Lega, senatori e militanti offesi su Instagram

In un fotomontaggio choc i due parlamentari Toni Iwobi e Maria Gabriella Saponara, entrambi al Senato, assieme alla consigliera Lorella Cappucciati: tantissimi i commenti razzisti e sessisti

Lega, senatori e militanti offesi su Instagram

Senatori e militanti della Lega offesi su Instagram.

La pagina satirica "Sesso droga e Vitalizio" ha pubblicato una foto raffigurante alcuni parlamentari e una consigliera comunale del Carroccio durante la festa di Pontida, con la didascalia "aiutiamole a casa loro" e la scritta di una nota casa di produzione pornografica (http://www.instagram.com/p/BkuqwG0gY-7/?hl=it&taken-by=sessodrogaevitalizioofficial).

Nel mirino del post, il noto Senatore di origini nigeriane Toni Iwobi, la parlamentare Maria Gabriella Saponara (eletta nel collegio di Parma) e la consigliera comunale di Piacenza Lorella Cappucciati, ritratti assieme ad alcune simpatizzanti in una foto ricordo del raduno. Tutti volti della Lega, offesi ripetutamente nei commenti degli utenti: insulti sessisti, razziali e parole pesanti nei confronti dei tre esponenti politici.

Il profilo - 27,6mila followers - non è nuovo ad attacchi ai leader di partiti e cariche istituzionali del Paese.

"Sentiamo ancora spesso come la Lega venga etichetta come razzista per le sue politiche sull’immigrazione ma più vado avanti e più mi rendo conto di come i veri razzisti provengano da altri lidi - commenta Cappucciati, anche responsabile organizzativa provinciale del Carroccio piacentino e militante dal 2017 - Toni Iwobi ha conquistato il suo ruolo grazie all'impegno costante nella Lega. Ho avuto il piacere di incontrarlo e parlare con lui durante l’ultimo raduno di Pontida, una giornata storica: eravamo più di 70mila. A pochi giorni da quel meraviglioso evento mi fanno notare di come alcune pagine sui canali social, in questo caso Instagram, stiano facendo tristi fotomontaggi con una foto che ritrae me insieme a Toni Iwobi, la senatrice Maria Saponara e alcune simpatizzanti. Una di esse è persino minorenne. In questo post offensivo viene cavalcata l’immagine di una persona di colore con quattro donne insieme, con la didascalia “aiutiamole a casa loro” e la scritta di una nota casa di produzione pornografica. Sono gravi offese sia al Senatore, che per noi donne che ci troviamo a subire indegni commenti sessisti.

Una raffigurazione superficiale e molto spiacevole, fatto sicuramente da menti poco lucide e che sicuramente nella loro vita non spiccano per intelligenza..."

La consigliera Cappucciati sta inoltre valutando di sporgere denuncia querela nei confronti degli amministratori del profilo Instagram. Resta da vedere se i parlamentari decideranno di prendere provvedimenti legali.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica