Pivetti indagata: perquisita la casa e le sedi della società

L’ex presidente della Camera, insieme ad altre cinque persone, è indagata per riciclaggio in un’inchiesta su alcune operazioni commerciali con la Cina

Irene Pivetti è sotto indagine per riciclaggio nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura di Milano. Insieme all’ex presidente della Camera dei deputati, l’indagine coordinata dal pubblico minitero Giovanni Tarzia mette nel mirino altre cinque persone: sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori ci sono le operazioni commerciali di importazione ed esportazione con la Cina.

Gli inquirenti stanno indagando un gruppo di società riconducibile a Irena Pivetti che si occupa, appunto di import-export con il Paese del Dragone; secondo le indagini le sue società avrebbero contribuito a riciclare denaro nell'ambito di attività commerciali con la Cina. Si tratta di un’indagine iniziata dodici mesi fa e che non è legata alle vicende più recenti circa l’importazione di mascherine. A tal proposito, nei giorni scorsi Irene Pivetti, ai microfoni di Telelombardia, ha chiarito la propria posizione nei confronti dell’indagine nei suoi confronti per l’importazione di mascherine in Italia: "Ora le mascherine le vendo all'estero, sono le stesse, ma non me le sequestrano come in Italia. Non importo più mascherine in Italia, non ci riesco perché tanto me le bloccano tutte, non importa quanto perfette siano, me le bloccano con un pretesto o con l'altro. Negli altri paesi non me le hanno mai bloccate, io le vendo a degli importatori di quei paesi. Nessuno di quegli importatori ha mai avanzato lamentele e in quei paesi nessuno ha mai bloccato le mie mascherine, nessuno me le ha mai contestate".

Tralasciando la questione mascherine, nell’ambito di quest’altra indagine per riciclaggio, in mattinata, il nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza meneghina ha eseguito tutta una serie di perquisizioni: gli uomini delle Fiamme Gialle, infatti, non si sono recati solamente nell’abitazione di Pivetti in Porta Venezia, ma anche nella sede milanese di una delle società e in un'altra che non ha sede a Milano; quest’ultima non sarebbe riconducibile all’ex presidente dell’Aula di Montecitorio, ciò nonostante gli inquirenti ritengono sia necessaria alle indagini per ricostruire il meccanismo che sarebbe al centro dell'ipotesi di riciclaggio.

Durante le perquisizioni eseguite stamattina a partire dalle sette e mezza, i militari della Guardia di Finanza hanno prelevato materiale informatico e documenti cartacei ritenuti utili alle indagini. Secondo quanto appreso, le operazioni sono andate avanti per circa un'ora e mezza.

L'indagine, affidata come detto al pm Giovanni Tarzia, sarebbe legata a un'ipotesi di riciclaggio. Il lavoro degli inquirenti si è svolto finora nel massimo riserbo e l'inchiesta, da quanto si apprende, è precedente allo scandalo delle mascherine che ha coinvolto di recente l'ex presidente della Camera.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Mar, 09/06/2020 - 13:30

Non risulta chiaro in base a che cosa o a quale prova questo PM abbia ritenuto di iniziare questa indagine. Se si tratta delle mascherine, ci sono personaggi ben più importanti della signora Pivetti compromessi in questo business, ma nessuno li indaga. Potrei sbagliarmi, ma credo che è fondamentalmente sbagliato che un qualsiasi Pm possa iniziare un'indagine senza alcuna autorizzazione di un'autorità superiore alla sua. Separazione delle carriere: i PM devono istruire i processi non ordinare indagini estremamente costose che raramente portano a qualcosa.

agosvac

Mar, 09/06/2020 - 13:32

Dimenticavo una cosa importante: a me la signora Pivetti ha sempre fatto antipatia, ciò non significa che debba essere perseguitata.

necken

Mar, 09/06/2020 - 13:48

consiglio di vedere l'ironia di Crozza che tra il serio ed il faceto dipinge questa ex presidente della camera fra ingenuità, incapacità e truffa

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 09/06/2020 - 13:59

... "a te la signora pivetti ha sempre fatto antipatia" ma la difendi solo per una questione "territoriale", bravo 7+!

igiulp

Mar, 09/06/2020 - 14:05

Quando si parla di "ipotesi", tutto si dovrebbe fermare all'interno di chi indaga. Invece, more solito, tutto vien messo in piazza per il pubblico ludibrio. Sarebbe ora di dare un taglio a questo modo di gestire la "giustizia".

cir

Mar, 09/06/2020 - 14:29

toh..La Giovanna D'Arco , La passionaria di Pontida !!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 09/06/2020 - 14:31

La Pivetti, indagata? Strano... Oppure tutto si spiega con l'evidenza, casualmente inconfutabile, che la tizia sia una leghista o, comunque, una ex leghista? Che cosa si vuole dire con questo? Semplice: che leghista o ex leghista fa sempre rima con intrallazzista...

ziobeppe1951

Mar, 09/06/2020 - 14:51

cir...14.29...rallegrati ..ci sono 102 indagati nel PD..Senza EX

justic2015

Mar, 09/06/2020 - 15:53

Ma che investigazione vedrete alla fine tutto legale nulla da temere dunque tranquiĺli.

capi_tan_iglu

Mar, 09/06/2020 - 16:13

Ecco che i leghisti si sono per l'ennesima volta dimostrati (a dispetto del loro nauseabondo "moralismo" e la loro stupida cantilena sulla loro onesta contro Roma ladrona) dei disonesti sotto ogni punto di vista e che tra le "belle" parole e il fare c'è di mezzo il mare. Sfottevano i meridionali ma si sono dimostrati peggio di certi "terroni" (come li definivano o li definiscono loro) di Napoli.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 09/06/2020 - 16:55

La signora Pivetti mi è stata sempre antipatica. Ma non sono contento di questa sua triste vicenda. Il vero problema è la Cina, troppo potente e quindi molto pericolosa

agosvac

Mar, 09/06/2020 - 17:16

Egregio giovinap, non ho capito a cosa si riferisca con "questione territoriale". Tra l'altro non è che difenda la signora Pivetti, faccio solo notare che alcuni PM indagano le persone anche senza essere in presenza di reati conclamati. Comunque ognuno la pensi come meglio crede.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 09/06/2020 - 18:22

esimio agosvac, anche lei è della "scuola di pensiero" di quelli che dicono: fan tutti così e dunque sono autorizzato a ......! oppure è dell'altra "scuola di pensiero" che dice: è della mia parte politica è non va indagata? p.s. lei conosce la costituzione italiana? qualunque p. m. non ha "superiore" i procuratori capo non hanno nessun potere su di loro; dunque?