Politico gangster: delibere e rapine

Ci sarebbe la febbre per i cavalli e per le scommesse dietro la doppia vita condotta da Roberto Sergio Ridi, consigliere comunale di una lista civica a Castagneto Carducci (Livorno) e, secondo i carabinieri che lo hanno arrestato, rapinatore di uffici postali. Con questa accusa infatti l’uomo, 56 anni, incensurato, è stato portato in carcere dai militari di Volterra, che ritengono di aver individuato in Ridi, che gestisce con la moglie - ignara di tutto - il supermarket di famiglia, l’autore di due rapine a mano armata, il 16 aprile e il 13 maggio scorsi, a due uffici postali. E l’attività «parallela» del consigliere gangster non si sarebbe fermata, visto che i carabinieri lo hanno rintracciato a bordo della propria auto con la quale, secondo gli investigatori, aveva appena fatto dei sopralluoghi presso alcuni uffici postali della zona nell’intento di commettere altre rapine. Dalla perquisizione dell’auto sono saltati fuori una pistola calibro 7,65 un giubbotto tipo K-Way, un paio di occhiali e un cappellino, utilizzati per i colpi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti