Lite in tv Gumpel-Fusaro su Ue e Mes: "Informati", "Dici barzellette"

L'Unione Europea e le sue regole fanno litigare Udo Gumpel e Diego Fusaro a L'Aria che tira su La7

Lite in tv Gumpel-Fusaro su Ue e Mes: "Informati", "Dici barzellette"

In studio di parla di sovranismo, Unione Europea e del controverso Meccanismo europeo di stabilità e scatta la bagarre tra Udo Gumpel e Diego Fusaro, che ha esternato in trasmissione esternato il suo noto punto di vista anti-europeo: "L'antitesi oggi è tra barbarie e democrazia. L'Ue procede svuotando quote di democrazia e spostando il centro delle decisioni dai Parlamenti nazionali a Cda delle banche centrali".

Teatro dello scontro è il salotto televisivo de L'Aria che tira, su La7. Il corrispondente in Italia per la tv tedesca Rtl, appena presa la parola, attacca frontalmente il saggista: "Io sono veramente sbalordito dalla sua assoluta ignoranza delle norme che regolamentano l'Unione Europea, perché l'Ue è la cosa più democratica che esista in Europa…". Una sparata che fa sbottare causticamente il suo interlocutore, che ribatte con un ironico quanto sarcastico: "Sì, come no…".

E qui il giornalista teutonico controbatte: "Evidentemente non partecipi alle elezioni per eleggere il Parlamento Europeo, che ha il diritto di veto rispetto ai membri della Commissione Europea, ed eletto democraticamente". Quindi, aggiunge pure un rimprovero: "Fusaro, si informi!". "Noto un teutonico senso per le barzellette", risponde secco il diretto interessato.

Ma non è finita qui, perché Gumpel tira in ballo il Fondo Salva Stati e attacca nuovamente: "Ho sentito tante di quelle falsità sul Mes che la metà è abbastanza. Per esempio, il fatto che sia un'istituzione privata…bugia. Il Mes è un'entità pubblica europea formata da ministri eletti democraticamente. Ecco, quindi se uno racconta queste falsità o è ignorante o è in malafede…".

Il filosofo affonda il colpo: "Capisco che c'è una sensibilità teutonica per l'ironia e le regole. Ma le regole non vuol dire che siano giuste in quanto tale…". Gumpel si prende l'ultima parola: "È penoso che mi parli di teutonicità per intendere chissà che cosa…".

Diego Fusaro contro il Mes

Sul suo blog "Lampi del pensiero" su Affaritaliani, Fusaro stronca in toto il Meccanismo europeo di stabilità scrivendo nero su bianco che "chi lo approva è un criminale: annienta solo la sovranità nazionale". E argomento così: "In verità, il Mes serve a 1. Dare aiuti assassini agli Stati, infilando la loro testa nel cappio del debito usurocratico; 2. Ad annientare la sovranità politica nazionale, con riforme liberiste imposte dalla Ue in cambio degli aiuti. Chi lo approva è un criminale, chi tace è complice".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti