Ridley Scott torna a dirigere la saga di Alien

L'uscita è prevista nelle sale per l'agosto del 2011. La Fox deve porre rimedio ai clamorosi flop dei precedenti «Alien vs Predator»

Ridley Scott torna a dirigere la saga di Alien

Ormai è ufficiale. La prestigiosa saga di Alien, ultimamente ridicolizzata dai due episodi di Alien vs Predator (il primo con Raul Bova), torna agli antichi splendori. La Fox ha deciso, infatti, di rispolverare il franchis di Alien, dando vita a un quarto capitolo che sarà scritto da Jon Spaihts e sarà diretto da Ridley Scott in persona, il regista del primo inarrivabile episodio del 1979, capolavoro tra horror e thriller. Il film andrà a ritroso nel tempo come va di moda adesso con un prequel che spiegherà la genesi degli alieni e dell'equipaggio del Nostromo. La data di uscita è prevista per l'agosto del 2011, le riprese dovrebbero cominciare a dicembre di quest'anno. Difficile però un coinvolgimento di Sigourney Weaver. La saga di Alien ha avuto tre sequel: nel 1986 «Aliens» diretto da James Cameron, «Alien 3» nel 1992 diretto da David Fincher and nel 1997 «Alien: Resurrection» di Jean-Pierre Jeunet. Come detto ci sono stati altri due Alien vs Predator.
Lo sceneggiatore Jon Spaiths sembra ormai essere diventato una delle nuove penne più interessanti della fantascienza. Suo è l'atteso progetto «Shadow 19» della Warner Bros che avrà come protagonista Keanu Reeves, così come suo è anche «Passengers», film su un epico viaggio stellare che sarà prodotto dalla Morgan Creek. Altri progetti in programma per lo sceneggiatore sono «The darkest hour», «Children of Mars» per la Disney e la riscrittura di «St. George and the Dragon» per la Sony e la Red Wagon.
Ridley Scott invece comincerà ad occuparsi del film dopo aver terminato Robin Hood. Per lui si tratta del ritorno alla saga cui aveva dato vita ma che aveva abbandonato subito dopo il primo film, affidandola alle mani prima di James Cameron, poi di David Fincher e infine di Jean-Pierre Jeunet. Vedremo se riuscirà a dare di nuovo gloria a quella che finora è una delle sue più riuscite creature.