Legge elettorale, 5S e Pd passano agli insulti: "Lega, gran bella figura..."

La Consulta ha bocciato il referendum sulla legge elettorale e la maggioranza è passata all'attacco: "Salvini inizi a studiare, Lega prende in giro gli italiani"

La Consulta ha bocciato il referendum sulla legge elettorale voluto dalla Lega e subito 5Stelle e Pd sono passati all'attacco. L'intenzione del Carroccio era quella di abolire la quota proporzionale, trasformando così il sistema elettorale interamente in un maggioritario a collegi uninominali. Ma la Corte Costituzionale ha dichiarato il quesito "inammissibile" e ha aperto la strada agli insulti.

"La Lega ha tenuto in ostaggio il Consiglio regionale solo per occuparsi della propaganda di Salvini. Pretendono di cambiare il Paese e non sono nemmeno in grado di scrivere una proposta di referendum - ha dichiarato Marco Fumagalli, capogruppo del M5S Lombardia - . Avevamo ampiamente annunciato l'incostituzionalità della loro proposta strumentale: ora la finiscano con la campagna elettorale permanente. Tornino ad occuparsi di Miss Padania, è l'unico sistema elettorale che hanno congeniato correttamente. Gli italiani e i lombardi meritano di meglio".

"Seguiamo la strada del proporzionale affinché tutti i cittadini italiani siano effettivamente rappresentati in Parlamento", ha commentato il leader dei pentastellati Luigi Di Maio. Ma alle sue parole ne sono seguite altre ben più dure da parte dei grillini. Fumagalli ha infatti affermato che i "leghisti non sono in grado di scrivere leggi", mentre la vicepresidente del Senato, Paola Taverna ha dichiarato che ora "siamo di fronte all'ennesimo caso di pressappochismo della Lega". "Dopo la sentenza della Corte Costituzionale credo siano due le valutazioni da fare - ha affermato la 5S Taverna -: la prima è di andare avanti con il sistema proporzionale per garantire una giusta rappresentanza in Parlamento. La seconda, ahimè, è che siamo di fronte all'ennesimo caso di pressappochismo della Lega. La Consulta parla addirittura di eccessiva manipolatività. Purtroppo, fare politica per la poltrona e non per l'interesse dei cittadini porta a fare questo genere di scivoloni".

E ancora. "Complimenti alla Lega. Grande esempio di competenza e di utilizzo dello strumento referendario per propaganda. Bella figura... Grandi", ha scritto su Facebook il deputato grillino, Francesco Silvestri. "Il fatto che Salvini calpesti la Costituzione, criticando e attaccando la Consulta, ci fa comprendere ancora meglio, se possibile, i motivi per i quali voleva 'pieni poteri' - ha commentato la capogruppo in Commissione Affari costituzionali alla Camera, Anna Macina -. Stia tranquillo e non si agiti, magari cominci a studiare proprio dalla legge fondamentale della Repubblica. La Lega, che ci accusa di essere attaccati alle poltrone, spieghi allora ai suoi elettori perché dopo aver votato a favore della riduzione del numero dei parlamentari ben 4 volte, ora vuole celebrare un referendum - che ci costerà 350 milioni - contro questa legge. Evidentemente erano solo parole e la verità è che continuano a prendere in giro gli italiani e non vogliono mollare i loro scranni". Accuse pesanti nei confronti dell'ex alleato di governo, Matteo Salvini.

E il Pd? Non è rimasto a guardare. "Un altro bluff di Salvini è caduto. Ora avanti per cambiare davvero l'Italia", ha scritto su twitter il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. "Per la Corte Costituzionale, il quesito proposto dalla Lega era 'manipolativo'. Questo dice tutto della concezione e della volontà leghista. Ora, finita questa pantomima, andiamo avanti con il proporzionale con sbarramento al 5%", ha cinguettato il dem Enrico Borghi.

"È una vergogna, è il vecchio sistema che si difende: Pd e 5stelle sono e restano attaccati alle poltrone - ha tuonato il leader leghista Salvini -. Ci dispiace che non si lasci decidere il popolo: così è il ritorno alla preistoria della peggiore politica italica".

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 16/01/2020 - 19:51

Era tutto premeditato e ti hanno tirato nella trappola. Sapevano che mollavi e loro si potevano unire con il PD. In fondo erano personaggi di sx.Bastava resistere, ora siamo nella mxxxx.

Ritratto di RedNet

RedNet

Gio, 16/01/2020 - 20:14

CI ARRIVIAMO E POI E FINITA CON voi grandi fasulli pdioti e 5 stalle

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Gio, 16/01/2020 - 20:17

prima o poi alle urne ci dovremmo andare e il popolo saprà giudicare .....

Divoll

Gio, 16/01/2020 - 20:23

PDini e grillini pensino piuttosto alle figuracce che fanno quotidianamente davanti al popolo italiano.

