Travaglio elogia Renzi: "È stato il più lesto"

Il direttore del Fatto plaude all'apertura al Movimento 5 Stelle da parte dell'ex segretario del Partito Democratico

Adesso Marco Travaglio tesse le lodi di Matteo Renzi. Ecco, il direttore de il Fatto Quotidiano non è certo diventato renziano – dopo anni passati a dargli contro duramente –, ma plaude convintamente all'apertura al Movimento 5 Stelle da parte dell'ex segretario del Partito Democratico. È stato infatti l'attuale senatore dem tra i primissimi a proporre con forza l'alleanza giallo-rossa, dando il "la" all'inciucio

Sulle colonne del suo giornale, all'interno del suo stesso editoriale di questo lunedì, Travaglio scrive: "Renzi, di cui siamo tutti fuorché dei fan, è stato il più lesto a drizzare le antenne e a tradurre il nuovo senso comune in una proposta che, grazie al ricatto sui gruppi parlamentari di sua stretta fiducia (anzi, nomina), ha spostato il Pd dall'opzione elezioni all'opzione governo giallo-rosa".

Dunque, il giornalista fotografa così il ruolo in questa delicata fase di Beppe Grillo, fondatore e garante del M5s: "Grillo, che da dodici anni tentava di aprire un dialogo anche sgangherato con il centrosinistra e ne veniva regolarmente respinto, ha riscoperto la voglia di fare politica, accompagnando per mano la sua Armata Brancaleone, sbalestrata da mesi di buone leggi e cattive performance elettorali".

Dopo Renzi e Grillo, ecco il giudizio sul leader della Lega Matteo Salvini: "A un certo punto, ubriaco di voti inutili (quelli delle Europee), di sondaggi, di like e di yesman, ha iniziato ad ascoltare soltanto se stesso, e si è dannato. Ha aperto una crisi in pieno agosto che nessuno ha capito, nemmeno tra i suoi, anche perché lui non l'ha mai spiegata. Ed è finito come la rana della fiaba antica, quella che si gonfia, si gonfia, si gonfia fino a scoppiare da sola".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 02/09/2019 - 10:16

Le idee cambiano, secondo gli interessi! Così é nel mondo, specialmente a sinistra.

FedericoMarini

Lun, 02/09/2019 - 10:27

E’ STATO IL PIU’ LESTO PERCHE’ E’’L’UNICO CHE CONOSCE L’ARTE DELLA POLITICA.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 02/09/2019 - 10:32

La confusione cresce fra i filocomunisti! Una malattia genetica!

DRAGONI

Lun, 02/09/2019 - 10:43

L'INCIUCIO VALE PER TRAVAGLIO PUR VALE UNA LODE ALL'AMANTE DEL SUPER AEREO CON LA BOSCHI COME SUO BRACCIO DESTRO FATTA ELEGERRE A BOLZA E NON NELLA TERRA DELLA BANCA ETRURIA!

vince50

Lun, 02/09/2019 - 10:56

Ma oltre a giudicare tutto e tutti da sig."so tutto io",oltre a questo che lavoro fa?

ziobeppe1951

Lun, 02/09/2019 - 11:42

Renzie è un dilettante con stipendio da professionista

Tip74Tap

Lun, 02/09/2019 - 12:16

Ogni tanto faccio un salto sul Fatto Quotidiano e devo dire che da mesi è pieno di lettori e commentatori del PD.

COSIMODEBARI

Lun, 02/09/2019 - 13:15

Leggere Travaglio? E' più istruttivo leggere sulla plastica che avvolge la balla di acqua mineale oppure i rotoli di carta igienica

APG

Lun, 02/09/2019 - 13:24

Questo individuo cambia idea con la stessa velocità con la quale cambiano i prezzi della frutta al mercato!

Libertà75

Lun, 02/09/2019 - 15:17

che felpino abbia sbagliato mossa è evidente, che avesse ragione idem! L'inciucio non è certo cosa nuova, vedasi il video con la Merkel, vedasi la votazione della Ursula, vedasi le dichiarazioni di Franceschini, ecc... Il problema è che i 5stelle si faranno fagocitare dal PD, il PD è un partito, loro no.

Capricorno29

Lun, 02/09/2019 - 16:34

Certo elogia Renzi perché in Italia si salta sempre sul carro dei vincitori o finti vincitori l’importante è aprire sempre la bocca poi non importa cosa si dice che schifezza

t.francesco

Lun, 02/09/2019 - 17:35

CHE BISOGNA FA' PE CAMPA'. EVVIVA LA COERENZA

cardellino

Lun, 02/09/2019 - 18:23

Salvini papa subito anzi da ieri -1

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 02/09/2019 - 19:26

Cosa non si fa per interessi.questi vendono anche l'anima al diavolo per una poltrona

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 02/09/2019 - 19:27

Ora i sostenitori PD e 5S fanno a gara per rinnegare l'uno e l'altro. Credibilità sotto i piedi. Il voto elettorale li punirà a dovere.

Anselmo Masala

Lun, 02/09/2019 - 19:42

vince 50 10:56: che lavoro fa?Non provocare!!!!!

Anselmo Masala

Lun, 02/09/2019 - 19:45

Travaglio like Franceschini ovvero dove va la barca va bacciccia

giosafat

Lun, 02/09/2019 - 20:53

Travaglio è un continuo abbaglio.

PRALBOINO

Lun, 02/09/2019 - 22:01

Più libertà garantisce figure barbine a tutti indistintamente ormai Travaglio comincia anch'egli ad assumere un atteggiamento ondivago da ubriacato

antipifferaio

Mar, 03/09/2019 - 08:41

Quando il castello viene giù....viene giù anche il codazzo di lecchini al seguito...ovvio. Il FQ è da un po' che arranca e quando il terreno sotto i piedi comincia a mancare ci si abbarbica dove si può...e questo vale anche per il travagliato Travaglio...

fotosutela

Mar, 03/09/2019 - 10:07

Stupefacente che nessuno si sia accorto che Salvini ha messo in piedi una magnifica trappola, che sta andando proprio benissimo: PD e 5Stelle si stanno suicidando, finalmente!, esattamente come previsto. Molti cantano vittoria pensando che Salvini sia finito, in realtà i finiti sono PD e 5 Stelle, che fra 5 anni, al massimo, non esisteranno più. Ad maiora.

titina

Mar, 03/09/2019 - 10:26

prima temeva Renzi perchè renzi è capace, intelligente, comunicativo, doti che non hanno gli stellati; ora che ne ha detto di lui di tutti i colori non lo considera un avversario temibile. Tutto qui.e così fa con salvini: ne parla male perchè parlando male di tutti gli altri restano solo i 5 stelle. ma di stelle non ne meritano neppure una.

Giorgio Rubiu

Mar, 03/09/2019 - 11:11

@ fotosutela 10:07 - 5 anni? Assolutamente NO. Per arrivare a fine legislatura,cioè al voto, mancano 3 anni e mezzo. Se dureranno insieme fino ad allora avranno un mucchio di tempo per fare danni che, poi, l'elettorato giudicherà come tali e si esprimerà in merito punendoli. Se divorzieranno prima di allora (come molti credono e sperano) non si potrà fare altro che dare la parola all'elettorato. Perfino Mattarella dovrà arrendersi all'evidenza dei fatti e non concedere altri inciuci se non, al massimo, un governo amministrativo in attesa delle elezioni anticipate. Quindi il traguardo è posto ad un massimo di 3 anni e mezzo.