"Un regalo a chi vuole la sharia. Le femministe? Stanno con il burqa"

Daniela Santanchè, deputata di Forza Italia, sul divieto olandese alle minigonne: "Si preoccupano del decoro più che dei quartieri islamizzati"

"Un regalo a chi vuole la sharia. Le femministe? Stanno con il burqa"

Roma - L'onorevole Daniela Santanché, di Forza Italia, è preoccupata per la circolare che sconsiglia di portare la minigonna in ufficio. Ritiene che abbia un «significato devastante» soprattutto perché quelle poche righe scritte da una funzionaria comunale di una cittadina alle porte di Amsterdam ad alta concentrazione di immigrati arrivano da un paese liberale come l'Olanda.

La vede come una sottomissione all'islam?

«Considero un'assurdità che venga fatta in Europa una circolare di questo tipo dove piuttosto si dovrebbe difendere la minigonna e condannare il burqa. Invece c'è un relativismo assoluto e se la prendono con le minigonne. Questa è la dimostrazione che ogni giorno, ogni ora, retrocediamo su quello che abbiamo conquistato perché dobbiamo lasciare lo spazio al nostro nemico. Siamo in guerra e circolari di questo tipo non fanno che avvantaggiare la Sharia».

Ritiene che questa progressiva islamizzazione dell'Europa stia portando cambiamenti anche in un paese come l'Olanda, simbolo delle libertà individuali?

«È proprio questo che mi preoccupa di più, che si stia piegando all'islamizzazione anche la progressista Olanda, dove sono state fatte tante battaglie. Sembrava un paese che avanzava anche sui diritti delle donne e invece adesso è un paese che abbassa la minigonna, che la bandisce. E questa è l'Europa che non voglio».

Le autorità hanno poi corretto il tiro, facendone una questione di decoro.

«Hanno provato a fare marcia indietro, a rettificare, ma la circolare esiste e il danno è stato fatto. Si preoccupano del decoro e non dell'esplosivo dei kamikaze che potrebbe essere nascosto sotto al velo integrale o di come ormai ci sono dei califfati sui nostri territori che si sottraggono alla giurisdizione nazionale del proprio stato. È chiaro ormai che queste persone non vogliono integrarsi, occupano i nostri quartieri dove vige la sharia e si coprono l'uno con l'altro, come è accaduto con Salah rimasto nascosto praticamente a casa sua per quattro mesi senza che nessuno del famoso islam moderato sia andato a denunciarlo o l'abbia fatto scoprire. E in un momento come questo, in cui bisogna preoccuparsi della sicurezza, la progressista Olanda pensa solo al decoro?».

Che sia stata emessa per non urtare la sensibilità dei musulmani o per una questione di stile, la circolare va comunque bocciata?

«Ha un significato devastante, gli olandesi dovrebbero pensare piuttosto alle donne musulmane ammazzate dai loro uomini barbuti perché volevano mettere la minigonna o vestire all'occidentale. Dovrebbe essere un simbolo dell'occidente e loro la bandiscono?»

E le femministe tacciono?

«Le femministe stanno con il burqa, io sto con la minigonna».

Commenti