata incaricata di guidare la causa grillina nella "battaglia" per la Pisana. La Lombardi aveva ottenuto 2.952 preferenze, "battendo" Davide Barillari, che aveva raccolto 2.605 voti e Valentina Corrado, che si era fermata a quota 954. Secondo quanto si apprende qui, poi, sarebbe nata un'altra chat, "parallela" a quella ufficiale: una discussione tra i candidati, gli stessi che avrebbero escluso la Lombardi dal novero dei partecipanti. Un altro smacco, quindi, nei confronti di chi dovrebbe avere l'onere e le capacità di coordinare politicamente la squadra pentastellata. Sembrerebbe quasi, in definitiva, che i candidati alla Regione Lazio abbiano in qualche modo "scaricato" l'aspirante Governatore o che, comunque, non tutti siano contenti dello stile politico della politica originaria di Orbetello. Il contenuto di quest'audio, in ogni caso, rappresenta una discreta prova della mancanza di unità in casa grillina.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti