Qualche giorno in «paradiso» per ritrovare forma ed energia

Qualche giorno in «paradiso» per ritrovare forma ed energia

Pensavo di aver letto sul mio menù frutta e yogurt e così mi avvento su un secondo kiwi ma Nello, cameriere attentissimo, mi blocca prima che compia il misfatto «C'è scritto un frutto» precisa. E lo taglia così sottile da riempire un piatto intero con tanto di fragolina nel mezzo… «Che cura e che attenzione» penso. E' solo l'inizio. Qui a Villa Paradiso Clinical Beauty, residenza storica sull'acqua a Fasano, la prima sensazione è di affidarsi alle mani di una task force di persone che vogliono assolutamente il tuo bene. E anche i numeri hanno la loro parte in questo luogo dove Joëlle Vassal ideò 25 anni fa (la data del compleanno ricorre il prossimo 13 luglio) un concetto di rémise en forme oggi accreditato a livello internazionale: 48 ospiti per uno staff di 100 persone, di cui 25 impegnate nella spa e 8 medici.
Una volta smessi gli abiti borghesi (anche quelli dei vip, numerosi e affezionati come Vasco Rossi e Tina Turner o Raoul Bova che ha scritto nella sua dedica «Il Paradiso può attendere, Villa Paradiso no») e indossati democraticamente accappatoio e tuta, si inizia un percorso settimanale durante il quale si è «presi in cura» ogni giorno dallo stesso medico, estetista, fisioterapista e personal trainer. Poco importa se si gira con maschere sul viso o impacchi sui capelli. Nessuno ci fa caso proprio come a casa. Quando domandi agli operatori da quanto tempo lavorano per Joëlle scopri che in tanti sono qui fin dall'inizio. «Tutti crediamo in quello che facciamo» precisa Cristian Duca, lo chef che in cucina ha una postazione telematica perché la dieta è decisa ogni giorno tra medico, ospite e chef. Capisaldi: cotture leggere e freschezza degli ingredienti senza perdere il gusto, perché non si tratta di digiuno, ma di educazione alimentare con tanto di lezione per gli ospiti tenuta il venerdì.
Ogni settore è in stretta comunicazione e la parte medica è il cuore del metodo: «Eseguiamo esami di tipo elettronico per individuare lo stato di funzionalità generale dell'organismo, con la possibilità di fare accertamenti attraverso esami clinici tradizionali, e impostiamo un regime dietologico, una terapia di riequilibrio funzionale di tipo omeopatico e di integrazione alimentare» spiega il dottor Lucio Loreto che insieme ai dottori Felice Egisto e Carlo Lazzarini fa parte della direzione scientifica di uno staff specializzato in varie discipline, dalla medicina preventiva funzionale all'antiaging alla medicina estetica.
Mi dicono che il 70-80% degli ospiti ritorna. Mi sembra un dato altissimo. Ma quando, dopo tre giorni di cure del dottor Loreto mi sento decisamente meglio e Claudio, il fisioterapista, mi sistema problemi a un'anca (quando pensavo fosse sciatica), al bacino e alla rotula mentre Marcella mi ridà energia con lo shiatsu e Flavia, l'estetista (che mi mancherà per tutta la vita) tra trattamenti all'ossigeno iperbarico, impacchi al corpo (con anche 4 prodotti diversi a seconda delle aree da trattare) mi ridà splendore, … allora capisco. Senza contare che in due giorni la bilancia segna un chilo e mezzo in meno e la medicina estetica è trattata con la delicatezza del cesellatore: ogni intervento avviene nel segno della massima naturalezza, così come la linea cosmetica frutto di tre anni di studi e ricchissima di principi attivi naturali.
Gli ambienti ricordano il calore di casa, e la spa, da poco rinnovata, offre visuali sul lago e toni caldi e accoglienti. La sera, chi vuole, smessi accappatoio & Co., canta attorno al piano suonato da Salvo. Mi sposto alla vicina Maison du Relax, gestita dalle figlie di Joëlle Christel e Marion, vera chicca per soli 18 ospiti affacciata sul lago, dove Adriano mi risolve un problema mandibolare con il massaggio Polarity, mix di discipline orientali e occidentali. La domanda è inevitabile: perché sono tutti così bravi e motivati? Mi ricordo cosa mi ha confidato Claudio, «Quando mi capita di incontrare il mio capo sono felice». Il segreto si chiama Joëlle Vassal, che con tanta eleganza ha saputo trasferire a tutti il suo credo e la sua passione.
Il soggiorno Platinum a Villa Paradiso (da domenica a domenica) in pensione completa con visita medica e valutazione funzionale, ECG, terapia medica di base e alimentare con visite quotidiane, 6 trattamenti di masso-fisioterapia, estetici, idroterapie, shiatsu e attività quotidiana in palestra, fitness e acquagym dal 30 giugno al 27 luglio: da 2.750 euro La formula «3 giorni di benessere» a La Maison du Relax da 1.750 euro.
Info: www.villaparadiso.com; info@villaparadiso.com, numero di telefono 0365.294811.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento