Renzi non ha più la maggioranza

I democratici si spaccano sulla riforma del Senato: la minoranza del partito lascia il tavolo e anche l'Ncd si divide. L'ira di Grasso scavalcato dal premier

Mentre i giornali si occupano della «destra che non c'è» - l'altro ieri La Repubblica , ieri il Corriere della Sera - con articoli di fondo e dotte analisi, il parlamento si incarta sulla sinistra che va in pezzi. La vera notizia infatti è che Matteo Renzi non ha più la maggioranza politica per approvare le sue riforme istituzionali. La minoranza del Pd ha abbandonato il tavolo delle trattative con gli emissari del premier per modificare la riforma del Senato. Non la voteranno, come del resto già ventilato da non pochi senatori dell'altra gamba della maggioranza, l'Ncd di Alfano. Si andrà quindi allo scontro in aula, muro contro muro. Renzi in queste ore conta e riconta amici e nemici, ma i conti non tornano. Rischia seriamente di andare sotto e chiudere così anticipatamente la sua prima avventura da premier, pugnalato da mani - si fa per dire - amiche. Ma anche se dovesse sfangarla per qualche ennesimo voto comprato dall'opposizione (oltre a quelli dei verdiniani già inglobati in cambio di chissà quali promesse), il problema politico rimarrebbe grande come una casa.

Questo casino sul nulla, o meglio su nulla che possa produrre effetti benefici sui cittadini - la riforma del Senato è un fatto interno alla casta della politica - dimostra tre cose. La prima: entrare a Palazzo Chigi con un blitz, senza passare dalle urne come ha fatto Renzi, porta inevitabilmente a un'insanabile rottura tra governo (di nominati) e parlamento (di eletti). Secondo: vedere Alfano e Verdini, eletti coi voti del centrodestra, battersi per salvare un governo di sinistra, così come Bersani e Bindi, eletti coi voti del centrosinistra, lavorare per fare cadere un governo del Pd, provoca uno sconcerto tale che allontana gli elettori dalle urne e ingrossa le file di Grillo. Terza osservazione. Se Renzi è disposto davvero a giocarsi la testa su una cosa simile significa che ha ragione chi sostiene la seguente tesi: il combinato tra riforma elettorale (premio alla lista) e riforma del Senato (senatori non eletti) è il modo con cui il giovane premier vuole impossessarsi del potere e blindarlo per i prossimi vent'anni. Nei quali, conoscendolo, non farà prigionieri, ma taglierà teste sia tra gli oppositori interni al suo partito che tra gli utili idioti del centrodestra e dell'Ncd disposti ad appoggiarlo sperando di avere poi salva la vita. Che per loro non coincide con la dignità ma con poltrone e stipendi sicuri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

MEFEL68

Mer, 16/09/2015 - 15:35

Non avrà la maggioranza, ma è pieno di maggiorate.

Rossana Rossi

Mer, 16/09/2015 - 15:41

Perfetto Sallusti come sempre......ma buttarli fuori come si fa?

BRAMBOREF

Mer, 16/09/2015 - 15:49

GIGI86 I D'Alema, Bersani, Zanda e C. fanno di tutto per far fuori Renzi, che a me sembra, invece, quello che sta in sella! Se malauguratamente si dovesse andare alle elzioni anticipate, tutta questa gente edil loro seguito, ikl posto in Parlamento se lo possono scordare sin da ora:

i-taglianibravagente

Mer, 16/09/2015 - 16:07

Eletti a dx che votano per la sx e vice versa? Sallusti...ma quale sconcerto...e' gente lurida, noi italiesi ci aspettiamo questo ed altro da quei vermi fetidi. Detto cio'...non credo alla fine di questo governo..neanche se la vedo.

gigggi

Mer, 16/09/2015 - 16:12

Signor sallusti...non s'è ancora accorto che la destra ...non c'è???Male...dovrebbe mettersi gli occhiali...ma non quelli ideologici del berluscon fan... ma del vero uomo di destra...perchè lei certamente LIBERALE non è. Scriveva un famoso intellettuale..."NON CONDIVIDO LE TUE IDEE MA MI BATTEREI PER IL TUO DIRITTO DI AVERLE ED ESPORLE"... lei si riconosce in queste parole??Io non la riconosco però lei non faccia il generoso.......

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 16/09/2015 - 17:40

Caro direttore Sallusti questa osservazione "il combinato tra riforma elettorale (premio alla lista) e riforma del Senato (senatori non eletti) è il modo con cui il giovane premier vuole impossessarsi del potere e blindarlo per i prossimi vent'anni." mi sembra un argomentazione alquanto infondata perché presume che Renzi vincerebbe l'elezioni per i prossim 20 anni. E questo é l'errore di arroganza che ha fatto Berlusconi quando si é fatto il porcellum nel 2005 pensando di vincere sulla base dei sondaggi. Se Renzi vuole andare al muro contro muro é perché lui e M5S sarebbero pronti per elezioni anticipate mentre quel che fu il cdx prenderebbe una mazzata da non scordarsela più per parecchio tempo. Il ciarlatano di Firenze sa che Berlusconi non se lo può permettere e sarà proprio lui a salvarlo in cambio di una virgola modificata nella riforma che Lei caro direttore farà passare come un vittoria epicale.

mifra77

Mer, 16/09/2015 - 17:42

Se abbiamo capito che Renzi è il nemico numero uno dello stato democratico e repubblicano, perché non viene sfiduciato? La realtà è che mafia parlamento ha preso il sopravvento.Per farli ricominciare a sgozzarsi a vicenda, bisogna smettere di pagare le tasse ed azzerare la posta da spartirsi.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Mer, 16/09/2015 - 18:29

Qualcuno spieghi a Sallusti che in soccorso arriverà Farsa Italia perché se si andasse ad elezioni ravvicinate rischierebbe grosso!!!!!!

karl99karl

Mer, 16/09/2015 - 18:49

Renzi non ha la maggioranza in un Senato bersaniano!!!??? Bene!!! Quale è il problema? Andremo alla conta nelle urne. Dove è il problema? Forse sarà meglio cosi, anche se tutti gli Italiani vorrebbero mandare a casa da subito questo senato di doppioni da pagare in aggiunta, non già pagati come Sindaci o Consiglieri Regionali! Ho già votato Berlusconi, sbagliando per tre volte!! L'altra B attuale (Bersani) sembra, politicamente parlando, già cotto! E Salvini con la sua Lega sono una non-alternativa di governo. Forse i pentastellati, se si disfano dell'altro "urlatore" Grillo e dell'ombra Casaleggio, potrebbero diventarlo in futuro, ma per ora ... non credo proprio. Allegria. L'Italia riparte, anzi è già ripartita, nonostante tutti i "risiconi" e, talvolta purtroppo, anche "risiconi razzisti" che ci sono e ci toccherà portare in porto sicuro nonostante loro!!! :-)!!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 16/09/2015 - 19:14

caro sallusti lei sa perfettamente che siamo una repubblica parlamentare i cui governi vengono promossi e bocciati dalle camere e non direttamente dai cittadini ,come sa perfettamente che le riforme costituzionali sono da anni indispensabili perche' solo cambiando la macchina legislativa si potra' cambiare velocemente il paese,non a caso quando le riforme provava a farle il cdx lei non scriveva certo che "alla gente non interessano cose che riguardano solo la casta".Nella fattispecie sono riforme che hanno avuto il voto anche del cdx e che ricalcano per sommi capi cio' che anche il cdx sosteneva.Se il governo cadra' su questo noi saremo punto e a capo,ma comprendo che chi e' ormai minoranza assoluta stia giocando allo sfascio.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 16/09/2015 - 20:18

1) Lo so, molti di voi quando sentono parlare di profezie, storcino il naso. Ebbene vorrei farne memoria futura con voi. Di quanto si è detto impropriamente su Nostradamus, ne faccio ammenda: erano vuoti sapienti, o ingannatori sapienti. " XIII° ed ultimo Presidente della Repubblica. XVII° ed ultima Legislatura. Due Papi siederanno sullo stesso trono. I ROMANI abbracceranno la religione islamica, mentre l'orso russo improvvisamente scenderà in guerra. L'Italia diventerà ballerina: anche dove mai un terremoto era avvenuto prima. Sarà un italiano ad inventare una nuova fonte di energia, che sarà prelevata dal mare. L'ultimo Reggente è nato in una città che ha una Piazza con Cavallo Equestre- Il segnale del cambiamento sarà: il sorgere di una nuova mammella.(vulcano)

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 16/09/2015 - 20:19

2) Tralascio volontariamente le quartine facenti esposto e sdegno su certi magistrati ed amministratori pubblici. La Sede del Vaticano sarà trasferita oltre oceano. Roma non sarà più Capitale ne Conclave. Mani e piedi si leveranno dal Sud ed assieme alla Liga metteranno ferro-fuoco la città, ormai trappola mortale per i politici che non hanno fatto in tempo a fuggire. (addirittura è tracciabile facilmente il nome di un politico, ancora oggi molto conosciuto) Atroci sofferenze per i prelati e cittadini.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 16/09/2015 - 20:21

3) L'affidamento delle quartine sapute estrapolare nasce dai fatti del recente passato. “Senza rispetto cronologico dell'ordine nei fatti accaduti” Cita: i Gemelli oltre oceano dove dimora il demone, le piste magnatiche contro il Presidente, il Papa che fugge da San Pietro, con sangue versato sul suolo, la botte rasciata oltre il limite, con conseguenze disatrose sull economia, espatrio di un politico in auge, la corruzione dilagante, giustizia-ingiusta, i vincitori all'opposizione, un cadavere rimpianto da più parti, nuovi pericoli per l'italia (ormai disarmata) dai vicini paesi arabi.

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 16/09/2015 - 20:22

4) Io resto dell'idea che il futuro non può essere scritto prima, perchè diversamente non esisterebbe il Libero Arbitrio. Forse per questo le sue profezie hanno un senso soltanto quando gli avvenimenti sono accaduti? Se uno sa che deve succedere qualcosa di negativo, farà di tutto affinchè non succeda, ragione valida per tramandare le profezie come un rebus di parole intrigate in lingue diverse e simbolismi astrali?

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Gio, 17/09/2015 - 08:42

Una riflessione sulla sua affermazione: "vedere Alfano e Verdini...battersi per salvare un governo di sinistra....". Questo battersi per la parte opposta a quella cui si appartiene mi fa dire che abbiamo dei politici che non hanno a cuore il bene del Paese ma solo il proprio tornaconto. Che pena !! Con gente così l' Italia può solo andare male.

Ritratto di hermes29

hermes29

Gio, 17/09/2015 - 13:54

Berlusconi NON DEVE SCENDERE A COMPROMESSI, perchè l'elettorato non lo condivide: l'assentismo nelle europee è stato un messaggio chiaro. Non può scendere in campo lui? Marina piacerà e potra diventare la prima donna italiana Primo Ministro. Se Silvio pensa in tempi brevi una assoluzione del tribunale europeo; SBAGLIA. La trappola tesa prevede l'annullamento sia di Forza Italia che il Suo. Lui deve rimanere come Presidente e Segretario del partito.