Politica

Di Maio: "Non temo le elezioni"

Il vicepremier sulle tensioni per il caso inceneritori in Campania: "Non sono nel contratto e non serve creare tensioni inutili quando una cosa non è prevista"

Di Maio: "Non temo le elezioni"

"No", il vicepremier Luigi Di Maio non teme nuove elezioni e ritiene "soprattutto normale" che Matteo Salvini e Silvio Berlusconi "si incontrino perché loro sono alleati sul territorio. Noi abbiamo un contratto di governo a livello nazionale, a livello regionale e comunale ognuno è per sé".

L'ipotesi di un nuovo esecutivo con Salvini premier per il momento "non c'è". Almeno secondo il grillino. Che poi aggiunge: "Credo solo che quando si sa che due forze politiche abbiano idee diverse questo non sia un problema, anche quando lo si dice. L'importante è sapere che cosa c'è nel contratto e non serve creare tensioni inutili quando una cosa non è prevista e quindi il problema non si pone".

Insomma, Di Maio prova a spegnere le polemiche sul tema degli inceneritori in Campania. "Gli inceneritori - ha aggiunto Di Maio a Vivite, il festival del vino cooperativo - non sono nel contratto. E poi se parliamo di inceneritori in Campania c'è già uno dei più grandi in Europa. Tra l'altro quella è la mia regione, c'è la mia famiglia, e il Movimento ha preso quasi il 60% e crediamo Di sapere che in quella regione bisogna fermare il business dei rifiuti".

Commenti