Sondaggio, Lega prima ma il Pd rimonta. Renzi sprofonda al 2,2%

Secondo l'ultimo sondaggio realizzato da Ixè, il dem accorciamo sul Carroccio. M5s davanti a FdI, mentre Italia Viva sprofonda. Ecco tutti i dati

Sondaggio, Lega prima ma il Pd rimonta. Renzi sprofonda al 2,2%

Nella serata di ieri, come ogni martedì, è andato in onda su Rai Tre Cartabianca, il programma di approfondimento politico condotto da Bianca Berlinguer. Nel corso della trasmissione, è stato ritagliato un piccolo spazio per dare notizia, come da consuetudine del format televisivo, dell'utimo sondaggio realizzato da Ixè per il programma. Andiamo a vedere i dati raccolti dall'istituto demoscopico.

Il primo partito è sempre la Lega di Matteo Salvini, ma secondo l'analisi il Carroccio perde mezzo punto percentuale rispetto alla scorsa rilevazione, passando dal 27% delle intenzioni di voto al 26,5%.

Alle spalle della compagine leghista, si fa spazio il Partito Democratico. I dem del segretario Nicola Zingaretti stanno vivendo un buon momento e guadagnano lo 0,4%, portandosi al 22,9% delle preferenze.

In leggera crescita, secondo il sondaggio, vi è pure il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, attualmente guidato dal cosiddetto reggente Vito Crimi. I pentastellati, che altri sondaggi – come quello di Tecnè danno al 13% e sotto a Fratelli d'Italia – secondo questo istituto pesano per il 15,1%, in salita dello 0,2% rispetto all'ultimo report.

FdI, invece, viene registrato da Ixè in calo – di tre decimi di punto – ma capace comunque di portarsi a casa il 12,7% dei consensi della popolazione italiana.

Alle spalle della formazione fondata e guidata da Giorgia Meloni, ecco Forza Italia: gli azzurri di Silvio Berlusconi rappresentano il 7% tondo-tondo delle preferenze.

Un'eventuale coalizione del centrodestra unito alle prossime elezioni politiche nazionali metterebbe assieme il 46,2% dei voti: il numero si ottiene infatti dalla somma dei volumi di Lega, Fratelli d'Italia e FI.

Dunque, La Sinistra, con il 3,5% si mette dietro e distanza di oltre un punto percentuale Italia Viva di Matteo Renzi, che proprio non riesce a incontrare i favori degli elettori.

Già, perché il partito fondato dall'ex presidente del consiglio ed ex segretario del Partito Democratico continua a perdere colpi e il sondaggio relega Iv a un ruolo davvero secondario: Renzi e la sua Italia Viva, infatti, sprofondano al 2,2% delle intenzioni di voto, venendo scavalcati anche da Più Europa di Emma Bonino, data al 2,6%.

Europa Verde vale l'1,6%, mentre Azione di Carlo Calenda appena l'1,3%. Poi ecco, sotto l'1%, Cambiamo! di Giovanni Toti, fermo allo 0,7%. Tutte le altre formazioni politiche pesano per il 3,9%, mentre – ultimo dato raccolto dal sondaggio Ixè – gli indecisi e gli astenuti sono il 39,6% del campione.

Commenti