Legge elettorale, la Consulta ​nega il referendum alla Lega

La Consulta boccia il referendum sulla legge elettorale voluto dalla Lega. La Corte Costituzionale ha dichiarato il quesito inammissibile perché, se fosse passato,non avrebbe prodotto una legge immediatamente applicabile

La Consulta boccia il referendum sulla legge elettorale voluto dalla Lega. La Corte Costituzionale ha dichiarato il quesito "inammissibile per l'assorbente ragione dell'eccessiva manipolatività del quesito referendario nella parte che riguarda la delega al Governo, ovvero proprio nella parte che, secondo le intenzioni dei promotori, avrebbe consentito l'autoapplicatività della 'normativa di risulta".

La sentenza della Corte Costituzionale

La richiesta di referendum elettorale "Abolizione del metodo proporzionale nell'attribuzione dei seggi in collegi plurinominali nel sistema elettorale della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica", era stata avanzata da otto Consigli regionali guidati dal centrodestra (Veneto, Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Abruzzo, Basilicata, Liguria), su iniziativa del senatore Roberto Calderoli. La Consulta spiega che la richiesta dei promotori referendari riguardava le due leggi elettorali del Senato e della Camera e aveva l'obiettivo di abolire la quota proporzionale così da avere una legge elettorale totalmente maggioritaria. Per garantire l'autoapplicatività della "normativa di risulta", - richiesta dalla costante giurisprudenza costituzionale come condizione di ammissibilità dei referendum in materia elettorale - il quesito investiva anche la delega conferita al Governo con la legge n. 51/2019 per la ridefinizione dei collegi in attuazione della riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari. La Corte, ha, dunque, prima esaminato in camera di consiglio, il conflitto fra poteri proposto da cinque degli stessi Consigli regionali promotori e lo ha ritenuto inammissibile in quanto, fra l'altro, la norma oggetto del conflitto avrebbe potuto essere contestata in via incidentale, come in effetti avvenuto nel giudizio di ammissibilità del referendum. La sentenza sarà depositata entro il 10 febbraio.

Le reazioni nel centrodestra

È stato vano, quindi, il tentativo della Lega di abolire la quota proporzionale così da avere una legge elettorale totalmente maggioritaria, come nel sistema inglese che prevede solo collegi uninominali. "È una vergogna, è il vecchio sistema che si difende: Pd e 5stelle sono e restano attaccati alle poltrone. Ci dispiace che non si lasci decidere il popolo: così è il ritorno alla preistoria della peggiore politica italica", ha commentato subito Matteo Salvini. Ancora più duro Calderoli che, in una nota, attacca: "Ieri il quotidiano la Repubblica scriveva ‘Cancellare Salvini’ e oggi con la decisione negativa della Consulta sul referendum sulla legge elettorale possiamo scrivere ‘cancelliamo il popolo’". Secondo il vicepresidente del Senato "la decisione inaspettata della Corte Costituzionale pone fine alla possibilità che possano essere presentati futuri referendum abrogativi in materia elettorale e quindi, di fatto, pone la materia elettorale tra quelle che non possono essere sottoposte a referendum", sebbene questo nella nostra Costituzione non ci sia scritto. Calderoli conclude con una previsione: "Questa decisione, insieme alla proposta della maggioranza di una legge elettorale proporzionale, il finto Germanicum, apre definitamente le porte al ritorno della prima Repubblica! Per cui ora facciamoci il segno della croce…".

Molto duro anche il commento di Giorgia Meloni che giudica prevedibile tale esito "sia per l’aspetto politico non gradito alla sinistra e quindi sgradito alla maggioranza della Consulta, sia per la natura tecnica del quesito a nostro avviso corretto ma obiettivamente al limite del consentito". Per il leader di Fratelli d'Italia "il centrodestra deve rilanciare subito con una proposta unitaria che dica no al tentativo dei rossi-gialli di farci tornare col proporzionale agli anni della Prima Repubblica quando, alla faccia dei cittadini, decidevano tutto i partiti che allora avevano almeno uomini, regole e strutture oggi assenti". La Meloni, così come ha fatto in questi giorni anche Giancarlo Giorgetti, rilancia il Mattarellum che aggiungerebbe alla legge attualmente in vigore "un premio di maggioranza di entità e caratteristiche già considerate ammissibili dalla Corte Costituzionale" così da "offrire agli italiani la certezza di avere la sera stessa delle elezioni, una maggioranza coesa scelta da loro”. Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, invece, pur nel rispetto delle decisioni della Corte, invita il centrodestra ad avanzare "una proposta elettorale condivisa che coniughi rappresentanza e governabilità" e conclude: "La Corte nelle precedenti sentenze con cui ha scritto le leggi elettorali, ha chiarito già cosa si può e non si può fare. Certamente si può immaginare una legge in cui la coalizione che vince le elezioni poi, stranamente, governi. Sempre che qualcuno non lo ritenga 'eccessivamente democratico". Le parole di Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, sono sulla stessa lunghezza d'onda: "Il ritorno al passato che la maggioranza vorrebbe imporre non può essere la soluzione, che va invece ricercata in un sistema misto maggioritario-proporzionale che incoraggi la formazione di coalizioni politicamente omogenee, senza obbligare il popolo a firmare una delega in bianco ai partiti. In democrazia deve vincere chi prende un voto in più, questa è la regola aurea che va ripristinata dopo lo spettacolo dei governi-ribaltone di questa legislatura".

L'attacco di Luigi Di Maio alla Lega

Luigi Di Maio, invece, ha colto l'occasione per attaccare su Facebook i leghisti: "Volevano introdurre in Italia un sistema elettorale totalmente maggioritario, garantendo meno rappresentanza ai cittadini. Non ci stupisce, del resto quello che importa a loro in questo momento è trovare un modo per accaparrarsi più poltrone possibili". Mentre i suoi passano agli insulti, il capo politico del M5S ha spiegato che, per i pentastellati l'importante "è che i cittadini italiani, il giorno dopo le elezioni, si sentano davvero rappresentati in Parlamento. E per ottenere questo, la strada da seguire è quella del proporzionale" e ha rilanciato il "Germanellum", presentato questa settimana dal grillino Giuseppe Brescia, presidente della commissione Cultura della Camera. Di Maio, dopo aver ricordato il suo impegno per l'abbassamento delle tasse, per la revoca delle concessioni autostradale ad Atlantia e nel campo della giustizia, si è detto pronto "a dare il via alla campagna referendaria sul taglio dei parlamentari così da eliminare, definitivamente, 345 poltrone che alcune forze politiche non vogliono proprio mollare".

Commenti
Ritratto di r.peddis

r.peddis

Gio, 16/01/2020 - 18:31

assurdo

bernardo47

Gio, 16/01/2020 - 18:32

i referendum della lega...non hanno ne' capo ne' coda. Sempre! calderoli, quello che brucia per hobby le leggi che nessuno conosce e che sforna col computer migliaia di emendamenti a leggi di poche righe! e che nessuno poi vota naturalmente! Lega, quella degli scaloni pensionistici di salvini e di maroni! RIDICOLI!

ginobernard

Gio, 16/01/2020 - 18:34

la scommessa è ... riusciranno i nostri eroi (i politici) a evitare una guerra civile ? solo se vince la destra si può evitare ... più governa il centro sinistra e più andiamo verso il disordine sociale. Perchè sono fondamentalmente degli anarchici e non puoi tenere un paese con la anarchia. Bisogna rispettare le regole ... se no salta tutto per aria E andiamo avanti così che andiamo proprio bene ...

DRAGONI

Gio, 16/01/2020 - 18:34

VIVA LA COSTITUZIONE E LA LIBERTA'.

bernardo47

Gio, 16/01/2020 - 18:35

caro salvini, in una repubblica parlamentare, il proporzionale, e' come il cacio sui maccheroni! Dovresti saperlo! STUDIA Asin...........llo!

