Sondaggi, boom della Lega: con il 33,5% è il primo partito nel Paese

L'ultimo sondaggio pubblicato sul Corriere della Sera dà il partito di Matteo Salvini in forte ascesa: 33,5% contro il 30% dei 5 Stelle: è sorpasso

Sondaggi, boom della Lega: con il 33,5% è il primo partito nel Paese

Non è certo l'indagine per sequestro di persona sul caso nella nave Diciotti a scalfire il consenso per Matteo Salvini. Anzi, in base all'ultimo sondaggio pubblicato sul Corriere della Sera, la Lega ottiene il 33,5% delle preferenze contro il 30% dell'alleato di governo pentastellato. Un 2,5% in più di voti rispetto al mese scorso che, per il ministro dell'Interno, rappresenta un record assoluto. Il Movimento 5 Stelle fa segnare un calo di 1,5 punti, scendendo così dal 31,5 al 30%.

Più 2,5% in un mese, l'ennesima dimostrazione di un consenso crescente nell'opinione pubblica. Matteo Salvini può dirsi soddisfatto. L'ultimo sondaggio pubbllicato sul Corriere della Sera fa registrare per la Lega una crescita di 2,5 punti rispetto a luglio. Il partito del ministro dell'Interno vola al 33,5%, un record reso possibile dal contemporaneo calo del Movimento 5 Stelle, sceso dal 31,5 al 30%. Un sorpasso reso possibile dalla forza dimostrata da Salvini sul caso della nave Diciotti, che gli è costata l'indagine della Procura di Palermo per sequestro di persona aggravato. Ma le intenzioni di voto lo premiano.

Secondo Nando Pagnoncelli, il controsorpasso della Lega sui 5 Stelle è dovuto alla "maggiore omogeneità e coesione dell’elettorato leghista rispetto a quello degli alleati che viceversa da sempre è molto trasversale", reagendo in maniera diversa alle proposte formulate dagli esponenti pentastellati dell'esecutivo. È possibile - scrive il sondaggista del Corriere - che "Una parte della componente (del Movimento 5 Stelle, nda) che si colloca più a sinistra, ad esempio, dissente dalla politica sui migranti, quella che proviene da destra non apprezza le evocate nazionalizzazioni o i possibili stop alle grandi opere".

Battuta di arresto, invece, per quanto riguarda la fiducia al governo. Il gradimento si mantiene elevato, pur registrando una lieve flessione: il 58% degli italiani sono soddisfatti dell'esecutivo contro il 61 di luglio. Cala la fiducia nel premier Conte (57%, -4%), Salvini (51%, -1%) e Di Maio (45%, -5%). Il calo è dovuto al parere negativo degli altri partiti di centrodestra. Infine, conclude Pagnoncelli, "È interessante osservare che Salvini è apprezzato da tre pentastellati su quattro (73%), mentre Di Maio da due leghisti su tre (66%)".

Salvini ha commentato così l'esito del sondaggio pubblicato dal Corriere: "Non credo ai sondaggi in linea di principio, dicono che saremmo il primo partito in Italia: il mio sondaggio lo faccio quotidianamente, ma non faccio calcoli su quello che mi conviene e quello che non mi conviene", ha dichiarato il segretario leghista nel corso di una conferenza stampa a Cernobbio.

Commenti