"Resterà al suo posto", "Via". È scontro Lega-M5s su Rixi

È già alta tensione dopo il voto delle Europee. La sentenza sul viceministro Rixi potrebbe aprire una crisi di governo

Ancora uno scontro duro. La tensione tra Cinque Stelle e Lega torna nuovamente alle stelle un giorno dopo i risultati delle Europee che hanno incoronato la Lega di Salvini e hanno fatto registrare il crollo dei pentastellati. E così il nuovo punto di scontro tra le due parti della maggioranza riguarda il leghista Rixi. La sentenza sul viceministro è attesa per la fine di questo mese. In caso di condanna i 5 Stelle ne chiedono le dimissioni, la Lega invece tira dritto e difende la sua poltrona anche in caso di un verdetto di condanna. A spiegare quanto si alta la tensione tra i due alleati di governo bastano le parole del capogruppo della Lega al Senato Massimiliano Romeo: "Intanto ci auguriamo qualcosa di positivo, dovesse arrivare qualcosa di diverso abbiamo già detto che Rixi sta al suo posto. La Lega ha deciso. Sta al suo posto anche in caso di condanna".

Una presa di posizione chiara quella dei leghisti che di fatto mandano un messaggio diretto ai 5 Stelle. La replica dei pentastellati non si fa attendere e arriva con le parole del sottosegretario M5s agli Affari Regionali, Stefano Buffagni: "Sono da sempre garantista e mi auguro che Rixi venga assolto. Se, però, questo non dovesse accadere voglio ricordare ai nostri alleati che c’è un contratto di governo da rispettare dove c’è scritto chiaramente cosa si deve fare. Se non lo vogliono rispettare e farlo saltare lo dicano chiaramente e se ne assumano la piena responsabilità". Insomma sulla sentenza Rixi balla il governo. Gli esiti adesso sono imprevedibili. Dopo il 26 maggio i rapporti di fornza all'interno della maggioranza sono cambiati. E dunque non è possibile escludere una crisi di governo legata al caso Rixi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di jasper

jasper

Mar, 28/05/2019 - 20:28

Ma lo sanno i Grillini che dopo la batosta subita alle elezioni loro non contano più un katzo? Loro devono solo abbozzare altrimenti devono togliere la spina. Vae victis!

roberto zanella

Mar, 28/05/2019 - 20:28

sul contratto c'e scritto di condanna definitiva? o solo condanna in primo grado? sicuramente la Lega quel condannato lo intendeva alla fine del terzo grado di giudizio. Vadano a precisare il contratto.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 28/05/2019 - 21:47

Non m'importa alcunchè da quale partito uno provenga, ma se viene condannato per peculato, è meglio che se ne stia fuori da quaksiasi responsabilità di governo.

karpi

Mar, 28/05/2019 - 21:57

Rixi finisce nel Dixi

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 28/05/2019 - 22:00

i 5S vogliono la rissa tutti i giorni. No nsanno che rischiano le cadreghe e l'estinzione. Fatti loro.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mer, 29/05/2019 - 07:14

Per conto mio i 5* è un movimento di invasati che si nascondono e votano dietro una tastiera e di conseguenza destinati a scomparire a breve hanno un tasso di litigiosità che neanche le bande di ragazzini si sognerebbero.

Totonno58

Mer, 29/05/2019 - 08:47

Hanno ricominciato il teatrino...

CarloLinneo

Mer, 29/05/2019 - 09:17

Speriamo che i 5S se ne vadano dal governo così possiamo mangiare caviale e bere champagne tutti i giorni a spese del popolino senza che qualcuno ci rompa le scatole.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 29/05/2019 - 09:52

Il senatore M5S Paragone ha sottolineato: “Se abbiamo chiesto e ottenuto che Siri facesse un passo e indietro non vedo perché Rixi da condannato non debba farlo”. Certo che Paragone ha messo ben a fuoco la situazione! Siri non è stato neanche ascoltato dai magistrati e i 5s lo hanno defenestrato dal governo, Rixi è sotto processo, a breve si conoscerà la sentenza e, seppur al primo grado di giudizio, vogliono estrometterlo. Contratto "interpretabile" dunque? Oltretutto conoscendo i tempi della giustizia chissà quando conosceremo la sentenza definitiva. Paragone fai pace con te stesso e rifletti di più prima di parlare: coraggio!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 29/05/2019 - 10:10

Il senatore M5S Paragone ha sottolineato: “Se abbiamo chiesto e ottenuto che Siri facesse un passo e indietro non vedo perché Rixi da condannato non debba farlo”. Certo che Paragone ha messo ben a fuoco la situazione! Siri non è stato neanche ascoltato dai magistrati e i 5s lo hanno defenestrato dal governo, Rixi è sotto processo, a breve si conoscerà la sentenza e, seppur al primo grado di giudizio, vogliono estrometterlo. Contratto "interpretabile" dunque? Oltretutto conoscendo i tempi della giustizia chissà quando conosceremo la sentenza definitiva. Paragone fai pace con te stesso e rifletti di più prima di parlare: coraggio!!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 29/05/2019 - 11:02

In quale paese civile sarebbe pensabile continuare a tenere in posizione di governo una persona condannata per avere rubato soldi allo Stato? In un paese civile la persona condannata si dimette, dimostra la sua innocenza se tale è e poi si ripresenta. Nel Contratto di Governo le dimissioni sono previste già per chi va sotto processo (rif. "Codice Etico dei membri del Governo - @zanella, basta cercare), figurati per chi è condannato. Ci sono pochi dubbi che salti il Governo se questo tale non si dimetterà dopo condanna. E se si è seguita la vicenda per la quale Rixi è sotto processo ci sono pochi dubbi sulla condanna (in regione Liguria hanno gozzovigliato come porci coi rimborsi). Per quanto vento abbia in poppa Salvini dopo le europee penso che a molti di quelli che sono recentemente passati nel suo elettorato potrebbero venire dei dubbi se votare di nuovo qualcuno che fa cadere il Governo di un paese per difendere un ladro ...