Ritratto di Skapestrato

Skapestrato

Gio, 16/01/2020 - 18:35

Beh complimenti alla consulta che fa solo gli interessi di alcuni partiti e se ne frega degli italiani che già nel lontano 1993 votarono con una stragrande maggioranza x avere la legge elettorale maggioritaria

GovernoTecnico

Gio, 16/01/2020 - 18:35

Ottima notizia in Emilia altra batosta!

mutuo

Gio, 16/01/2020 - 18:36

I Giudici Costituzionali, sono menti superiori che sanno cosa e giusto e buono per i cittadini. Certo che la nostra è una strana democrazia, un democrazia cucita su misura per un popolo di incapaci di intendere e volere.

maxfan74

Gio, 16/01/2020 - 18:36

Rimarremo sempre ultimi in tutto, non c'è alcun cambiamento utile al paese, anzi peggioriamo sempre di più, perdendo chance che garantiscono un minimo di capacità governativa. Siamo allo sbando completo ed il peggio arriverà nei prossimi anni.

killkoms

Gio, 16/01/2020 - 18:42

dalla parte delle sinistre!

silvan.don

Gio, 16/01/2020 - 18:43

Cosa penso? Se a richiedere qualcosa è una forza politica non di sinistra deve essere bocciata. Qualcuno ricorda la volontà dei veneti sul federalismo - ormai di anni fa - andato oltre le percentuali bulgare? se questa è democrazia... nemmeno Stalin....

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Gio, 16/01/2020 - 18:44

Proporzionale secco e via i collegi uninominali. Oltre al taglio dei parlamentari. Così si mette fine al mercato delle vacche che qualcuno ha cercato di praticare negli ultimi mesi.

Libertà75

Gio, 16/01/2020 - 18:45

La Consulta nega se stessa visto che già ben 2 volte si è votato su quesito similare.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Gio, 16/01/2020 - 18:46

Si difendono... ma ancora per poco! Quando sarà il momento, spero vivamente che non si facciano prigionieri!

moichiodi

Gio, 16/01/2020 - 18:46

Ovviamente toghe rosse.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 16/01/2020 - 18:48

che razza di scuse se le inventano.... hanno proprio paura :-)

Ritratto di FraBru

FraBru

Gio, 16/01/2020 - 18:51

"Inammissibile per l'assorbente (igienico?) ragione dell'eccessiva manipolatività del quesito referendario nella parte che riguarda la delega al governo", il che tradotto dal "costituzionalese" significa: volete votare? Nun fatece ride! Ma allora a che ci serve questo spaventapasseri di demokrazia, si poteva restare al fascismo che, come l'odierno regime, decideva autocraticamente e non organizzava inutili "ludi cartacei", però almeno lo ammetteva, non prendeva gli italiani per il c**o!

babilonia

Gio, 16/01/2020 - 18:51

Non avevo dubbi sulla decisione della consulta (la c minuscola è volontaria). Infatti quell' organo e spudoratamente politicizzato, volevo vedere se il referendum l'avesse proposto il partito democratico...

Ritratto di Daniele Milan

Daniele Milan

Gio, 16/01/2020 - 18:55

Esito già scritto e scontato. La consulta.... è come entrare in una sede del pd e farsi giudicare.

caren

Gio, 16/01/2020 - 18:57

Ha ragione Salvini, non c'è ragione o referendum che tengano, l'Italia rimarrà sempre al palo, con questa classe dirigente.

Fiorello

Gio, 16/01/2020 - 18:58

Immobilismo totale. Ma che me frega a ottant'anni mi aspetta l'immobilismo eterno. I giovani? Affaracci loro.

steluc

Gio, 16/01/2020 - 19:02

Piccolo assaggio di ciò che aspetta il Cdx qualora ,alle calende greche, vincesse le elezioni. Sarà inchiodato dai vecchiermellini, dalla magistratura ordinaria, dalla corte dei conti, dalla ragioneria dello stato, da authorities varie, senza dimenticare il prossimo PdR, e dalla UE.Forse non vale la pena fissarsi sulla legge elettorale, Salvini & c pensino a come farci uscire da sta palude.

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Gio, 16/01/2020 - 19:03

Ma dai, era scontato, viste le precedenti sentenze in materia elettorale. La corte è un potere forte, guardiano di un assett monolitico non modificabile che è la costituzione del dopoguerra. Insomma sono gli uomini dell'alto castello, in nome del popolo non fanno votare il popolo, paura che la situazione gli sfugga di mano. La chiamano manipolazione, invece è libertà mortificata.

roberto zanella

Gio, 16/01/2020 - 19:04

ERA EVIDENTE CHE DOPO LA MAGISTRATURA DI SINISTRA CHE ACCUSA SALVINI, CI SIA LA GLADIO DEL CSM CHE BLOCCA IL RINNOVAMENTO. ORMAI SI ATTACCANO A QUALSIASI COSA CHE GALLEGGIA. MA FINIRA' PRESTO.

