Roma, Napolitano non riesce a salire in auto e provoca un ingorgo

L'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non riusciva a salire in auto. E gli autisti dei taxi non l'hanno presa bene

Roma, Napolitano non riesce a salire in auto e provoca un ingorgo

Gli automobilisti del centro di Roma non l'hanno presa bene. L'attesa, l'ingorgo, le auto bloccate senza capire il perché. L'altra mattina l'accesso da via del Corso di via Fontanella Borghese era bloccato. Ma non per colpa di un incidente o di un semaforo impazzito. No: a causa di Giorgio Napolitano.

Giorgio Napolitano causa il traffico

L'ex presidente della Repubblica, infatti, si trovava in zona e stava cercando di salire sulla sua auto blu. Ma non ci riusciva. Inutili i tentativi degli uomini della scorta di farlo salire davanti e dietro. Alla fine il senatore a vita, come riporta il quotidiano Libero, è riuscito a mettersi a sedere e a far ripartire l'auto. Permettendo così alla viabilità romana di riprendere la quotidiana "scorrevolezza".

A quanto si apprende, però, quei lunghi minuti di attesa mentre Napolitano cercava invano di entrare in auto non sono stati ben accolti dagli automobilisti. Che non l'hanno presa benissimo. In coda c'erano un autobus e alcuni taxi.

Commenti