MOSTARDELLIS

Gio, 16/01/2020 - 20:29

L'ignoranza dei sinistri non ha limiti. Se era un problema id forma la Consulta poteva benissimo approvarla con le correzioni del caso. Qui invece si tratta di ben altro, la magistratura di qualunque tipo ha paura che la destra va da al potere perché tra le prime cose che farebbe sarebbe

jaguar

Gio, 16/01/2020 - 20:35

Zingaretti può stare tranquillo, l'Italia cambierà per davvero ma non per mano del PD, si tratta di pazientare un pò.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Gio, 16/01/2020 - 20:47

Prima o poi arriveranno le ELEZIONI. E, allora, vedremo quanta rappresentanza di popolo avrete voi del PD e del M5Stronzoli. Soprattutto se verrà tagliato il numero dei parlamentari! Fate proprio pena, poveri koglioncelli sinistrati mentali.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 16/01/2020 - 20:50

Fanno la truffa e se ne compiacciono i sinistri? Miserabili.

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 16/01/2020 - 21:09

Si può conoscere la composizione della Consulta ?

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Gio, 16/01/2020 - 21:18

Mah. Il quesito nella sua formulazione sarebbe stato "eccessivamente manipolatorio", a parere della Corte: si interviene 'diversamente interpretando' la forma non potendo entrare nel merito. Sono tempi duri per la nostra democrazia.

leopard73

Gio, 16/01/2020 - 21:21

Questo si chiama giustizialismo komunista o dittatura!!!!

cir

Gio, 16/01/2020 - 21:21

benissimo , pericolo scampato.

ex d.c.

Gio, 16/01/2020 - 21:41

Era chiaro dall'inizio che Salvini non era all'altezza. Evidentemente nemmeno Verdini è in grado di guidarlo

magnum357

Gio, 16/01/2020 - 21:52

La Lega aveva fatto bene a proporre il quesito solo che la Con-sultaa è piena di conigli !!!! La quota proporzionale è ed era stata una vera truffa, una vergogna che ha fatto rientrare dalla finestra coloro che erano stati bocciati nei collegi maggioritari !!!!!!!!!! Brutta pagina di storia ha segnato ancora una volta la Consulta che difende interessi di pochi a danno dell'intero paese !!!!

Ritratto di faman

faman

Gio, 16/01/2020 - 22:07

se non sanno formulare i quesiti non devono accusare gli altri

lorenzovan

Gio, 16/01/2020 - 22:39

in questa foto il capitone somiglia sempre di piu' a Rasputin...lololol

lorenzovan

Gio, 16/01/2020 - 22:41

certo che come strateghi....lololo..riuscireste pure a perdere una battaglia contro i sette nani..troppo cerebrali le menti dirigenti della Lega..Bossi on confronto era un vero gigante

lorenzovan

Gio, 16/01/2020 - 22:42

exdc..verdini ??? QUELLO CHE GUIDAVA rENZI»?? AH BEH ..ALLORA una garanzia...lolololo

ST6

Gio, 16/01/2020 - 22:48

"Stia tranquillo e non si agiti, magari cominci a studiare proprio dalla legge fondamentale della Repubblica." Ben detto. Serenità, studio, libri, Costituzione e tanti anni d'esperienza piuttosto che stare a giro a spese del contribuente fra piazze, aperitivi e selfie coi maiali, leghisti o meno. State sereni e studiate, capre.

andrea70ge

Gio, 16/01/2020 - 22:48

Ora avanti con i processi minori e da ghigliottina (finanziamenti russi).In Italia non c'è spazio per i sovranisti desaparesidos

andrea70ge

Gio, 16/01/2020 - 22:50

Un bel proporzionale diritto di tribuna e scioglimento di Lega e FdI per finanziamenti illeciti e negazionismo

Macrone

Gio, 16/01/2020 - 23:45

Ma figurarsi, lo sapevo che finiva così. La Corte Costituzionale è in mano al PD da 20 anni. Perchè pensate che vogliono nominare a tutti i costi il Presidente della Repubblica. Perchè il presidente della Repubblica nomina un mucchio di giudici costituzionali. I Giudici della consulta fanno parte dell'establishment, anzi sono l'architrave su cui si poggia l establishment.

Ritratto di Coralie

Coralie

Ven, 17/01/2020 - 02:43

Consulta: 'comunisti' con la toga!

Iacobellig

Ven, 17/01/2020 - 07:14

Per superare le decisioni che vengono presi contro il popolo perché non conti nulla, basterebbe che in fase di votazioni gli italiani concentrassero i loro voti sul centrodestra in modo da annullare gli effetti della minoranza arrogante e incapace che ora ci governa. Una costituzione, la nostra, solo buona a non governare il paese!!!

roxi2

Ven, 17/01/2020 - 08:54

La Taverna che parla di poltrone e interessi personali , da l'idea dello spessore di questi personaggi . Mai cognome fu più calzante .

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 17/01/2020 - 09:39

Mala tempora currunt. Ma un giorno di dovrà pure andare a votare, sul serio.

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 17/01/2020 - 09:42

insultano, no insulsi quelli che hanno mandato avanti un simile obbrorio!

Lucio_61

Ven, 17/01/2020 - 13:04

leggendo l'articolo non si riesce a capire quali insulti i PD e 5S avrebbero rivolto alla Lega... gentile Giornalista, può darcene qualche esempio?

Gyunchiglia

Dom, 19/01/2020 - 13:36

@andrea70ge e compagnia di sinistrati là sopra vergognatevi: caldeggiare il conseguimento del potere a colpi di magistratura politicamente schierata in barba alla sovranità popolare ed ogni buon senso. È evidente chi sono i vostri capi: una UE che assomiglia ogni giorno di più all'Unione Sovietica di Stalin. Ma non illudetevi, l'Italia non si arrenderà senza combattere.