necken

Gio, 16/01/2020 - 19:04

in Italia c'è stato il 1mo referendum su momarchia e repubblica del 1946 ed il 2ndo nel 1974 (divorzio) ebbene questo periodo corrisponde alla migliore stagione politica e di crescita economica Italiana dai tempi dell'unità d'Italia ad oggi

lappola

Gio, 16/01/2020 - 19:08

Salvini non ti preoccupare, i sondaggi dicono che anche con il proporzionale puro il centrodestra supererebbe di gran lunga il 50%. E allora che si preoccupino loro; anzi questa può essere una spinta per andare al voto. Poi quando le maggioranze saranno diverse, pagheranno eccome se pagheranno.

GINO_59

Gio, 16/01/2020 - 19:08

Aiuto. "In nome del popolo": il popolo non può decidere. Caspiterina. Che decisione lineare.

diesonne

Gio, 16/01/2020 - 19:08

diesonne salvini le sentenze della corte si accettano come avrebbe accettato se avesse deciso in senso contrario:le leggi si fanno in parlamento,che purtroppo non è in grado di npartorire una legge

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 16/01/2020 - 19:09

L'avrà scritta calderoli e giustamente gliel'hanno cestinata.

Savoiardo

Gio, 16/01/2020 - 19:09

Chiaro esempio di fascismo reale. Giudici non suprapartes, ma dentropartespd.!!!!

zetanautilus

Gio, 16/01/2020 - 19:10

Una scelta polituca. Ormai in Italia non esiste ne' la certezza del diritto nè la democrazia. Le elezioni sono una finzione giuridica, tanto le decisioni le fanno in Vaticano, assieme ai massoni e ai mafiosi.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 16/01/2020 - 19:10

la sinistra è nel marasma più completo, è in affanno e si difende in ogni modo, anche il più becero !!!

baronemanfredri...

Gio, 16/01/2020 - 19:12

DOMANDA QUANTI DI QUESTI SONO DI SINISTRA? RISPOSTA FIN TROPPO

steacanessa

Gio, 16/01/2020 - 19:14

E ti pareva.

MOSTARDELLIS

Gio, 16/01/2020 - 19:14

E' proprio così, è il vecchio sistema che si difende andando contro la volontà degli italiani. peraltro la magistratura italiana, a tutti i livelli, è stata sempre di sinistra ed in questo caso non si è smentita. Poi, quando la gente non ce l farà più, arriverà l'uomo forte e sistemerà le cose, Purtroppo è la storia che si ripete perché non si impara mai dalla storia già vissuta.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 16/01/2020 - 19:16

La Consulta ha dimostrato quanto sia nefasta la divisione dei poteri e quanta confusione e paralisi generi. Il brutto esempio odierno in qualche modo rende giustizia alla richiesta di pieni poteri fatta da Matteo Salvini a Pescara. Basta con poteri separati che confliggono tra di loro con il risultato di non rispettare il volere del popolo; non è democrazia, né compiuta né incompiuta, è solo caos. Il sovranismo metterà fine a tutto questo concentrando i poteri giudiziario, legislativo e esecutivo nelle mani di un Capo espressione del Partito Unico della nazione e che trae la sua legittimazione dall'elezione diretta. Ma per cambiare occorre votare ed è esattamente questo che i "democratici" anti-sovranisti non vogliono, di qui la pronuncia della Corte. Ma i cultori della democrazia non prevarranno ancora a lungo.

Yossi0

Gio, 16/01/2020 - 19:18

avevate dubbi ?

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 16/01/2020 - 19:26

La sede della Consulta si trova vicinissima a quella del Quirinale. Questi due poli di potere sono saldamente nelle mani alla sinistra. I vertici della Consulta temono, come i vampiri l'aglio, ogni tipo di cambiamento. Perché gli ermellini delle Alte Corti sanno perfettamente che i loro stipendi e i loro privilegi immorali sarebbero spazzati via dalle destre rappresentate da Salvini e dalla Meloni. Questo é il mio punto di vista. Quanti italiani potrebbero condividerlo?

