Politica

Stabilità, le mance di Renzi: un milione per festival e bande

Dentro il ddl stabilità c'è di tutto, dall'assistenza termale alla società Dante Alighieri. Milioni a pioggia per amici e fondazioni

Stabilità, le mance di Renzi: un milione per festival e bande

Una pioggia di "marchette", come sono state chiamate dalle opposizioni. La legge di Stabilità 2016 che è in fase di discussione ha dentro di tutto (e di più). Gli emendamenti che sono stati approvati dalla Commissione bilancio parlano chiaro. La legge è ora in discussione alla Camera e entro mercoledì avrà il via libera del Senato. Non è strano che sia così: la discussione sulla ex finanziaria è da sempre definita, in ambiente parlamentare, come "l'assalto alla diligenza".

Ma stavolta, col governo Renzi, c'è qualcosa in più. "Stabilità mille mance", l'ha chiamata Italia Oggi che ha analizzato tutti i finanziamenti contenuti all'interno. Si va dai 5 milioni per le attività del Centro Euro-Mediterraneo per i calmbiamenti climatici a quelli per la bonifica della "Valle del Sacco". Un milione all'anno, fino al 2018, anche per la Fondazione Ebri e 38 milioni per il Fondo per le cattedre universitarie del merito. Poi ci sono 100 mila euro (per 2016-2018) per la Società Dante Alighieri, 250 mila euro per l'Accademia nazionale dei Lincei, 1 milione di euro al Club Alpino Italiano.

Poi ci sono anche 200mila euro per il Funzionamento del Garante nazionale dei detenuti, 500mila euro per abbellire da qui al 2019 Matera come capitale europea della cultura, cui bisogna aggiungere anche 5 milioni per ristrutturare l'altopiano muirgico della città della pietre. In legge di stabilità anche 3 milioni di euro per la pesca e l'acquacoltura per il triennio 2012-2015.

Infine, ma ve ne sono tanti altri, 1 milione di euro per festival, cori e bande. Da qui al 2018 non mancherà la musica in Italia. "Grazie" alle marchette di Renzi.

Commenti