Di Maio prepara il governo di unità nazionale. E scarica su Conte il (suo) flop per Whirlpool

Il grillino raduna la sua corrente di 60 parlamentari. Quando era al Mise esultava: "Nessun licenziamento", ma ora lo stabilimento di Napoli chiude

Per un governo di unità nazionale Luigi di Maio c'è. Il ministro degli Esteri si prepara al dopo Conte. La svolta era nell'aria da tempo. Ma negli ultimi giorni sono arrivati passi in avanti. A cominciare dal cambio di linguaggio: unità, responsabilità, condivisione, chiede il ministro. Di Maio accelera. Non vuole restare fuori dalla partita. E sarebbe pronto anche a smarcarsi dal M5S. Garantendo con la sua pattuglia di parlamentari (40 deputati e 20 senatori) l'appoggio (i voti in Parlamento) alla svolta.

I fedelissimi sono allertati. Nelle chat dei deputati vicini a Di Maio l'esperienza Conte viene considerata al capolinea. Il rompete le righe arriva con la lettera del ministro degli Esteri a La Repubblica. È la mossa che segna un cambio di strategia: «Le piazze vanno ascoltate», scrive Di Maio. Un segnale chiaro spedito al Palazzo Chigi: l'azione del governo Conte non gode più del sostegno dei cittadini. Messaggio che Di Maio ribadisce ieri in un post su Facebook: «Come possiamo pensare di unire il Paese se la politica si dimostra spaccata?», si chiede il ministro degli Esteri. «Sento troppe polemiche che fanno male. Parliamo con estrema chiarezza - scrive Di Maio -, facciamolo guardando i fatti. C'è una parte d'Italia che giustamente ha timore per la propria salute e che deve fare i conti con la crisi economica. Tutte queste paure sono comprensibili. Ma bisogna lavorare sempre di più per fermare il virus, per aiutare chi soffre e dare sostegno a chi ha bisogno. Bisogna rimboccarsi le maniche e intervenire concretamente con misure che salvano la vita delle persone e il lavoro dei nostri concittadini. Non possiamo pensare di fermarci adesso, serve una visione a lungo termine perché con questo virus dovremo conviverci ancora per mesi». E poi quell'appello finale, che prelude a un esecutivo di unità nazionale: «Dobbiamo sentire il peso della responsabilità sulle nostre coscienze. Rimaniamo uniti».

Un invito che sembra in linea con l'appello lanciato (dalle pagine de La Repubblica) dal segretario del Pd Nicola Zingaretti. Il ministro degli Esteri è pronto al Di Maio ter. Nonostante i nodi vengano al pettine. Come i fallimenti: l'ultimo è il caso Whirpool. Da ministro dello Sviluppo economico (Conte 1), Di Maio il 30 ottobre del 2018 rivendicava il risultato: «Whirlpool non licenzierà nessuno e, anzi, riporterà in Italia parte della sua produzione che aveva spostato in Polonia. Questo è il frutto di una lunga contrattazione che siamo riusciti a chiudere al ministero dello Sviluppo Economico. Sono quindi orgoglioso di dire che ce l'abbiamo fatta: stiamo riportando lavoro in Italia». Due anni dopo, lo stabilimento Whirpool chiude. Di Maio scappa e lascia la patata bollente nelle mani del premier Conte che ieri ha incontrato i sindacati. La proprietà ha deciso di chiudere lo stabilimento napoletano. Gli operai andranno a casa. Ma ora la colpa è tutta di Conte.

Altro motivo per mandarlo a casa? Le opzioni su cui ragiona Di Maio sono due. La prima è condurre tutto il Movimento nell'operazione. Ma le resistenze tra i Cinque stelle, per un terzo esecutivo, non sono poche. Ecco che il titolare della Farnesina scopre la carta di riserva: la corrente dimaiana battezzata in Parlamento con il voto per l'elezione dei commissari Agcom. Quarantadue deputati e 22 senatori: numeri decisivi per garantire una terza vita al politico di Pomigliano d'Arco.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Sab, 31/10/2020 - 10:04

Cosa potrà scrivere tra un anno Di Maio nel proprio curricula di più Salvatore e Damiano, rispettivamente uscieri al ministero dello sviluppo economico e la Farnesina? Anche loro potranno dire "siamo stati" in quei ministeri, e per molto tempo ancora dopo Gigino, il quale, visti i risultati, meglio che come esperienza lavorativa si fermi a direttore distributivo con mansione di collocamento e l'eventuale contestuale consegna diretta dei prodotti oggetto dell'incarico nonché incasso immediato dei medesimi: bibitaio allo stadio.

Duka

Sab, 31/10/2020 - 10:09

Ma questo inqualificabile individuo non si era straordinariamente esaltato per aver salvato la WHIRLPOOL???

Yossi0

Sab, 31/10/2020 - 10:11

forse li verrebbe meglio una bella tarantella a ballando con le stelle piuttosto che giocare a fare il ministro; comunque li hanno voluti gli italiani e quindi ... sono le leggi della democrazia

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 31/10/2020 - 10:30

Così parlò il bambolotto radiocomandato: "...bisogna rimboccarsi le maniche e intervenire concretamente con misure che salvano la vita delle persone...". Cominci, il bambolotto radiocomandato, a salvare i 15 pescatori prigionieri in Libia. BUFFONE

SAMING27

Sab, 31/10/2020 - 10:45

Ma vale la pena parlare tanto ed addirittura dedicare un articolo di giornale,anche se si mettono in risalto i flops di questo individuo?

nova

Sab, 31/10/2020 - 11:22

Ieri era al Muro del Pianto a Gerusalemme con kippah bianca di ordinanza e mascherina bianca. Pertanto avrà lui presto l'investitura.

Petrovic

Sab, 31/10/2020 - 11:25

Quando è entrato sulla scena della denuncia delle anomalie evidenziate da questo Paese lo si poteva anche apprezzare in quanto la genuinità delle sue denunce non necessariamente doveva comportare una certa preparazione individuale nei vari temi. Ma poi è diventato governativo e questo ruolo comporta preparzione. UN DISASTRO e questo purtroppo lo accomuna a moltissimi altri del suo partito sia in qualità di membri del governo che del Parlamento. Povera Italia

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 31/10/2020 - 11:45

Ecco il programma di Di Maio: "dobbiamo fare tutto, bene e subito. Come? Boh! Io ho avuto l'idea, ho dato le direttive, ma adesso pensateci voi. E se non ci riuscite, è colpa vostra. Mica posso fare tutto io!"

DRAGONI

Sab, 31/10/2020 - 11:45

SARA' LA PRIMA TESTA A CADERE DOPO CHE FINIRA' LA MANNA ATTUALE CHE STA POSTICIPANDO I LICENZIAMENTI E CONTEMPORANEAMENTE DISTRIBUISCE SOLDI CON IL REDDITO DI CITTADINANZA!!!!!!

Duka

Sab, 31/10/2020 - 11:57

Il sig. Di Maio ex BIBITARO è un IRRESPONSABILE ampiamente dimostrato nel precedente incarico da Ministro. Ora ci pensi Conte a risolvere il tema Whirpool se ne è capace speriamo che non lo faccia con il metodo usato per la Mittal dove già ci ha messo la faccia--

Beaufou

Sab, 31/10/2020 - 12:02

"Di Maio accelera". Per andare dove? Ma faccia il piacere, il guaglioncello furbetto. Dopo i danni che ha già fatto, l'unico modo decente di uscirne sarebbe che si levasse di torno al più presto: con tutti i posti che ha distribuito, uno che gli dà un tozzo di pane lo trova di sicuro... Ahahahah.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 31/10/2020 - 12:19

Di Maio, un giovane uomo politico, senza laurea malgrado abbia frequentato l’università. Lui prepara il “governo di unità nazionale”, forse perché ormai non lo vogliono neppure nel M5S, visti i mediocri risultati ottenuti. Gli rimarrà comunque il compenso che l’Italia dà a chi impiega il suo tempo a lavorare il Parlamento, anche se per una sola settimana.

justic2015

Sab, 31/10/2020 - 12:27

La festa del carnevale sta per finire adesso è l'ora della festa dei buffoni e questo potrebbe meritare il titolo di presidente dei buffoni.

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 31/10/2020 - 12:39

che grossa fregatura per i campani che lo hanno votato e che hanno creduto nelle sue capacità. Tra queste povere famiglie senza lavoro e i 18 pescatori prigionieri in libia, cosa volete che combini. Andate sui barconi e fate finta di arrivare dall'Africa i 35 euri ed hotel vi saranno garantiti.

tormalinaner

Sab, 31/10/2020 - 13:00

Gli operai di Whirpool verranno mantenuti in cassa integrazione per anni a nostre spese grazie a Di Maio di che cosa si lamentano è il solito "chiagne e fotti". I cinque stelle si fanno belli con le nostre tasche.

bernardo47

Sab, 31/10/2020 - 13:09

Povaro di maio che pena uno così senza arte né parte...,..si trovi un lavoro serio, è meglio!

Ritratto di ager

ager

Sab, 31/10/2020 - 13:17

Comodo il 5Stalle una serie di fallimenti incredibile allora unità nazionale così scarichiamo le responsabilità su altri. Se la fanno è davvero una schifezza totale.

Ritratto di laghee100

laghee100

Sab, 31/10/2020 - 13:18

mi piacerebbe sapere alla Wirpool su 400 dipendenti, quanti ne erano a casa con scuse varie prima che decidessero di chiudere lo stabilimento ?

Ritratto di ager

ager

Sab, 31/10/2020 - 13:20

O redattori osate definire Di Maio un politico.... Per favore almeno voi non prendeteci in giro? Bastano loro.

leopard73

Sab, 31/10/2020 - 13:27

La nullità di questo PINCO PALLINO dal valore due di COPPE e piu che evidente e nessuno lo puo togliere dalla poltrona ed è autorizzata a fare solo DANNI!!!

Antenna54

Sab, 31/10/2020 - 13:48

Torni allo stadio a vendere bibite, unica cosa che sa' fare! Limiti le incavolature dei cittadini al solo vederlo ...

SemprePiùBasito

Sab, 31/10/2020 - 14:38

Di Maio il fallimento di questo Paese.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 31/10/2020 - 14:43

un governo di unità nazionale con questo parassita sarebbe peggio del virus.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 31/10/2020 - 14:46

Non ne fa una giusta. Pure a Taranto ha fallito. COme fanno a votarlo ancora? Sperano nelle illusioni delle promesse da marinaio?

Valvo Vittorio

Sab, 31/10/2020 - 16:00

La crisi pandemica ha messo KO l'intero assetto mondiale, tuttavia il nostro (si fa per dire) ministro degli esteri si regola con la medesima tattica tipica della tela di Penelope. I risultati sono modesti per non dire disastrosi. La grandezza e la forza di una nazione è nel commercio congeniale alle dimensioni dell'Italia: il commercio della moda e di manufatti geniali. Che cosa si può sperare nell'immediato? Poco e quasi nulla. Il governo o sedicente tale, non è nato sotto buoni auspici.

Gere

Sab, 31/10/2020 - 16:03

Di Maio Forse non hai capito che anche tu devi andare a casa perchè hai completamente fallito.

Calmapiatta

Sab, 31/10/2020 - 16:04

Se l'attuale ministro degli affari esteri, già ministro del Lavoro, avesse cognizione di cosa vuol dire dignità, si sarebbe già dimesso. Ma per l'onorevole Di Maio, ex rivoluzionario pentastellato. ciò che conta è la poltrona e i benefici ad essa correlati. Ergo rimarrà al suo posto raccontandoci qualche bella barzelletta.

Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Sab, 31/10/2020 - 16:22

Sono talmente disgustato, dopo 42 anni di contributi di lavoro turnista, vedere che L'ITALIA è governata che gente che non ha mai lavorato e che sono talmente inadeguati a governare, ma che continuano ad arricchirsi per non andare alle elezioni e "sparire" dal Parlamento. Perché il PDR non interviene per eliminare questo scempio in Parlamento??????