Ernestinho

Gio, 16/01/2020 - 19:27

Non ci ho capito niente. Ma non si potrebbero esprimere in modo più chiaro?

igiulp

Gio, 16/01/2020 - 19:31

E te pareva.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 16/01/2020 - 19:34

Bocciatura ampiamente prevista, non pochi costituzionalisti avevano avvisato che così come impostato il quesito non reggeva.Inutile e farsesco fare adesso i piangina e scomodare le solite paranoie vittimistiche.

mariano

Gio, 16/01/2020 - 19:35

come volevasi dimostrare!

Iacobellig

Gio, 16/01/2020 - 19:37

L’Italia con questi soggetti prevalentemente di sinistra e con le tasche traboccanti di oltre 400.000 euro l’anno immeritatamente senza vergogna, non cambierà mai per vivere dignitosamente perciò i giovani abbandonati questa terra, grazie a questi soggetti!

Abit

Gio, 16/01/2020 - 19:44

Ma perbacco cosa continuiamo a discutere : maggioranza secca e basta!

antoniopochesci

Gio, 16/01/2020 - 19:44

E dov'è la notizia? Forse qualcuno si era illuso del contrario, che cioè la Cupola delle Cupole del Palazzo, la quintessenza stessa cioè del Potere, rinserrata com'è suo fortilizio dorato, uscisse fuori ad ascoltare la voce del popolo sovrano, veicolata da ben otto Regioni? Vi pare che questi nababbi, che farebbero impallidire la corte di Sardanapalo, i più strapagati d'Europa al limite dell'inverosimile, non avrebbero trovato un cavillo per frenare la marcia del referendum? Non dimentichiamo che non c'è consesso internazionale più lottizzato e più politicizzato della nostra Consulta, che non è un'entità astratta ed asettica, ma nel cui Empireo ascendono giudici che sono espressione di giochi tra partiti, del Presidente della Repubblica, della Magistratura.

wania

Gio, 16/01/2020 - 19:53

hanno una tremenda paura ! credo comunque già da tempo abbiano segnato la loro fine malgrado facciano acrobazie per non scollarsi dalle poltrone......

mariolino50

Gio, 16/01/2020 - 19:56

Vincere davvero vuol dire prendere al meno il 50%+1 dei voti, io farei degli aventi diritto, altrimenti sei solo la minoranza più grossa. In quasi tutte le democrazie parlamentari cè il proporzionale, anche la crucca ha dovuto fare accordi con altri, lo stesso in altri paesi, il maggioritario puro funziona solo con due partiti, già con tre non cè certezza, succede anche in GB. I premi non esistono da nessuna parte, vuol dire rubare i voti inventandoli.

Ritratto di Toscodiforavia

Toscodiforavia

Gio, 16/01/2020 - 19:56

Resto esterrefatto per l' italiano usato dai i Signori Giudici. A parte il sostantivo di fresco conio di un aggettivo "manipolabile" il cui uso è frequentissimo, è la "assorbenza" attribuita alla ragione del diniego che mi sconvolge. Non avevo mai sentito parlare di "ragioni assorbenti". Il burocratese non aveva mai raggiunto tali altezze. Ma sono tutti usciti dalla scuola del '68?

Gianni11

Gio, 16/01/2020 - 20:00

Il regime sinistroide globalista e' tassellato dalla magistratura rossa e dalle organizzazioni globaliste come l'ue. Per buttarlo giu' e liberare l'Italia non bastano solo elezioni. Queltanto oramai dovrebbe essere ovvio.

cgf

Gio, 16/01/2020 - 20:00

solo il primo round

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 16/01/2020 - 20:05

È preferibile un governo autarchico o un referendum in balia dei gruppi, dette lobbies, che determinano i destini l'uno di un popolo e l'altro di una nazione intera?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 16/01/2020 - 20:10

I sedicenti partigiani, quelli che hanno sofferto sui monti, nascosti nelle città, in attesa del riscatto della democrazia si staranno rivoltando nella tomba, nelle fosse comuni e nei sacrari.

mariolino50

Gio, 16/01/2020 - 20:12

perSilvio46 Quello che scrive si chiama dittatura, non vuol dire nulla se vince le elezioni, già successo qui e altrove, e i morti sono stati milioni.

er_sola

Gio, 16/01/2020 - 20:20

Tranquilli, ce ne sarà anche per quei giudici.

Trinky

Gio, 16/01/2020 - 20:25

C'era qualche dubbio? E poi hanno il coraggio di parlare di Mussolini........

