Provincia Un ponte per ridurre il traffico sull’Empolitana

SNODO CRUCIALE Collega il centro di Tivoli con l’A24 ed è l’unica arteria stradale di raccordo tra importanti centri della Valle dell’Aniene e dell’area Prenestina con Tivoli

Provincia Un ponte per ridurre il traffico sull’Empolitana

Buone notizie per gli automobilisti che transitano sulla via Empolitana I, quotidianamente costretti a lunghe code, a causa del doppio senso alternato. L’Empolitana I collega il centro di Tivoli con l’A24 ed è l’unica arteria stradale di raccordo tra importanti centri della Valle dell’Aniene e dell’area prenestina con Tivoli. Per risolvere il problema del traffico e della sicurezza stradale, causato da tre restringimenti di carreggiata successivi dovuti alle preesistenze archeologiche di epoca romana e alla ristretta sezione del ponte esistente dalla seconda metà del settecento su un corso d’acqua, la Provincia di Roma ha predisposto un progetto per un nuovo ponte sulla Empolitana. Il ponte, il cui costo sarà di circa 4 milioni di euro, avrà una lunghezza di circa 150 metri e una larghezza di 13,6 metri con due corsie di 3,5 metri ciascuna, banchine da 1 metro e marciapiedi da 1,5 metri. «Quest’intervento - spiega il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti - si inserisce nel quadro delle opere infrastrutturali che l’amministrazione provinciale sta portando avanti nell’area nord-est del territorio, mentre sono in corso i lavori per la tangenziale di Subiaco finanziati dalla Provincia con 7,2 milioni di euro».
Nel piano è compresa anche la realizzazione di un ponte pedonale in acciaio lungo 40 metri per collegare il centro abitato della frazione di Monitola con Arci. L’iter procedurale prevede la trasmissione del progetto al Comune di Tivoli per l’approvazione della variante urbanistica, non appena ottenuta la quale si entrerà nella fase esecutiva e alla gara d'appalto. «È un’opera da lungo attesa e sulla quale vi è sempre stata un’intesa bipartisan», fa presente Andrea Napoleoni consigliere Pdl al Comune di Tivoli, che però esprime «il timore che il nuovo ponte faccia la fine dello svincolo lucano che, progettato e finanziato dal 2004, è ancora fermo. Non vogliamo credere - conclude Napoleoni - che sia l’ennesimo spot elettorale per le prossime regionali». Di rimando, la Provincia fa sapere che presto verrà aperto un cantiere per il nodo di Ponte Lucano a Villa Adriana, con un impiego di 23 milioni di euro. Complessivamente tra Tivoli e la Valle dell’Aniene è in corso un investimento di circa 34 milioni di euro per potenziare le infrastrutture viarie. Da Palazzo Valentini Marco Bertucci (Pdl) ha espresso vivo compiacimento per l’iniziativa, sottolineando che «il ponte sull’Empolitana è importante e lungamente atteso», ma auspicando che «venga realizzato presto e che l’assessore competente dedichi, oltre a Tivoli, la stessa attenzione anche ad altre città della provincia che necessitano di urgenti provvedimenti di viabilità». Il progetto è stato illustrato da Zingaretti e dall’assessore provinciale ai Lavori Pubblici e Viabilità, Marco Vincenzi, ai 15 sindaci dei Comuni della Valle dell’Aniene e dell’area tiburtina e ai presidenti della IX e X Comunità Montana.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti