Roma, ira Ncc contro Toninelli Bruciata una bandiera M5s

Capitale blindata. Accerchiato un vigile urbano. Insulti contro il ministro dei Trasporti: "Siamo delusi dal governo"

Caos nel centro di Roma per la protesta degli autisti di vetture Ncc, "Noleggio con conducente".

I manifestanti chiedono di rinviare l'entrata in vigore di una legge che prevede alcuni obblighi per la loro categoria. Tra questi, il più contestato è l'ordine di rientrare nella rimessa al termine di ogni corsa: questa regola vieterebbe agli Ncc di accettare eventuali corse dopo un servizio, come succede invece normalmente per i taxi.

Dopo aver bloccato l'accesso a piazza Venezia e Corso Rinascimento, nel cuore della Capitale, la protesta si è spostata poi sotto il Senato. Gli autisti chiedono di incontrare la presidente Maria Elisabetta Casellati. "Saremo un migliaio di persone qui davanti al Senato", dice Mauro Ferri, il presidente di Anitrav (Associazione nazionale imprese trasporto viaggiatori). "La norma ha criticità costituzionali, non ci muoveremo da qui finché non avremo una risposta positiva", conclude.

L'ira si rivolge in particolare contro il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, contestato come tutto il governo al grido di "Buffoni, buffoni". Una bandiera del Movimento 5 Stelle è stata bruciata a piazza Repubblica.

E nel presidio organizzato a piazza Repubblica ci sono stati momenti di tensione: l'Huffington Post scrive che i manifestanti avrebbero accerchiato un vigile urbano minacciando di linciarlo, e solo l'intervento della polizia in assetto antisommossa avrebbe risolto la situazione. Fonti della polizia locale smentiscono che ci siano state violenze, ma alcune vie del centro sono state chiuse al transito dopo che gli autisti avevano provato a raggiungere aree in cui non era permessa la loro presenza.

In precedenza una delegazione di Ncc ha incontrato il viceministro dei Trasporti, il leghista Edoardo Rixi, nella sede del ministero. Ma l'incontro non ha prodotto risultati: "È stato deludente", dice un autista: "Il viceministro Rixi, nonostante abbia detto di capire la nostra posizione ci ha fatto capire che non riusciamo a raggiungere un accordo perchè questo scontenterebbe i conducenti di taxi. E questo non lo accettiamo".

La legge che prevede le nuove norme era stata promulgata nel 2009 ma è sempre stata rinviata di anno in anno dai vari esecutivi. La modifica principale consiste nella trasformazione del servizio da cittadino a provinciale. Secondo i nuovi criteri le auto con conducente potranno continuare a circolare senza rientrare alla rimessa, che deve essere situata nel comune che ha rilasciato la licenza, solo se le corse saranno già stata prenotate e segnate su apposito registro prima della partenza della vettura. Questo perché da ora in avanti l'inizio ed il termine di ogni singolo servizio di noleggio con conducente devono avvenire presso le rimesse.

In mattinata ci sono state proteste, più contenute, anche a Milano in piazza della Scala.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

DRAGONI

Mar, 18/12/2018 - 16:25

Lasciate stare i poveri e incolpevoli pizzardoni !!

Massimo Bernieri

Mar, 18/12/2018 - 16:27

Mi pareva che il noleggio da rimessa prevedeva da sempre il ritorno in autorimessa per ricevere le richieste via telefono dal momento che non sono mai esistiti i posteggi per NCC dotati di telefono come i taxi.Poi con l'avvento delle radio ricetrasmittenti di cui si sono dotate le auto blu,hanno potuto ricevere le chiamate tramite il centralino ed è venuta meno la necessità di rientrare in"sede".Non so se l'obbligo di rietro è rimasto nei regolamenti e avendo le autorità"chiuso un occhio" è diventato come per tutto in Italia,un diritto acquisito per "consuetudine".

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 18/12/2018 - 16:27

Cosa c'entra la direttiva Bolkestein ? Già ora la norma impone ai NCC di rientrare alla loro sede per effffettuare una nuova corsa. Gli NCC non sono un servizio di taxxi ma di noleggio ocn conducente. Anche se Uber la pensava diversamente. Fa bene il governo a non cedere contro una MODIFICA ALLO STATO ATTUALE che distruggerebbe il valore delle licenze dei taxi.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 18/12/2018 - 16:41

Onefirsttwo(detto anche "La Pace Eterna sia con Voi") dice : Sembra c'è un problema al giorno !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Gio56

Mar, 18/12/2018 - 16:43

La lobby dei tassisti ha le mani lunghe.

roberto zanella

Mar, 18/12/2018 - 16:44

ma questi chi sono ?? NCC ?

TitoPullo

Mar, 18/12/2018 - 16:45

RIFORME??? CHI LE DEVE FARE??? I 5 STALLE??? MA SE NON SANNO NEMMENO LORO DOVE SI TROVANO E COSA STANNO FACENDO!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!

aitanhouse

Mar, 18/12/2018 - 16:54

basta , i pentastellati hanno fallito ! se hanno un merito ,e forse l'unico ,è quello di averci tolto il pd dagli zebetei, e di questo gli saremo grati, ora però non possiamo accettare che finiscano di sfasciare il paese. Salvini, togli la spina ,non farti coinvolgere in una spirale da cui ne potresti uscire male, stai operando per il bene dell'italia e, pensa, ci sono ancora milioni di problemi da risolvere che aspettano solo te.

mzee3

Mar, 18/12/2018 - 17:02

MA LI AVETE VOTIT VOI QUESTI CAZZARI... HO PIACERE!

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 18/12/2018 - 17:11

che Toninelli non sia alla altezza dei compiuti che gli sono stati affidati è oramai cosa evidente|

Rossana Rossi

Mar, 18/12/2018 - 17:11

Finalmente qualcuno comincia ad accorgersi che il ministro toninelli è una figuretta patetica e incapace che si trova su una sedia più grande di lui. E con lui tutti i 5stalle, branco di presuntuosi incapaci. E' ora di mandarli a casa e se Salvini non se ne accorge finirà per perdere consensi anche lui.

27Adriano

Mar, 18/12/2018 - 17:13

Cosa volete pretendere dal ministro dei trasporti toninelli? Dategli qualche macchinina di plastica per giocare, così non farà danni.

Reip

Mar, 18/12/2018 - 17:35

Il M5S una cozzaglia di imbecixxx votata e messa al potere da altri imbecixxx!

maurizio-macold

Mar, 18/12/2018 - 17:38

La colpa non e' di Toninelli !! La colpa e' di chi lo ha messo a fare il ministro !!

Ritratto di Pictures

Pictures

Mar, 18/12/2018 - 17:59

mbeh? Nessuna contromanifestazione dei tassisti con licenza a difendere i loro stipendi? Ubi UBER, ibi tuber...eh eh

pardinant

Mar, 18/12/2018 - 18:44

In fatto che esistano di taxi e nnc è conseguente alla necessità di soddisfare esigenze che un tempo ormai lontano erano facilmente inquadrabili con la mobilità occasionale immediata e per spostamenti programmabili con largo anticipo. Con l'avvento delle recenti tecnologie quali telefoni e computer le due esigenze si sono semplicemente unificate in quanto è possibile soddisfare entrambe le esigenze con entrambi gli offerenti dei servizi sia prenotando un taxi sia facendosi trasportare con effetto immediato da un nnc. Entrambi fanno tutto ciò e giustamente andrebbero unificati, con una penalizzazione per i ncc in quanto le loro licenze di minor valore.

mariolino50

Mar, 18/12/2018 - 18:48

Maximilien1791 In questo modo si fanno chiudere gli altri, per favorire una particolare categoria, i taxi possono lavorare e gli altri a ramengo, sarà la legge, ma giusta no di certo, sempre qualche privilegio ci vuole. Se il mercato è libero tutti uguali, il consumatore ci può solo guadagnare.

lorenzovan

Mar, 18/12/2018 - 19:03

la colpa e'del...pidddddiiiiii..sono gombloddi..

carlottacharlie

Mar, 18/12/2018 - 19:07

Come non dare ragione ai manifestanti? Questi balordi 5s stanno facendo di tutto per impedire il lavoro, balordi e balzani ignoranti del menga, vi venga un coccolone e, se non ne venite colti, saremo noi a prendervi a sberle.

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 18/12/2018 - 20:38

protesta SACROSANTA. basta caste basta monopoli medioevali.. viva la libera Concorrenza al Servizio dei CITTADINI. siamo stufi di pagare per i tornaconti delle varie categorie vedi licenze concorrenze e interessi di bottega vari.- le esigenze della Collettività devono prevalere sugli interessi di pochi.- lagnosi e vomitevoli. parassitari. in una Società che progredisce.

alfa2000

Mar, 18/12/2018 - 22:36

avete rotto le scatole,,,,, ncc e tax .... si danno le licenze solo a chi le ha già, ha dell'incredibile... è come dire,,, apri un negozio solo se ce l'hai già, roba da matti e pensate ai panifici,,,, dalla sera alla mattina una licenza prefettizia è rimasta carta straccia

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 19/12/2018 - 13:52

alfa2000 ah sì..? adesso per comprare un panino devo soggiacere alle esigenze di chi ha o non ha una licenza per venderlo col rischio che la sua licenza perda valore se scelgo il panificio "sbagliato", e noi Cittadini dovremo ADEGUARCI..? ai vostri desiderata...? Mondo CAPOVOLTO.