MarioNanni

Gio, 16/01/2020 - 20:25

gli italiani hanno votato per ben due volta a larghissima maggioranza per il maggioritario. i giudici si pongono non solo contro la Lega, ma contro il Popolo Sovrano. la sinistra esulta perchè confida molto sull'aiuto delle toghe; in campo amministrativo che penale.ora anche il processo contro Salvini. ma il golpe va sventato. che aspettate ad ammutinarvi in parlamento? la situazione è grave con la democrazia italiana a rischio.

GovernoTecnico

Gio, 16/01/2020 - 20:26

Adesso batosta in Emilia e vai con il processo e ci liberiamo della Lega, poi tocca a FdI!

Trinky

Gio, 16/01/2020 - 20:26

bernardo47....vada a fare l'eremita nel porcile che ospita tutti i sinistroidi........

anna.53

Gio, 16/01/2020 - 20:36

No a sollevazione popolari o a partiti 'unici'. Dell'alta Corte quale 'cupola' (leggere Pannella vecchi discorsi) e, alla radicale che 'toglie le castagne dal fuoco all' establishment ',è da anni la solita storia. Forse all' epoca Calderoli non c' era o, se c'era, dormiva della grossa.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 16/01/2020 - 20:44

le toghe rosse hanno colpito ancora, la schifezza purtroppo continua.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 16/01/2020 - 20:48

Magistratura comunista? Eppure ci hann omesso decenni per capire che con il proporzionale l'Italia è ingovernabile. Cambiato idea per convenienza? Ridicoli.

Ritratto di Bob184

Bob184

Gio, 16/01/2020 - 20:48

Sto leggendo un libro che descrive le ripetute manfrine delle vecchie cariatidi che cercano disperatamente di restare attaccate alle poltrone, dell'assenza dei poteri pubblici, del caos istituzionale che a sua volta genera a sua volta l'arbitrio di singole fazioni, un tutto che poi genera una rivolta sfociante nell'autoritarismo. Tempi attuali dirà qualcuno. NO ! prima metà del XX secolo. Ê la Storia che si ripete, e sempre per colpa delle sinistre intolleranti ed incapaci. Poi protestano se per calmare le acque qualcuno prende risolutamente, e magari anche singolarmente, le redini e restituisce un po' d'ordine e legalità. C'é poco da fare, i buffoni della sinistra predicano rivoluzione come propedeutico della democrazia e finiscono per generare dall'altra parte la voglia di autoritarismo pur di vedere una civile normalizzazione.

Antonio Chichierchia

Gio, 16/01/2020 - 20:56

Dalla Grecia all'Argentina il passo è breve e sopratutto "costituzionale".Il default è dietro l'angolo.

PRALBOINO

Gio, 16/01/2020 - 21:00

UN DON RODRIGO TANTI DON ABBONDIO

andrea70ge

Gio, 16/01/2020 - 21:01

Quando Salvini era al comando lo spread era a 300 e la borsa in rovina...crocefissi santini madonne e tricolori sbiaditi e tutte le balle non servono a nulla.Salvini è incapace di intendere e volere.Va eliminato per salvare i soldi e la patria.Salvini simbolo della decadenza italiana

andrea70ge

Gio, 16/01/2020 - 21:03

Di fronte al fronte sovranista filo russo non mollare mai!Fino alla morte se necessario che gli stranieri poi alla fine scappano.Sovranisti non passerete MAI

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 16/01/2020 - 21:23

Delinquenti all'opera.

cir

Gio, 16/01/2020 - 21:25

pericolo scampato .

Iago27

Gio, 16/01/2020 - 21:54

E poi ci chiediamo del perchè i giovani vogliono tutti andare a vivere nei paesi anglosssoni. La Democrazzia (quella vera) non appartiene certo all'Italia.

magnum357

Gio, 16/01/2020 - 21:56

La Consulta ha perso l'ennesima occasione .............

silvano45

Gio, 16/01/2020 - 21:58

Non c'era il minimo dubbio ieri lo aveva già anticipato Franceschini.... I giovani magistrati non politicizzati della consulta hanno certificato quello che già si sapeva unico a comandare nel paese deve essere la sinistra CI sarà quindi una nuova legge elettorale approvata anche dalla consulta! Il voto a sinistra cale x 2 il voto a destra va diviso x 2.

bernardo47

Gio, 16/01/2020 - 21:59

i referendum della lega sono RIDICOLI!

ST6

Gio, 16/01/2020 - 22:09

Dice bene la Corte Costituzionale, e ancora una volta ricorda agli italiani che la Lega non sa quello che dice/fa/propone. Punto Stessero sereni i sovversivi padani razzisti condannati, "italiani" solo quando fa comodo. State sereni

Ritratto di faman

faman

Gio, 16/01/2020 - 22:11

bocciatura ampiamente prevista, non per le TOGHE ROSSE, ma perchè il quesito era posto male, da dilettanti.

hectorre

Gio, 16/01/2020 - 22:16

soccorso rosso!!!!!!...e cogl... sinistri festeggiano!!!.....come il marito cornuto che si castra per fare un dispetto alla moglie!!!!!....

Ritratto di faman

faman

Gio, 16/01/2020 - 22:20

prendiamo esempio dalla Russia, l'uomo forte, Putin, non potendo più essre rieletto presidente a fine mandato, 2024, si sta ritagliando la figura del primo ministro a sua immagine, per comandare in Russia a vita. E i nostri sovranisti ammirano questo modo di governare?

filgio49

Gio, 16/01/2020 - 22:26

Potete fare e dire tutto cio' che volete per bastonare Salvini, ma non potete bastonare tutti gli Italiani che lo voteranno...alla faccia dei giudici di sinistra, delle sardine ecc.ecc.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 16/01/2020 - 22:33

Agrippona carissima, dopo quasi un anno di assenza. Con Salvini al governo, hai "ripreso " il coraggio di esternare le tue elucubrazioni qui nel FORUM!!!! jajajajajajaja.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 16/01/2020 - 22:36

Caro cir 21e25, anche nel 93 dopo il referendum di Segni, qualcuno diceva le stesse tue parole!!! Ed ecco come ci RITROVIAMO ORA!!!! AUGH.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 16/01/2020 - 22:39

Con una corte costituzionale ( MINUSCOLA) COME QUELLA CHE CI RITROVIAMO nominata E non eletta!!! Era IL MINIMO CHE CI POTESSIMO ASPETTARE!!! AUGH.

andrea70ge

Gio, 16/01/2020 - 22:39

Questo è nulla.Quando verranno a galla i finanziamenti russi dati al traditore Salvini non gli restera' che scappare come un topo sovranista senza nessuna dignita-Eppoi mai mettersi contro il vero potere della Finanza globalista.Roba da scemi

Antonio Chichierchia

Gio, 16/01/2020 - 22:45

Il Bel Paese è organizzate da regole promulgate nel 1948 (La Costituzione) , ma deve misurarsi con enti sovranazionali sorti nel 1993 (Maastricht)come ad esempio l'Unione Europea. Forse per questo l'Italia è sempre costretta ad inseguire le Nazioni più agili nel decidere. Renzi e Berlusconi questa cosa della lentezza nei processi legislativi e decisionli l'hanno denunciata all'infinito, ma nulla si deve muovere.Dobbiamo crepare sepolti sotto una montagna di debiti tra equilibrismi ed equilibristi finanziari, imbonitori di welfare,guitti amministratori e saltim-banchi parlamentari.

Giorgio5819

Gio, 16/01/2020 - 22:50

Solo in un paese ingovernabile possono resistere i parassiti rossi.

piervimo42

Gio, 16/01/2020 - 22:54

Basta con questi partiti inconcludenti! Raccogliamo milioni di firme per una repubblica presidenziale!

cir

Gio, 16/01/2020 - 23:05

hernando45 Gio, 16/01/2020 - 22:36 : secondo me un sistema "democratico" deve assolutamente rispettare anche se crea qualche difficolta' l' esatto numero dei voti. Il jolly o l' asso pigliatutto ha poco di democratico.Non e' affatto detto che la " governabilita' " sia il massimo della democrazia.

Andrea_Berna

Gio, 16/01/2020 - 23:12

Non solo non ci fanno votare alle politiche. Non vogliono nemmeno farci votare in un referendum. Il popolo non conta più niente. Conta solo il volere delle élites.

gianf54

Ven, 17/01/2020 - 06:31

Come si voleva dimostrare: qualsiasi argomento o decisione sono buoni pur di negare agli Italiani la possibilità di mandare stabilmente al governo Salvini alle prossime elezioni...

