Salvini adesso sfida la Raggi: "Incapace, stop Salva Roma"

Il ministro Salvini chiude i "rubinetti": "Mi ha chiesto un aiuto per la Capitale. Non è in grado di amministrare". Ora è scontro aperto

Salvini adesso sfida la Raggi: "Incapace, stop Salva Roma"

La guerra di Roma non è finita. La Lega dopo gli attacchi subiti per l'indagine a carico del sottosegretario Armando Siri, ribatte colpo su colpo mettendo nel mirino il sindaco di Roma, Virginia Raggi, finita nella bufera per l'audio sul bilancio Ama. Già nelle scorse settimane la Lega aveva negato l'appoggio all'erogazione di nuovi fondi per salvare quelle amministrazioni che avevano mostrato una gestione poco opportuna delle risorse e soprattutto un modo di amministrare poco adeguato per rispondere ai bisogni dei cittadini. E così adesso il ministro degli Interni, Matteo Salvini chiude i rubinetti per Roma e per la Giunta della Capitale guidata da Virginia Raggi. Il titolare del Viminale non usa giri di parole e afferma: "La Raggi mi ha chiesto aiuto per salvare Roma da degrado, turisti cafoni e incivili in genere. La circolare sulle zone rosse va in questa direzione, esattamente come alcuni strumenti nel decreto sicurezza. Basta leggere le norme e applicarle, ma evidentemente la Raggi è distratta".

Una risposta chiara quella del ministro degli Interni alla richiesta d'aiuto arrivata da parte dal sindaco di Roma. La Raggi negli ultimi giorni ha però puntato il dito più di una volta contro il vicepremier del Carroccio. Dopo il video in cui la Raggi ha spiegato con il "pane" il bilancio di Roma al leader della Lega, è arrivato l'affondo ai microfoni di Piazza Pulita su La7. Il sindaco di Roma non ha usato perifrasi, l'attacco al leghista è stato diretto e frontale: "Io sarei inadeguata? Sarebbe come dire, visto che devi ancora restituire 49 milioni che la Lega in qualche modo si è presa allora dimettiti perchè non sei in grado di fare il ministro dell’Interno. Io sto cercando in maniera molto pulita di rimettere in casella tanti pezzi".

Poi la Raggi aveva mandato un messaggio a Salvini proprio sul "salva Roma": "Ho letto presunte dichiarazioni di Matteo Salvini che ora vorrebbe tagliare il Salva Roma, mi permetto di dirgli che quello che è stato ribattezzato come tale è in realtà un ’Salva Italia, perchè dopo che hanno gravato gli italiani e i romani di questo debito mostruoso noi stiamo dicendo che c’è un modo per recuperare quanto meno 2,5 miliardi. Il ministro Salvini vuole forse continuare a dare 2,5 miliardi alle banche? Non salva Roma ma tutti gli italiani". Insomma sul fronte di Roma si sta combattendo una battaglia durissima che mette in discussione la tenuta dell'asse Movimento Cinque Stelle-Lega a livello nazionale. Le tensioni tra i gialloverdi ormai stanno arrivando ad un livello che potrebbe compromettere la tenuta dell'esecutivo. Il tutto a poche settimane dal voto decisivo per le Europee. In questo quadro le parole del capogruppo della Lega in Campidoglio, Maurizio Politi, suonano come una bocciatura senza appello per il sindaco della Capitale: "Il problema di Roma non sono solo le risorse ma è che il sindaco non sa dove andare. In tre anni solo disastri e nessuna idea per Roma".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti