Sondaggio: risale la Lega, giù il Pd. Bene il M5s e Forza Italia

Secondo il sondaggio di Ixè per Cartabianca, il Carroccio guadagna lo 0,7% e si porta al 25,3%, mentre i dem scendono al 20,9%. Notte fonda per Italia Viva

Sondaggio: risale la Lega, giù il Pd. Bene il M5s e Forza Italia

Il dato più interessante nonché clamoroso dell’ultimo sondaggio realizzato da Ixè per Cartabianca, la trasmissione di approfondimento politico condotta da Bianca Berlinguer su Rai Tre, è quello relativo al volume elettorato ormai risicatissimo di Italia Viva di Matteo Renzi. Già, secondo l’analisi demoscopica dell’istituto il partito centrista attualmente al governo fondato e guidato dall’ex rottamatore è sprofondato nelle indicazioni di voti all’1,5% (perdendo lo 0,6% rispetto alla scorsa settimana). Insomma, una sonante disfatta.

Risalendo nella graduatoria fino alla prima posizione, in testa troviamo sempre la Lega di Matteo Salvini, che dopo alcune settimane di tendenza negativa torna a crescere: secondo il sondaggio il Carroccio prende sette decimi di punto portandosi al 25,3% dei consensi.

Se la Lega sale dello 0,7%, il Partito Democratico scende dello 0,7%: i dem di Nicola Zingaretti calano così al 20,9% dei favori. Alle spalle del Pd gli alleati di governo del Movimento 5 Stelle, che sarebbero in un buon momento, visto che i pentastellati raccolgono un +0,3% che li porta al 17,5%, sostanzialmente il volume elettorato incassate nelle urne alle Europee del maggio 2019.

In discesa, invece, Fratelli d’Italia: il sondaggio di Ixè registra il partito di Giorgia Meloni in perdita dello 0,4% rispetto a sette giorni fa e attualmente forte del 14,3% delle preferenze.

Nel centrodestra buona performance di Forza Italia: gli azzurri di Silvio Berlusconi prendono lo 0,2% salendo al 7,4%, che porta l’eventuale coalizione a tre del centrodestra al 47% tondo-tondo dei consensi, contro il 42,5% messo assieme dalle quattro forze della maggioranza giallorossa di centrosinistra.

La Sinistra cede un decimo di punto, passando così dal 2,5% al 2,4% dei favori, venendo così raggiunta da Europa Verde, in performance positiva dello 0,2%. Sotto al 2% troviamo invece Più Europa di Emma Bonino all1,6% e appaiati e a braccetto all’1,5% Italia Viva di Renzi e Azione di Carlo Calenda (-0,3% rispetto al precedente sondaggio del medesimo istituto demoscopico).

Tutte le altre formazioni politiche messe assieme pesano per il 5,2% dell’elettorato. Ultimo dato da prendere in analisi quello relativo al cosiddetto partito del non voto: la percentuale di indecisi e astenuti – secondo il campione rappresentativo della popolazione italiana su cui si basa questo sondaggio – è addirittura del 41,2%.

Commenti