Albius50

Ven, 17/01/2020 - 07:02

Ormai sono convinto, meglio essere colonizzati dai TEDESCHI e Francesi che schiacciati dalle LOBBY SINISTRE (X MODO DI DIRE PERCHE DI SINISTRA NON HANNO + NULLA) MADE IN ITALY.

antonmessina

Ven, 17/01/2020 - 07:31

c'era da immaginarlo..consulta magistratura e soci son tutte CHE dipendenti..che si poteva sperare?

Seawolf1

Ven, 17/01/2020 - 07:38

soccorso rosso al governo da operetta

Mannik

Ven, 17/01/2020 - 07:43

Quindi ieri, smessi i panni del medico e dell'ingegnere buona parte dei lettori de Il Giornale si è scoperta costituzionalista. Domani allenatori?

Ernestinho

Ven, 17/01/2020 - 07:46

In Italia comanda la Consulta. I Cittadini non contano!

Giorgio5819

Ven, 17/01/2020 - 08:06

Solito sistema comunista. Ma nulla é eterno.

Ernestinho

Ven, 17/01/2020 - 08:11

Alla Consulta, con i guadagni faraonici che prendono, conviene che non cambi NULLA!

Mr Blonde

Ven, 17/01/2020 - 08:42

da sempre per l'uninominale rimasi inorridito da FI e dalla lega che per bloccare prodi mandò al macero la legge che uscì dal referendum di segni, votato da 22 mln di italiani, facendo il porcellum (calderoli); ora che torna conveniente l'uninominale ricambiano idea, come sulla tav sull'euro ecc ecc. FATE SCHIFO

marinaio

Ven, 17/01/2020 - 09:12

Guarda guarda!! Quanti esperti costituzionalisti in questo forum. Addirittura c'è qualcuno che argomenta senza che la Consulta abbia ancora depositato la sentenza. Dei veri scienziati. Ovviamente sono di sinistra, perché è da lì che nascono i fenomeni.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 17/01/2020 - 09:16

Il guazzabuglio proposto da Capitan Findus non è passato. Il grande lavoro di Calderoli, il riformatore della pubblica amministrazione, si è inabissato

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 17/01/2020 - 09:19

AH; FINALMENTE UNA VENTATA D'ARIA "FRESCA, NUOVA & PULITA"

Paolo Perticaroli

Ven, 17/01/2020 - 09:46

"Democrazia on demand". Altrimenti detta "Democrazia Italian Style" o "un tanto al Kg". Il medesimo sistema maggioritario oggi tanto osteggiato dai cd.democratici perchè, se adottato, non toccherebbero palla per il prossimo ventennio, invece andava benissimo quando alcuni anni orsono - nonostante la bocciatura da parte della medesima corte e per le medesime ragioni (i.e. eccessiva compressione del principio di rappresentatività)- aveva consentito loro di fare il pieno di parlamentari. Bottino che si sono tenuti ben stretto e che ha dato la stura alla lunga serie di governi democraticamente NON eletti degli anni successivi. E pensare che la sentenza della CC avrebbe potuto essere applicata immediatamente, in quanto intervenuta sì dopo l'elezione ma prima della proclamazione degli eletti, e quindi nel pieno rispetto del principio di irretroattività. Il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi....

Ritratto di marmolada

marmolada

Ven, 17/01/2020 - 10:10

andrea70ge....non possono venire a galla cose che non esistono. A galla sono venuti dopo decenni i finanziamenti miliardari della vecchia URSS al partito comunista… soldi che adesso gestiscono i tuoi amici del pd…...

ST6

Ven, 17/01/2020 - 11:07

"al limite del consentito". No, fuori limite e nemmeno corretto. Comunque vedo con piacere che Meloni scarica la Lega. Bene

Robertin

Ven, 17/01/2020 - 11:17

meno male. cosi' borghi non potrà portarci fuori dall'europa.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 17/01/2020 - 11:57

E matarello è consapevole?

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 17/01/2020 - 18:25

Questi ermellinati/incordati nonché arci-strapagati azzeccagarbugliai, devono per forza ricorrere al burocratese per poter giustificare le loro arrampicate sugli specchi. - Dopo la carta assorbente hanno scoperto anche la ragione assorbente. - (3° invio)