Le Pen: “Con Salvini possiamo davvero cambiare l’Europa”

Marine Le Pen, leader del Rassemblement National, afferma di essere convinta di poter finalmente cambiare l’Ue insieme a Matteo Salvini. Per fare ciò, però, è necessario creare un gruppo il più forte possibile anche con altri partiti eurocritici

Le Pen: “Con Salvini possiamo davvero cambiare l’Europa”

“Esiste una vera alternativa a cui stiamo lavorando con Matteo Salvini. Colui che può mettere fine alla morsa di Ppe e Pse che ha portato l’Europa a essere perdente e screditata”. È quanto ha dichiarato al Corriere della Sera Marine Le Pen, fondatrice del Rassemblement National, che sabato sarà sul palco della manifestazione organizzata dalla Lega a Milano insieme con i leader di altri dieci partiti del Vecchio Continente fortemente eurocritici.

Con Salvini, ha aggiunto Le Pen, “condividiamo con lui la stessa visione di Europa fondata sulla sovranità, sul diritto dei popoli all’autodeterminazione e alla cooperazione volontaria. E crediamo che l’Europa si possa costruire senza la coercizione, il ricatto e la minaccia permanente”.

Anche sul tema dell’immigrazione la visione del Rn è simile a quella della Lega. La leader sovranista francese considera “l’Ue è un acceleratore tossico di immigrazione massiva e Frontex è l’agenzia di accoglienza, accompagnamento e distribuzione”. Per Le Pen, inoltre, un altro grave problema è rappresentato dalla Commissione che “non vuole fermare né regolare l’immigrazione: vuole intensificarla, come peraltro affermano i commissari europei”. Per affrontare questa sfida, “non è sufficiente insultare i governi come ha fatto Macron per nascondere il fiasco di una politica migratoria”.

La combattiva Marine, senza perdersi in inutili giri di parole, ha affermato che i migranti che non hanno ottenuto il diritto di stare in Francia devono essere ricondotti nel paese di origine.

Per affrontare la future sfide in Europa, Le Pen confida di poter allargare il gruppo europarlamentare anche ad altre forze che, al momento, fanno parte di altre “famiglie”come il partito Fidesz di Orban e quello tedesco dell’Afd.

Questo perché“l’unione fa la forza e il vento della storia soffia nelle vele dei difensori delle nazioni. Il nostro obiettivo è quello di creare un super gruppo il più forte possibile. Chi condivide questa visione comune è il benvenuto”. L'allargamento del gruppo europarlamentare è il piano che la leader del Rn sta portando avanti insieme a Matteo Salvini.

Le Pen, infine, nota la totale mancanza di idee e progetti dell'Ue in materia di infrastrutture. Secondo l'esponente della detra francese, infatti, l’accordo Belt and road, o Via della seta, con la Cina “è l’esempio perfetto dell’impotenza dell’Ue a dare impulso a grandi progetti. Oggi i paesi europei si rivolgono alla Cina per finanziare le proprie infrastrutture” perché la Ue o non agisce o lo fa "imponendo condizioni inaccettabili".

Commenti