Roma, l'Accademia della Crusca contro il nuovo logo

RoMe&You non piace al presidente onorario Francesco Sabatini: "No al provincialismo"

“È in corso un andazzo balordo, e per balordo intendo una persona che cammina senza sapere dove va, si fermino un momento a riflettere su quello che fanno, respirino profondo e soprattutto pensino al significato delle parole straniere che usano, non dimenticando che possono provocare un guasto sociale. In Italia si deve avere il coraggio di dire no al provincialismo linguistico”. A scagliarsi contro il nuovo logo di Roma, uno scudo rosso con la scritta RoMe&You, voluto dalla giunta di Ignazio Marino, è Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca.

“Credo – continua Sabatini - che nel ricorso, anzi all’abuso, nella comunicazione pubblica di tante parole inglesi, quasi sempre superflue, ci sia mancanza di un’attenta riflessione. Il ricorso a parole inglesi nella lingua italiana è accettabile quando manca nel nostro idioma un concetto simile a quello straniero. Altrimenti l’anglismo diventa superfluo”. L’invettiva contro il “logo relazionale” che fortunatamente non prenderà il posto di quello istituzionale ma sarà usato solo a fini commerciali è destato scandalo tra i romani. In periodo di tagli spendere ventimila euro per un nuovo logo che al posto della corona ha delle pallette colorate pare eccessivo. Oltre a questo, come sottolineato dall’Accademia linguistica, l’uso inopportuno dell’inglese fa perdere a Roma qualsiasi riferimento storico e culturale. Contro il nuovo logo si sono schierate le opposizioni con Forza Italia che chiede a Marino un passo indietro e con Fratelli d’Italia che propone un referendum online.

Commenti
Ritratto di Japiro

Japiro

Ven, 13/02/2015 - 14:07

S.P.Q.R. è l'unico vero simbolo ce l'abbiamo da millenni ed ora viene un tizio da Genova, che non sa nulla della storia di Roma e vuole cambiarlo, perché a lui piace l'inglese... va, vai a cagare scemunit... Roma è e già di per se un logo, non ne abbiamo bisogno di un altro!!! P.s. Roma è troppo grande per degli uomini cosi piccoli!!!!!

buri

Ven, 13/02/2015 - 14:15

Volendo l'Accademia della Crusca, avrebbe da fare al punyo di essere impegnata a tempo pieno, occupandosi dei cosiddetti creativi che infarscicono i loro messaggi pubblicitari di parole inglesi, stesso discorso per i giornalisti, per non parlare dei politici, job acr invece di legge sul lavoro, welfare invece di previdenza sociale e così via, tutto questo poi con un presidente del consiglio fiorentino, ma forse tutta quella gente crede di dimostrare così la loro cultura, sono penoso, la più parte del tempo usano le parole straniere senza conoscerne l'esatto significato, facendo la figura degli ignoranti

buri

Ven, 13/02/2015 - 14:15

Volendo l'Accademia della Crusca, avrebbe da fare al punyo di essere impegnata a tempo pieno, occupandosi dei cosiddetti creativi che infarscicono i loro messaggi pubblicitari di parole inglesi, stesso discorso per i giornalisti, per non parlare dei politici, job acr invece di legge sul lavoro, welfare invece di previdenza sociale e così via, tutto questo poi con un presidente del consiglio fiorentino, ma forse tutta quella gente crede di dimostrare così la loro cultura, sono penoso, la più parte del tempo usano le parole straniere senza conoscerne l'esatto significato, facendo la figura degli ignoranti

Ritratto di Ciro-NoEuro

Ciro-NoEuro

Ven, 13/02/2015 - 15:51

spqr è il simbolo di roma da millenni, esprime tutta la storia di roma insieme alla croce dlela cristianità, ora marino se ne viene con questa patacca anglofona, che schifo.

gianrico45

Ven, 13/02/2015 - 19:48

Ci vorrebbe la Tarpea Tarpea,magari con il telo dei pompieri sotto,solo per fargli provare come finivano i traditori di Roma.

Beaufou

Lun, 19/10/2015 - 08:03

Altro che caput mundi...questo logo è più provincialotto del logo della bocciofila di Canicattì o della filodrammatica di Vigevano, se esistono. Avessero bandito un concorso per il logo più stupido, dubito che avrebbero saputo far peggio. Ahahah.