Il Premio Tenco perde la radio

Il Premio Tenco perde la radio

Il primo acuto al Premio Tenco, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 20 al 22 ottobre per celebrare trent'anni della canzone d'autore, è una polemica con la Rai, colpevole - a detta degli organizzatori - di mandare in onda le serate intorno all’una di notte. A questo, poi, si aggiunge per la prima volta il silenzio della radio. Cosa ancora più disdicevole, quest’anno, - viene sottolineato - perché si tratta di tre serate all'insegna dell'amarcord, con una rimpatriata tra vecchi amici, per rievocare un pezzo di storia della musica italiana. A partire dal fedelissimo Roberto Vecchioni, presente al Tenco dalla sua prima edizione; per continuare con Paolo Conte, Francesco Guccini e Gino Paoli.
Ci sarà anche una serie di intermezzi dedicati al cabaret con la Banda Osiris, Stefano Bollani, David Riondino e il Quartetto Euphoria. Uno spazio importante sarà dedicato ad alcuni degli artisti scoperti dal Tenco che, negli ultimi 15 anni, hanno trovato la strada dell'affermazione. Tra questi: Francesco Baccini, Samuele Bersani, Sergio Cammariere, Daniele Silvestri, Morgan e Davide Van De Sfroos. Il gran finale è dedicato a un cast d'eccezione con gli Avion Travel, Petra Magoni e l'orchestra di Piazza Vittorio, composta da una ventina di immigrati che prendono il nome da una nota piazza di Roma, vicina alla stazione Termini.
Francesco De Gregori a parte, vincitore di una Targa per il migliore album «Pezzi», è prevista la partecipazione alla rassegna delle altre tre Targhe Tenco che sono: Paolo Conte «Migliore Canzone» con «Elegia»; Enzo Jannacci «Disco in dialetto» con «Milano 3-6-2005» e Morgan «Miglior interprete». L'ex Bluvertigo proporrà un remake di 'Non al denaro non all'amore nè al cielò di Fabrizio De André. «In via eccezionale, invece - ha detto l'organizzatore Giorgio Vellani - il Club Tenco non assegnerà riconoscimenti per le «Opere prime», per un'eccessiva quanto inconsueta dispersione di voti che ha portato al primo posto ben cinque dischi ex aequo». Saranno presenti anche i due Premi Tenco 2005 ai cantautori stranieri che sono stati assegnati a John Cale, leggendaria anima con Lou Reed dei Velvet Underground, e a Cheb Khaled. Il Premio Tenco all'operatore culturale andrà, invece, a Fernanda Pivano.

Commenti

Grazie per il tuo commento