Politica

"Mi fa un esempio?", Salvini gela la Gruber. E lei non sa cosa rispondere

Lo scontro tra Lilli Gruber e Matteo Salvini fa il pieno di spettatori. Ma quando si parla di Fabio Fazio, il ministro mette in difficoltà la giornalista

"Mi fa un esempio?", Salvini gela la Gruber. E lei non sa cosa rispondere

"Mi fa un esempio?". Sono bastate quattro parole a mandare un po' in crisi Lilli Gruber durante l'ultima puntata di Otto e mezzo. Lo "scontro" tra Matteo Salvini e la conduttrice è andato in onda di fronte a oltre 2 milioni di spettatori, un record per la trasmissione di La7. Non sono mancati colpi di scena e colpi bassi, con i due contenti pronti a pizzicarsi.

La "lite" era iniziata a distanza, con il leghista che si era detto poco contento di andare a parlare negli studi di Otto e mezzo. La giornalista ha replicato a inizio puntata, definendolo "maleducato", ma il ministro ha risposto promettendo un mazzo di fiori.

Ad attirare l'attenzione dei social, però, è stato un altro momento dell'accesa trasmissione. In particolare quando il titolare del Viminale ricorda alla Gruber di essere quotidianamenti vittima di insulti, minacce e offese. "Anche altri hanno figli che vengono sbeffeggiati da lei e aggrediti da lei, lo sa?", dice la conduttrice. Il ministro risponde immediato: "Mi fa un esempio? Chi è che aggredisco?". In quel momento la giornalista sembra andare in difficoltà. Allarga le braccia, prende tempo: "Le faccio un esempio.... Lei aggredisce e insulta.....". Poi alla fine, dopo essersi voltata verso gli altri ospiti come in cerca di un sostegno, tira fuori dal cappello il nome di Fabio Fazio. "Io non lo aggredisco - replica Salvini -. Io ritengo che non sia giustificato uno stipendio da tre milioni di euro all'anno. Posso ritenere immorale uno stipendio da tre milioni di euro all'anno per fare politica sulla televisione pubblica?". E ancora: "Ognuno è libero di fare politica in tv ma posso essere seccato se uno come Fabio Fazio che fa politica, sbilanciato a sinistra, venga pagato 3 milioni di euro all'anno?".

Nel ricondividere l'intera puntata andata in onda ieri, oggi Salvini si è riservato l'ultima cartuccia della discussione. "Ieri sera ero alla trasmissione di Lilli Gruber - ha scritto, ironico - una trasmissione obiettiva, equilibrata, non di parte, un giornalismo all'anglosassone, con domande brevi e senza commenti....". Un colpo ai vari "Fazio, Formigli, Lerner e Berlinguer: "Possono fare quello che vogliono - ha concluso - in televisione, hanno il controllo delle televisioni ma non hanno il controllo dei vostri cuori e delle vostre teste".

Commenti