Cronaca internazionale

Usa, strage senza fine. Biden esorta il Congresso. "Stop alle armi d'assalto"

Tre sparatorie in meno di 48 ore. Dopo le 11 vittime di Los Angeles, 8 morti a San Francisco

Usa, strage senza fine. Biden esorta il Congresso. "Stop alle armi d'assalto"

Tre sparatorie in meno di quarantott'ore. Dopo la drammatica strage di sabato sera in una sala da ballo dove 11 persone sono morte durante le celebrazioni del capodanno lunare, si allunga la scia di sangue in California. Lunedì altre otto persone (sette uomini e una donna) sono state uccise in due sparatorie correlate presso delle strutture agricole di una comunità costiera a sud di San Francisco. Alcune delle vittime sono state trovate morte in una fattoria dove si coltivano funghi e altre in un impianto di autotrasporto a pochi chilometri di distanza, entrambi alla periferia di Half Moon Bay, una città a circa 48 chilometri a sud di San Francisco. Il killer è sotto la custodia degli agenti, che lo hanno trovato nel parcheggio di una stazione di polizia nelle vicinanze: è stato identificato nel 67enne Zhao Chunli e le vittime, secondo indiscrezioni, sono tutte di origine asiatica e ispanica. «È stato fermato senza problemi e l'arma recuperata. Non c'è alcuna minaccia per la comunità», ha fatto sapere la polizia.

I motivi del gesto folle di Chunli non sono ancora noti e le forze dell'ordine stanno indagando per cercare di fare luce sull'accaduto, ma si sa che aveva una pistola semiautomatica legalmente registrata. Lo sceriffo della contea di San Mateo, Christina Corpus, ha spiegato che l'uomo, dipendente in uno dei due luoghi della strage, non era noto alla polizia locale e «nulla su di lui aveva sollevato preoccupazione». Tuttavia, ha precisato, sembra che il killer abbia «preso di mira» alcune delle vittime e si sia trattato di un «episodio di violenza sul posto di lavoro».

La sparatoria ha sconvolto gli abitanti del Golden State e il presidente Joe Biden è tornato a sottolineare che «il flagello della violenza delle armi da fuoco in America richiede un'azione più forte». «Ancora una volta esorto il Congresso ad agire rapidamente e far arrivare sulla mia scrivania il divieto delle armi d'assalto», ha aggiunto.

Finora ci sono state 39 sparatorie di massa negli Stati Uniti nel 2023, il numero più alto a questo punto dell'anno mai registrato. La California è uno degli stati Usa con le leggi più dure su pistole e fucili, e dopo la sparatoria alla sala da ballo di Monterey Park, alcuni senatori democratici hanno introdotto provvedimenti per vietare le armi di assalto e innalzare a 21 anni l'età per l'acquisto di pistole e fucili. Iniziative che hanno incassato il plauso di Biden.

Intanto, il governatore democratico della California Gavin Newsom, ha sottolineato che il Secondo Emendamento è un «patto suicida». Su Twitter ha spiegato che si trovava a una veglia in ospedale con le vittime della precedente sparatoria, quando ha ricevuto la notizia di quest'ultimo attacco, parlando di «tragedia su tragedia».

Riguardo la strage ad Half Bay Moon, è emerso che diversi bambini sono stati testimoni dell'accaduto: alcune famiglie di lavoratori vivono nella tenuta dove Chunli ha aperto il fuoco, e all'ora del massacro i bambini erano usciti da scuola. Lo sceriffo della contea di Los Angeles Robert Luna, invece, ha fornito nuovi aggiornamenti sull'inchiesta per la strage nella sala da ballo di sabato sera. «È un'indagine complessa, ci sono molte cose che ancora non sappiamo», ha detto. Nella casa del killer, però, sono state trovate diverse armi e munizioni, e recuperati vari dispositivi elettronici. Almeno una delle armi recuperate era modificata, e secondo la polizia sono state rinvenute alcune prove sul fatto che il killer stesse lavorando manualmente a dei silenziatori.

Commenti