Elezioni politiche 2022

Renzi affila le unghie: "Mi chiedono di far cadere il governo, la mia specialità..."

Il leader di Italia Viva si fa sentire dal Giappone e si mostra molto sicuro di sé. Il governo? "Mi chiedono già di farlo cadere. È la mia specialità, ma lasciamo almeno che lo facciano..."

Renzi affila le unghie: "Mi chiedono di far cadere il governo, la mia specialità..."

Partito per Tokyo subito dopo le votazioni, lasciando tutto solo il compare Carlo Calenda, Matteo Renzi commenta il risultato delle elezioni, e si lascia sfuggire anche una provocazione neppure tanto veleta. Il nuovo governo di centrodestra? C'è già qualcuno che ha chiesto all'ex sindaco di Firenze di far cadere il futuro esecutivo.

Insomma, facendo una semi citazione dello stesso ex presidente del Consiglio, c'è poco da stare sereni.

Matteo Renzi sceglie la sua Enews per commentare il risultato elettorale. Per quanto concerne la vittoria di Fratelli d'Italia, il leader di Italia Viva afferma che Giorgia Meloni deve ringraziare i suoi elettori e la sua coalizione ma, soprattutto, Enrico Letta "sul cui disastro non insisto". Non vuole insistere sul disastro, Renzi, ma poi si lascia sfuggire: "Se Letta non avesse scientificamente sbagliato tutto negli ultimi due mesi - oggi Meloni non avrebbe la maggioranza assoluta. Se Letta non si fosse impegnato così tanto, oggi la Meloni non avrebbe i numeri assoluti".

Nessuna preoccupazione per la vittoria del centrodestra. Renzi ammette che la destra italiana non ha nulla a che vedere col fascismo, e respinge questa narrazione. "Non c’è alcun rischio per la democrazia con Meloni premier. E lo dice chi si sta attrezzando per fare opposizione, dura ma civile", dichiara.

Poi, però, arriva la stoccata. "Ho ricevuto tra ieri e oggi già quasi 700 inviti/email soprattutto di giovanissimi che mi chiedono di far cadere il governo" esordisce l'ex premier. "Ragazzi, capisco che è diventata la mia specialità, ma prima di buttare giù il Governo bisogna che almeno lo facciano!?" Insomma, centrodestra e Giorgia Meloni in primis avvisati. Del resto, una volta lo stesso Renzi arrivò a paragonarsi a Macchiavelli. "La crisi del governo Conte? Mi sono ispirato a Machiavelli... ", disse infatti alla presentazione del libro di Luciano Violante.

"Con la destra, dunque, al massimo rischiamo il portafogli, perché io li ritengo incapaci di governare (e spero di essere smentito)" conclude serafico l'ex sindaco di Firenze. Il futuro ci svelerà le sue prossime mosse.

Commenti