Quando l'allure e l'eleganza vanno a tempo di musica

Raymond Weil torna a calcare le scene del mercato italiano in modo deciso e ufficiale. Si tratta di un gradito rientro determinato dall'interessamento e dalla volontà della Luxury Details srl di Milano, diretta da Fabrizio Giaccon, un manager di esperienza, con importanti trascorsi in Swatch e Damiani.
Fondata a Ginevra nel 1976, da Raymond Weil, in un momento di piena crisi dell'industria orologiera svizzera, l'azienda nel tempo ha saputo consolidarsi e identificarsi, in particolare, per il suo forte legame con l'allure e l'eleganza della musica classica (evidente nel nome di collezioni come Maestro, Nabucco, Don Giovanni, Parsifal), sostenuto da un imprinting societario ancora oggi familiare.
L'eredità gestionale, da trasmettere di padre in figlio, è la pietra angolare su cui poggia l'indipendenza del marchio, prerogativa assai rara nel panorama orologiero attuale, dominato dall'incidenza organizzativo-finanziaria dei grandi gruppi.
Un elemento chiave sul quale Raymond Weil ha voluto porre l'accento, intitolandovi una collezione, la Freelancer, lanciata nel 2007, e connotata da dettagli mai abbandonati, come le anse smussate, le viti nel layout del quadrante e l'apertura ad arco della finestrella del datario a visualizzare tre giorni, con riferimento centrale a freccia. Durante la recente edizione della fiera di Basilea, la linea Freelancer è stata integrata con un sofisticato cronografo in acciaio lucido e satinato (sulla carrure) da 42 mm di diametro.
Il movimento meccanico automatico, Swiss Made, è montato su 25 rubini e prevede una riserva di marcia di 46 ore.
L'impatto sporty-elegance del quadrante nero, protetto da vetro zaffiro, emerge nelle finiture a filets circulaires della fascia degl'indici a barretta e dell'interno dei contatori, con quello dei piccoli secondi sottolineato dalla cornice in acciaio fissata da una vite: il tutto accompagnato dall'efficace contrasto con il rosso delle lancette a bastone, della scala tachimetrica periferica e della freccia che orienta la lettura della data, in abbinamento al giorno della settimana.
Impermeabile fino a 10 atmosfere, con fondello a vite integrato da vetro zaffiro, pulsanti a pompa e cinturino in pelle di vitello rifinito a punto sellaio, con fibbia déployante, il costo del Cronografo è di 2.500 euro.

Commenti