Restivo ancora nei guai: in Inghilterra è accusato di omicidio di una coreana

Nuove accuse contro Danilo Restivo in Inghilterra. L’uomo, indagato per l’omicidio di Elisa Claps e arrestato per l’omicidio di Heather Barnett a Bournemouth, è ora accusato anche dell’omicidio di Jong Ok Shin

Restivo ancora nei guai: 
in Inghilterra è accusato 
di omicidio di una coreana

Londra - Nuove accuse contro Danilo Restivo in Inghilterra. L’uomo, indagato per l’omicidio di Elisa Claps a Potenza ed arrestato per l’omicidio di Heather Barnett a Bournemouth, è ora accusato anche dell’omicidio di Jong Ok Shin, detta Oki, studentessa sudcoreana uccisa il 12 luglio 2002 sempre a Bournemouth, quattro mesi prima del delitto Barnett.

Nuove accuse per Restivo Contro di lui si sta muovendo la difesa di Omar Benguit, condannato dalla magistratura inglese per l’omicidio della studentessa. Una condanna che è stata criticata da alcuni esperti di diritto e dopom la quale Benguit ha continuato a proclamarsi innocente. L’avvocato di Benguit, Giovanni Di Stefano, ha presentato al tribunale una richiesta di incriminazione nei confronti di Restivo per l’omicidio della ragazza. Oki fu uccisa con tre coltellate alla schiena. Secondo il legale di Benguit, la ragazza fu uccisa con un paio di forbici, inoltre le fu tagliata una ciocca di capelli. Elementi che potrebbero condurre a Restivo di cui è nota l’abitudine di tagliare ciocche di capelli alle ragazze. La richiesta del legale è possibile in Inghilterra in quanto chiunque, non solo la Procura, può perseguire un crimine. Jong Ok Shin fu uccisa alle prime ore nella giornata, mentre rientrava a casa, in Malmesbury Park Road, nel quartiere di Charminster, a pochi isolati dall’abitazione di Restivo. Proprio pochi giorni fa la difesa di Benguit ha ottenuto un punto a suo favore perchè la Commissione nazionale inglese ha accolto l’istanza per la revisione dei processi ed ha aperto un’istruttoria sul caso.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti