«Pronto nonno», un aiuto agli anziani per la regolarizzazione di colf e badanti

Iniziativa gratuita del Comune per assistere le persone non autosufficienti con più di 65 anni nella compilazione dei moduli necessari per mettere in regola i collaboratori domestici. Basta una telefonata al numero verde per avere un volontario a domicilio in grado di farlo

Per molti di loro sarebbe davvero dura compilare i moduli necessari a mettere in regola colf e badanti. Difficile per gli anziani, poco avezzi a certe procedure, decifrare i quesiti dell'Inps su mansioni, orari e inquadramento del collaboratore domestico da regolarizzare prima di procedere all'invio telematico della domanda. A loro ha pensato l'assessorato capitolino alle Politiche sociali che, in collaborazione con la Protezione civile, ha promosso un'iniziativa gratuita, battezzata «Pronto nonno», per assistere le persone non autosufficienti con più di 65 anni. Da lunedì prossimo fino al 30 settembre, ultimo giorno per presentare le domande, i cittadini in questione potranno chiamare dalle 9 alle 16 il numero verde di «Pronto nonno» (800-147-741) e chiedere l'assistenza di un volontario per compilare la pratica. Un operatore andrà a casa dell'anziano (che dovrà avere già provveduto al pagamento dei 500 euro previsti) per compilare i moduli necessari, poi rientrerà in sede, inserirà i dati nel sistema informatico e procederà all'invio della documentazione al ministero dell'Interno. La Protezione civile di Roma metterà a disposizione 50 volontari che affiancheranno nell'iniziativa gli 11 operatori di «Pronto nonno». «Questo servizio è a costo zero - spiega l'assessore alle Politiche sociali Sveva Belviso - Spesso, in passato, banali errori di compilazione comportavano ritardi nell'accoglimento delle domande, ma con questa iniziativa si potranno evitare inconvenienti del genere».

Commenti

Grazie per il tuo commento