La rivelazione di Conte: "Merkel votò per conto dell'Italia. Le diedi io la delega..."

Conte a dicembre in ritardo al vertice Ue diede una delega di voto alla Merkel. La confessione: "Sì, è vero: di lei ci si può fidare"

La rivelazione di Conte: "Merkel votò per conto dell'Italia. Le diedi io la delega..."

Giuseppe Conte vede e stravede per Angela Merkel. E ai giornali tedeschi non manca di far sapere come "ci si può fidare" della cancelliera di ferro.

Ci si può fidare a tal punto che, come rivela lo stesso premier italiano, da decidere di delegare il voto italiano nelle mani della Merkel.

"Posso parlare solo bene della Germania e del governo tedesco", ha detto Conte al settimanale Zeit. Parlando delle trattative con l'Europa sulla manovra, il presidente del Consiglio ha ammesso che Berlino non si sia immischiata troppo nella querelle tra Roma e Bruxelles, aiutando in qualche modo la soluzione pacifica dello scontro.

Per Conte la Germania ha avuto un "modo apprezzabilissimo di negoziare". Tanto che, incalzato dal direttore dello Zeit, il presidente ha ammesso di essere arrivato in ritardo al Consiglio Europeo di metà dicembre e per questo nell'occasione ha delegato il voto dell'Italia alla Merkel. "Sì, è vero - ha detto Conte - Lo ammetto. Di Merkel ci si può fidare".

A dire il vero non è la prima volta che episodi simili accadono ai Consigli Ue. Ma è curioso pensare che il governo giallo-verde, non sempre in linea col rigorismo tedesco, abbia deciso di affidare il voto italiano nelle mani della cancelliera di ferro.

Commenti