Politica

Luxuria contro Giovanardi: "Ogni volta che parli vien voglia di drogarsi"

Dibattito sull'abuso di droghe: tra Luxuria e Giovanardi non finisce bene

Luxuria contro Giovanardi: "Ogni volta che parli vien voglia di drogarsi"

Un dibattito sull'uso delle droghe a dir poco stupefacente. A confrontarsi sull'argomento erano presenti Vladimir Luxuria e Carlo Giovanardi. Appena il dibattito si è acceso la conversazione è trascesa e l'ex parlamentare di Rifondazione è subito passata agli insulti. "Giovanardi - ha urlato - ogni volta che parli a qualcuno vien voglia di drogarsi".

Al dibattito L'abuso di droghe tra i giovani organizzato della fondazione Roma Europa si sono confrontati l'ex parlamentare di Prc e il senatore di Area Popolare. La posizione dei due è, ovviamente, diametralmente opposta. Sebbene combatta strenuamente contro gli spacciatori che smerciano droga sotto casa sua, Luxuria è favorevole alla legalizzazione per "gestire la dipendenza e contrastare il traffico". Giovanardi, autore con Gianfranco Fini della legge che vieta l'uso degli stupefacenti cancellando la differenza tra droghe leggere e droghe pesanti, la pensa all'opposto. Tanto che non poteva non nascerne un violentissimo botta e risposta.

"Nessuno in Italia deve dire che sono stati messi in carcere i consumatori - ha spiegato Giovanardi durante l'incontro - noi vogliamo mettere in galera gli spacciatori". E Luxuria subito ha ribattuto: "C'è gente che è andata in carcere per l'uso di droga e non credo che il carcere sia un luogo di redenzione". Quando poi Luxuria ha ricordato che la Fini-Giovanardi è stata definita "incostituzionale" dalla Consulta, i toni del dibattito si sono scaldati e poco ci è mancato che si venisse alle mani. "Giovanardi - ha tuonato - ogni volta che parli a qualcuno vien voglia di drogarsi".

Commenti